King Arthur - Il potere della spada

Acquista su Ibs.it   Soundtrack King Arthur - Il potere della spada   Dvd King Arthur - Il potere della spada   Blu-Ray King Arthur - Il potere della spada  
Un film di Guy Ritchie. Con Charlie Hunnam, Jude Law, Katie McGrath, Annabelle Wallis, Eric Bana.
continua»
Titolo originale King Arthur: Legend of the Sword. Avventura, Ratings: Kids+13, durata 126 min. - USA 2017. - Warner Bros Italia uscita mercoledý 10 maggio 2017. MYMONETRO King Arthur - Il potere della spada * * - - - valutazione media: 2,43 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
scavadentro65 mercoledý 31 maggio 2017
sangue di jude! Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Non è sempre facile produrre un lungometraggio dignitoso e interessante affrontando temi infinite volte riportati in libri, video, canzoni, film, telefilm ecc... Il Ritchie non sementisce la sua vena registica, confezionando un pacchetto su buoni livelli, con un cast di discreta qualità e un cattivo come Jude Lowe tutto sommato verosimile in un contesto fantasioso. I puristi ovviamente saranno inorriditi nel vedere l'orfano novello Oliwr Twist che si dibatte sino al ritorno a Camelot onde affrontare lo zio usurpatore, ma oggi la spettacolarizzazione e gli effetti speciali, traslati in battaglie piene di creature simili agli animali fantastici dove trovarli sono ormai necessari per accontentare i palati giovanili che si nutrono di videogiochi, e cercano anche nel cinema i riferimenti basici delle loro passioni. [+]

[+] lascia un commento a scavadentro65 »
d'accordo?
alberto sabato 13 maggio 2017
art¨ secondo guy ritchie Valutazione 3 stelle su cinque
56%
No
44%

  Guy Ritchie è un regista che fa sempre discutere e riesce a dividere il pubblico: dal cult "Snatch" allo scult "Travolti dal destino", remake del filmone di Lina Wertmuller. Anche questo suo nuovo adattamento della leggenda di Re Artù ha ricevuto già le critiche più disparate, da alcuni accusato addirittura di essere al limite del trash, o, più semplicemente, un polpettone. La principale fonte della sceneggiatura scritta da Ritchie, Harold e Wigram è l'opera letteraria "La morte di Artù" di Malory del xv secolo, un mix di varie testimonianze francesi e inglesi sul Re e i Cavalieri della tavola rotonda, e il fulcro della storia risiede nell'accesa rivalità tra il protagonista e suo zio Vortgyn, sovrano senza scrupoli e con tanta sete di potere da sacrificare i propri cari a delle creature magiche, richiamando quasi il profondo messaggio dell'anarchia del potere molto caro all'ultimo Pasolini. [+]

[+] lascia un commento a alberto »
d'accordo?
venerdý 12 maggio 2017
film fresco e piacevole Valutazione 5 stelle su cinque
55%
No
45%

Un film fresco e piacevole, da guardare per svagarsi un po'. Il regista reinterpreta il ciclo arturiano in maniera originale, seppur con numerosi riferimenti al libro "The once and future king" di White. Bellissime le scenografie, la fotografia, le scene di combattimento. Un po' tamarro, ma neanche troppo, ha un buon ritmo, con una bella colonna sonora. Consigliato a chi ama film d'azione, avventura e vuole divertirsi!

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
cristian lunedý 22 maggio 2017
tra storia e leggenda Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

Il britannico Guy Ritchie torna dietro la macchina da presa in una veste a lui inconsueta dirigendo un fantasy d’avventura, King Arthur - Il potere della spada, solo apparentemente lontano dal genere a cui ci ha abituato. Il regista, pur affrontando un tema inflazionato e più volte rivisitato, riesce abilmente a non snaturare il proprio stile e a marchiare il prodotto con la sua indistinguibile impronta ottenendo un risultato che, seppur non entusiasmante, si può definire soddisfacente.
Il sovranoUther Pendragon (Erica Bana), padre di Arthur (Charlie Hunnam), viene spodestato da suo fratello Vortigern (Jude Law). [+]

[+] lascia un commento a cristian »
d'accordo?
kristenmark venerdý 12 maggio 2017
potenzialmente molto bello Valutazione 2 stelle su cinque
52%
No
48%

Che dire...quando mi sono avvicinata a questo film avevo in mente la bellezza e la dinamicità di "Sherlock Holmes" e i contorni moderni e rock del protagonista detective di Guy Ricthie. E, tutto sommato, da questo punto di vista non mi ha assolutamente deluso: i dialoghi sono veloci, divertenti (forse a volte non riuscendoci troppo) e moderni, certo anacronistici, ma è questo lo stile che si voleva dare, quello di un Re Artù moderno, svecchiato dalla solita fantomina del cavaliere tutto d'un pezzo, onesto, leale, fedele e ligio al dovere. Questo King Arthur è sicuramente l'amico che tutti vorremmo, l'uomo pronto a difendere i propri cari contro tutti e tutto, ma certamente non un paladino di giustizia, o meglio non della giustizia seguita dalle istituzioni. [+]

[+] lascia un commento a kristenmark »
d'accordo?
ashtray_bliss giovedý 6 luglio 2017
l'art¨ 2017 delude fortemente. Valutazione 2 stelle su cinque
60%
No
40%

A parte gli indiscutibili gusti personali, stento a comprendere le valutazioni positive che si è guadagnata questa, ennesima, rivisitazione del mito di re Artù, da parte di pubblico e critica. Tralasciando anche la mia totale incomprensione verso i reboot di vario genere, di un'altra pellicola su King Arthur non se ne sentiva la mancanza dato il numero, abbondante, di opere cinematografiche di diverso spessore che hanno ampiamente coperto il mito in tutte le sue sfumature. Da Excalibur del '81 al omonimo King Arthur del 2004 passando per il Destino di un Cavaliere con Richard Gere e Julia Ormond, il cinema è ormai saturo di questo bellissimo e intramontabile mito. [+]

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
julesv domenica 25 novembre 2018
il solito ritchie, ma non al suo meglio Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Guy Ritchie ci riprova, e dopo aver dato la sua interpretazione del mito di Sherlock Holmes, ci propone anche la sua visione del leggendario mondo del ciclo di Artù. Peccato che le analogie con il film sul dectective più famoso di sempre finiscano qui; è infatti solo il desiderio di riadattare un classico il ponte tra le due pellicole, visto che il risultato è completamente diverso in questo caso. Se il contesto e il "mood" del film sono piuttosto azzeccati e in linea con lo stile e la poetica di Ritchie, non si può non notare un certo pressapochismo nella costruzione della storia. A partire dall riadattamento del mito, che non viene affatto approfondito e che per questo lascia l'amaro in bocca, visto che le premesse iniziali facevano sperare in qualcosa di nuovo e creativamente interessante; sembra quasi che al regista non interessi gran che il contesto fantasy e che questo sia invece solo un pretesto narrativo per far fare ai suoi personaggi scontri mirabolanti (che sarebbero altrimenti fuori luogo) funzionali per poter sfoggiare tutta la tecnica e la CGI di cui è a disposizione. [+]

[+] lascia un commento a julesv »
d'accordo?
elgatoloco lunedý 18 maggio 2020
king arthur, what? Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

"King Arthur.  Legend of the Sword"(Guy Ritichie, anche co-autore della sceneggiatura, 2017)è un film ispirato all'opera del 1400 di Thomas Mallory, ma anche, pesantemente, alla tradizione superonmistico-da "Superheroes"oggi dominante. Con un ritmo scatenato, decisamente travolgente in certi momenti, con l'uso anche assolutamente trash di mostri e relativi effetti specciali, Ritchie riesce a coinvolgere soprattutto quando mostra King Arthur, o meglio il futuro"King", per ora solo Arthyr, che riaccede al trono, sconfiggendo "vilains"e streghe e maghi di ogni tipo. Charile Hunman e Astrid Bergès-Frisbey sono certamente in parte, nella loro"altercatio"tra Bene e Male, Eric Bana e altri altrettanto, Jude Law as Vortigern non si discute, in certo senso, ma ci si può legittimamente interrogare sulla finzione di un film come questo, egregiamente realizzato soprattutto(ma lo si è detto prima, repetita juvant ma rischiano di annoiare. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
andreagiostra domenica 21 maggio 2017
perchÚ avere nemici invece di amici? Valutazione 0 stelle su cinque
47%
No
53%

La leggenda di King Arthur è sempre e comunque affascinante e coinvolgente per gli amanti del genere fantastico-avventura-azione. Nella versione del 2017 dell’inglese Guy Ritchie (noto al grande pubblico per due delle versioni del recente Sherlock Holmes hollywoodiano), si dà molto peso all’azione, agli effetti speciali, alle riprese assai dinamiche dei fatti narrati, in un susseguirsi fluido e avvincente. L’amicizia è la vera protagonista della sceneggiatura di Joby Harold, che inizia e conclude il suo racconto con una frase ovvia, ma non sempre scontata nella realtà vera: «Perché avere nemici invece di amici?». [+]

[+] lascia un commento a andreagiostra »
d'accordo?
vandamme84 domenica 21 maggio 2017
un budget stellare sprecato Valutazione 1 stelle su cinque
33%
No
67%

con un budget così grande, con effetti e scenografie anche imponenti, nè è venuto fuori un film ridicolo con una trama veramente brutta.
Poi capisco che sia un film abbastanza fantasy, ma ci sono delle ridicolaggini veramente fastidiose come che nell'Inghilterra dell'alto medioevo ci fossero persone di etnia africani (addirittura anche cavalieri). Perfino il finale del film con cavalieri di una tavola rotonda multietnica pare più propaganda politica che un film.
Inoltre anche il linguaggio dei personaggi del film è ridicolo con vocaboli troppo moderni.
E che dire della trama? Ma perchè ormai si punta così tanto più sugli effetti che sulla storia in cui vi sono assurdità totali. [+]

[+] lascia un commento a vandamme84 »
d'accordo?
King Arthur - Il potere della spada | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | scavadentro65
  2░ | alberto
  3░ | cristian
  4░ |
  5░ | julesv
  6░ | ashtray_bliss
  7░ | kristenmark
  8░ | elgatoloco
  9░ | andreagiostra
10░ | vandamme84
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Facebook
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità