L'uomo invisibile

Un film di Leigh Whannell. Con Elisabeth Moss, Storm Reid, Oliver Jackson-Cohen, Aldis Hodge, Harriet Dyer.
continua»
Titolo originale The Invisible Man. Horror, Ratings: Kids+13, durata 124 min. - USA 2020. - Universal Pictures uscita lunedì 15 giugno 2020. MYMONETRO L'uomo invisibile * * * 1/2 - valutazione media: 3,66 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
mr.rizzus giovedì 25 giugno 2020
film incredibile! Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

L'Uomo Invisibile è uno degli "horror" più interessanti usciti in questo periodo. Ennesimo adattamento della storia nata dalla penna di H.G. Weels, il film di Whannel è sicuramente uno dei più originali, dove ad essere protagonista non è solo l'uomo invisibile, ma tutti quelli che lo circondano e che sono costretti a vivere nella paura, in un limbo tra realtà e la pazzia.
Consigliato a pieni voti!

[+] lascia un commento a mr.rizzus »
d'accordo?
francescofacchinetti lunedì 8 giugno 2020
esperienza eccitante. Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Quanto m’è piaciuto “L’Uomo Invisibile” è complicato spiegarlo con le stelle perché il cervello richiama all’ordine mentre il cuore (accelerato) vola alto.
Fatta eccezione per alcuni passaggi un po’ (troppo) blockbuster, il senso di persecuzione che prova la protagonista lo proviamo anche noi sulla nostra pelle, perché la presenza invisibile è molto più presente (scusate il gioco di parole) rispetto alle classiche figure thriller/horror da salto sulla sedia.
Qua si salta anche per cose piccole, quelle che realmente ci farebbero saltare se fossimo in quelle situazioni, ma si salta di gusto e quasi felici di essere stati fregati dal regista e dalla (bravissima) Elizabeth Moss.
Il tormento di questa donna si fa tormento di tutte le donne, di tutte coloro che vorrebbero lasciarsi alle spalle le violenze, le umiliazioni, i soprusi e semplicemente respirare guardando avanti. [+]

[+] lascia un commento a francescofacchinetti »
d'accordo?
felicity mercoledì 29 aprile 2020
rilettura profonda e inedita di un classico Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La bontà del film è di riconfigurare un classico come L’Uomo Invisibile all’interno di una piaga sociale qual è quella dello stalking, a partire dalla tristemente troppo diffusa realtà della violenza domestica.
The Invisible Man funziona ed inquadra con estrema lucidità quella fobia del sentirsi costantemente come oggetto osservato, braccato nell’ombra da un’entità maligna che allunga la sua viscida mano fino a toccare, prima che fisicamente, mentalmente. 
Il merito della riuscita del film è nel mettere a fuoco una perenne linea di tensione attraverso un regime dello sguardo consapevole, ma allo stesso tempo negato dalla sua evidenza fisica. [+]

[+] lascia un commento a felicity »
d'accordo?
stefano prandi martedì 21 aprile 2020
una vera delusione Valutazione 1 stelle su cinque
80%
No
20%

Non sono abituato a film del genere horror/trash o come li volete definire. Ma questo è veramente scarso, mediocre ho detto perchè non potevo esprimermi in modo peggiore. Sul genere i cosidetti film horror con un certo stile sono solo per fare alcuni esempi, "the others" o "the ring". Quelli avevano una costruzione logica e sorprendente allo stesso tempo, una recitazione di un ottimo livello, ma questo. mio dio, recitazione zero, trama assurda, non capisco certe recensioni ma le rispetto. i gusti son gusti. 

[+] lascia un commento a stefano prandi »
d'accordo?
eugenio domenica 12 aprile 2020
l'uomo nell'ombra Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

"The invisibile man", un misto tra thriller horror e fantascienza è l’ultima fatica di Leigh Wannel, capace di trattare un tema nonostante tutto molto reale ovvero la violenza sulle donne in chiave innovativa e metaforica.
 
Ci pone sin da subito in un luogo isolato, in una villa iper-tecnologica dall’elegante design, in cima ad una scogliera su cui si infrangono i flutti impetuosi dell’oceano, di notte. Qui una giovane donna la nostra protagonista, Cecilia (Elizabeth Moss), fugge silenziosamente da quell’isolato fortino (dopo un premeditato piano d’azione) dall’uomo che le dorme al fianco, Adrien, che si scoprirà essere un manipolatore sadico, violento e possessivo (nonché magnate dell’ottica e inventore), per rifugiarsi a casa dell’amico di infanzia della sorella, James, detective della polizia. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
gustibus giovedì 9 aprile 2020
quando la regia fa la differenza! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Questa ennesima versione dell'uomo invisibile e'una piacevole sorpresona. Il talento di Leigh Whannell il regista qui fa davvero la differenza.Costato 9milioni,deve essere arrivato oltre i100.Elisabeth Moss,non bellissima,ma proprio brava a dismisura.Non pensate al film "L'uomo senza ombra" piu'di fantascenza,qui siamo in atmosfere tipo "il sesto senso"ma scoprendo soltanto verso il finale che qualcosa ce'..l'uomo invisibile ce'!ma impostato su una suspence che si apre di minuto in minuto,.Un inizio bellissimo,una fine ottima e da non perdere la scena clou al ristorante,veramente inaspettata visto che e'coinvplta la sorella dell'indagata,sospettata abbia ucciso lei il marito scienziato,ma pazzoide all'enesima potenza. [+]

[+] lascia un commento a gustibus »
d'accordo?
jonnylogan giovedì 9 aprile 2020
chi ha paura dell'uomo che non si vede? Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Cecilia, sposata da alcuni anni con un ricco scienziato, decide di scappare di casa dopo che suo marito Adrian l'ha resa vittima di un rapporto basato sulla sua mortificazione. Ospitata da un amico, da sua figlia e aiutata da sua sorella Emily, la donna apprende che il marito, scosso dalla sua scomparsa, si è suicidato lasciandola erede di un'ingente fortuna riscuotibile a patto che non venga giudicata incapace d’intendere e di volere. Da quel momento Cecilia inizia però ad avvertire delle strane presenze.

il romanzo di H.G. Wells viene declinato in chiave moderna, come un horror psicologico che strizza entrambi gli occhi al tema sensibile del #metoo, facendo impersonare a Elizabeth Moss, reduce dal successo di Handmaid’s Tale, nuovamente i panni di una donna destinataria di soprusi ma non più generati da una società maschilista, come quella narrata nelle pagine del romanzo di Margaret Atwood, ma come vittima di un marito che ha saputo farsi odiare anche dal fratello, avvocato dedito alla lettura del suo testamento, anch’egli bersaglio di attacchi psicologici esattamente come la fragile Cecilia. [+]

[+] lascia un commento a jonnylogan »
d'accordo?
johseph mercoledì 8 aprile 2020
chicca Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Piccola chicca per gli amanti del genere. Horror psicologico ben realizzato. Cecilia scappa dalle grinfie del suo milionario fidanzato, che a quanto pare esercita violenza sulla donna. Si rifugia dal cognato di sua sorella, separto con quest'ultima.  E dopo aver appreso la notizia della morte di Adryen, ormai ex fidanzato, inpiegabilmente la donna si rende conto che una presenza invisibile continua a darle filo da torcere. Ottimo lavoro del regista che gioca fino alla fine ingannando lo spettatore su una presunta esistenza dell'uomo invisibile e sulla instabilità mentale di Cecilia. Bellissimo il finale emblematico. Consigliatissimo .

[+] lascia un commento a johseph »
d'accordo?
ashtray_bliss giovedì 26 marzo 2020
minaccia invisibile ma concreta. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Attesissimo secondo lungometraggio di Whannell, visionario regista che ha firmato quel semi capolavoro cyberpunk di Upgrade, The Invisible Man è un film potente che non disattende le aspettative ma costruisce una lenta e crescente suspense che incolla gli spettatori allo schermo
La storia, naturalmente, riguarda una versione moderna e rielaborata che affonda le sue radici nel classico letterario di Wells ma che altresì affronta in chiave di thriller fantascientifico una realtà molto dolorosa e attuale, quella della violenza psicologica e di quella domestica. La trama ruota infatti attorno a Cecilia, donna intrappolata in una relazione violenta con uno scienziato eccellente nel suo campo di ricerca ma autoritario e possessivo nel privato, nonchè incline al controllo e alla manipolazione. [+]

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
L'uomo invisibile | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Uscita nelle sale
lunedì 15 giugno 2020
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 3 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Piemonte
  1 | Sicilia
  1 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità