L'uomo invisibile

Acquista su Ibs.it   Dvd L'uomo invisibile   Blu-Ray L'uomo invisibile  
Un film di Leigh Whannell. Con Elisabeth Moss, Storm Reid, Oliver Jackson-Cohen, Aldis Hodge, Harriet Dyer.
continua»
Titolo originale The Invisible Man. Horror, Ratings: Kids+13, durata 124 min. - USA 2020. - Universal Pictures uscita lunedì 15 giugno 2020. MYMONETRO L'uomo invisibile * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Minaccia invisibile ma concreta. Valutazione 4 stelle su cinque

di Ashtray_Bliss


Feedback: 29209 | altri commenti e recensioni di Ashtray_Bliss
giovedì 26 marzo 2020

Attesissimo secondo lungometraggio di Whannell, visionario regista che ha firmato quel semi capolavoro cyberpunk di Upgrade, The Invisible Man è un film potente che non disattende le aspettative ma costruisce una lenta e crescente suspense che incolla gli spettatori allo schermo
La storia, naturalmente, riguarda una versione moderna e rielaborata che affonda le sue radici nel classico letterario di Wells ma che altresì affronta in chiave di thriller fantascientifico una realtà molto dolorosa e attuale, quella della violenza psicologica e di quella domestica. La trama ruota infatti attorno a Cecilia, donna intrappolata in una relazione violenta con uno scienziato eccellente nel suo campo di ricerca ma autoritario e possessivo nel privato, nonchè incline al controllo e alla manipolazione. Cee, come chiamata dagli amici, decide quindi di scappare dalla fortezza in cui vive come prigioniera, ma da quel momento in poi la sua ritrovata libertà e stabilità emotiva inizia a vacillare pericolosamente quando capisce e percepisce di essere osservata e vittima di una impalpabile ma concreta e ansiogena persecuzione. Già psicologicamente fragile, Cee sembra incapace di affrontare la presunta morte dell'ex violento risultando agli occhi dei suoi cari ossessionata da questa implacabile e invisibile minaccia che la logora e la tormenta. Eppure, minuto dopo minuto in un crescendo di suspense e mistero, noi spettatori come la protagonista stessa, siamo testimoni di eventi inspiegabili e inquietanti i quali c'entrano ben poco col sovrannaturale e trovano la loro naturale spiegazione nella mente prodigiosa di Adrian, lo scienziato inventore d'un meccanismo ineguagliabile che gli permette di rendersi invisibile al mondo e tormentare la sua ex, tanto da portarla sull'orlo del crollo mentale.

Ma dietro le premesse e i risvolti fantascientifici che vengono sviluppati all'interno del film non è difficile scorgere un'altra dimensione che riflette le reali intenzioni del regista e del suo prodotto: trattare e a suo modo denunciare le relazioni abusive e tossiche, specialmente manipolazione mentale e la sottomissione della vittima, esplorando quindi sullo schermo l'nsidiosa e talvolta impercettibile dall'esterno dimensione che assume la violenza psicologica ed emotiva, oltre che fisica, di un partner autoritario e abusivo. Un nemico appunto invisibile e subdolo, pericoloso e grave che affligge silenziosamente centinaia di donne e uomini, quotidianamente, ma che spesso passa del tutto inosservato all'interno della nostra società, fatta di apparenze e facciate, ma producendo danni irreparabili alle vittime.
L'uomo invisibile nel universo cinematografico di Whannel assume simbolicamente e metaforicamente il ruolo della violenza domestica e ciò viene magistralmente eseguito attraverso l'attenta e meticolosa costruzione che rende palpabile ed estremamente verosimile l'angoscia e il terrore vissuto dalla protagonista nella sua disperata ricerca di libertà e riscatto
Infatti, buona parte del meritato successo del prodotto in questione è senz'altro da attribuire alla bravissima Elisabeth Moss che riesce a prendere tutto il peso del film sulle sue spalle, inalzandosi ad indiscussa protagonista (forse a dispetto di quanto suggerirebbe il titolo) trascinandoci dentro quest'incubo allucinante e ossessivo. La minaccia che grava sulla protagonista è costante ma la caratteristica dell'invisibilità e della sua impalpabilità concreta e fisica amplifica ulteriormente il senso di impotenza nell'affrontarla, levidenziando a disparità di forza tra vittima e carnefice nonchè il limitato repertorio di difesa della stessa. Il nemico è difatti invisibile ma le ripercussioni sulla psiche della fragile protagonista non lo sono affatto e non tardano ad evidenziarsi e manifestarsi. Seguiamo così una Moss in perfetta forma che dona spessore, credibilità e umanità alla sua Cecilia, mettendo a nudo la fragilità, confusione, debolezza ma anche ferrea resilienza della donna nel affrontare quel mostro invisibile che la tortura dimostrando la verità. 

Stratificato e attento thriller psicologico
, The Invisible Man, vince la scommessa e intrattiene in maniera intelligente e umana rendendo il racconto il più plausibile e realistico possibile, limitando l'uso degli effetti speciali al minimo sindacale e puntando tutto sulla narrazione (e costruzione) psicologica, approfondita e accurata, della vittima e del suo arduo percorso nel tentare di esporre la verità e uscire dal calvario psicologico al quale era sottoposta. Fatto sta che anche la caratterizzazione della donna-vittima è priva di retorica o approcci semplicistici monodimensionali che minerebbero l'intero costrutto proposto. 
Whannell, si riconferma quindi un regista nonchè sceneggiatore visionario, efficiente ed estremamente abile nel creare anche stavolta un racconto oscuro e angosciante dagli elementi prettamente fantascientifici ma ancorato ad una cruda e triste realtà sociale, terribile e spaventosa di per sè, costruendo una suspense lenta ma implacabile che s'incalza col passare dei minuti. Avvalendosi d'inquadrature e montaggio volti a inasprire il mistero, incutere o incrementare l'angoscia nello spettatore, osserviamo come la telecamera si muova lenta dietro gli angoli della casa, seguendo la protagonista, e fissandosi in punti apparentemente vuoti nei corridoi o sui muri dando esattamente l'impressione che qualcosa di impercettibile visivamente ci osservi, ci perseguiti. La minaccia è nascosta ma non irreale, è intangibile ma concreta, inquietante e insidiosa.
Perfettamente orchestrato anche il finale che presenta un piccolo colpo di scena, d'impatto, violento e imprevedibile che sigla la fine di un incubo vertiginoso e teso nel quale ci siamo trovati catapultati e che ribalta le dinamiche di potere. 

In definitiva, abbiamo un ottimo prodotto, un teso thriller psicologico che si basa sulla bravura indiscussa della protagonista, perfettamente calata nel ruolo, ma che si avvale altresì di un uso sapiente della fotografia e del montaggio, prediligendo le riprese negli spazi interni e accentuando così il senso di oppressione e impotenza dinanzi ad una minaccia invisibile che è sempre un passo davanti a noi.
Formidabile il puzzle psicologico che si crea ricollocando il film all'originale e classica dimensione di thriller in grado di relagalare autentici brividi, tensione e inquietudine, nelle sue due ore di durata divenendo un prodotto memorabile e altamente consigliato. Probabilmente uno dei migliori thriller della nuova decade dove il mostro non è più soltanto il frutto del genio diabolico di uno scienziato pazzo ma una vera, drammatica, dolorosa e attualissima realtà. Voto: 4,5/5.

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
Sei d'accordo con la recensione di Ashtray_Bliss?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Ashtray_Bliss:

Vedi tutti i commenti di Ashtray_Bliss »
L'uomo invisibile | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Spirit Awards (1)
Critics Choice Super (1)
Critics Choice Super (3)
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
lunedì 15 giugno 2020
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità