Anomalisa

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Anomalisa   Dvd Anomalisa   Blu-Ray Anomalisa  
Un film di Charlie Kaufman, Duke Johnson. Con Jennifer Jason Leigh, David Thewlis, Tom Noonan Titolo originale Anomalisa. Animazione, Ratings: Kids+13, durata 90 min. - USA 2015. - Universal Pictures uscita giovedì 25 febbraio 2016. MYMONETRO Anomalisa * * * - - valutazione media: 3,25 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
peer gynt giovedì 10 settembre 2015
fuggire dalla gabbia seguendo un'anomalia Valutazione 2 stelle su cinque
60%
No
40%

Film a suo modo spiazzante, che riesce ad essere brutto e originale allo stesso tempo. Genialità? Forse. Sicuramente grande originalità e grande voglia di sperimentare. Siamo di fronte ad un film a pupazzi animati (animazione a passo uno), e fin dall'inizio lo spettatore si chiede: perché tutti i personaggi tranne il protagonista hanno la stessa voce e la stessa inflessione? La risposta tecnica la trovate nei titoli di coda: perché tutti i personaggi, maschili e femminili, sono stati doppiati dalla stessa persona, l'attore e scrittore Tom Noonan. La risposta filmica sta allo spettatore: siamo di fronte alla storia di una solitudine depressiva, cioè di un uomo in crisi esistenziale che si vede circondato da un mondo omologato, fatto di gente scontatamente normale e senza più nulla di spontaneo? Oppure, come è stato fatto notare, dato che il protagonista alloggia all'Hotel Fregoli, siamo di fronte ad un uomo patologicamente malato (di fregolismo, appunto), che si vede perseguitato dal suo prossimo, incarnato da personaggi diversi che sono in definitiva sempre lo stesso personaggio? Poi il nostro protagonista incontra un'anomalia di nome Lisa (da qui il titolo), e la storia pare accendersi, e Lisa ha la voce dolce e tenera di una donna finalmente (è Jennifer Jason Leigh), e allora l'incontro di quest'uomo incolore con una sorta di goffa e tenera Bridget Jones lo accende di una passione calda e sincera: ma l'anomalia, che è per definizione un'eccezione, una deviazione dalla via normale e scontata, è in questo caso un'eccezione piacevole? Oppure è una deviazione che si trasforma in devianza? O è un parto della mente? Il film si lascia interpretare, non offre un percorso definito, e qui l'intelligenza di Kaufman riluce, ma nello stesso tempo non piace totalmente perché racconta una storia a suo modo noiosa, che si snoda lenta e realistica come la vita che vorrebbe fuggire (malgrado a viverla siano dei pupazzi di cui è ampiamente sottolineata la finzione) e che conosce anche qualche incidente di percorso (l'episodio del direttore d'albergo gay che vive negli interrati sembra un po' fuori tono, per quanto abbia i colori dell'incubo). [+]

[+] lascia un commento a peer gynt »
d'accordo?
nerone bianchi sabato 26 marzo 2016
la voragine affettiva Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Siamo di fronte a qualcosa davvero di molto originale, una novità nel cinema d'animazione, non solo per la tecnica con cui è realizzato, una sorta di stop-motion speciale, ma anche e soprattutto per il racconto che si è deciso di narrare. La vicenda di Michael Stone, novello guru della produttività aziendale, e delle sue confusioni affettive, è quacosa di molto presente nel mondo in cui viviamo, qualcosa che chi più e chi meno tutti ci riguarda. Percorrere con il cinema d'animazione questi sentieri così stretti e impervi è già di per sé segno di coraggio. Michael Stone sbanda vistosamente, arrivato a Cincinnati per una conferenza, prima cerca una sua ex con la quale arriva subito in rotta di collisione, quindi conosce nell'albergo una giovane che era venuta, insieme ad un'amica, per ascoltarlo, si invaghisce di lei e tempo qualche secondo dichiara di amarla, passano la notte insieme e a colazione, la relazione che già prevedeva vite insieme e taslochi vari, scricchiola pericolosamente, un movimento della forchetta un rumore di masticazione e tutto rischia di esplodere. [+]

[+] lascia un commento a nerone bianchi »
d'accordo?
flyanto giovedì 3 marzo 2016
un uomo fortemente in crisi Valutazione 3 stelle su cinque
62%
No
38%

"Anomalisa" è un film d'animazione, nel senso che non è interpretato da esseri umani attori, ma non può essere definito come un cartone animato vero e proprio. Le figure, a cui danno la voce svariati attori (nella versione inglese originale Jennifer Jason Leigh, David Thewlis, ecc...) sono disegnate al computer con una tecnica altamente raffinata da sembrare dei reali individui, sebbene dotati di maschere, e la riproduzione quanto mai realistica e dettagliata degli ambienti e di tutti i particolari in generale che compaiono sullo schermo, fanno apparire quest'opera come un vero e proprio film. La storia ruota tutta intorno alla figura del personaggio principale che è un noto scrittore, il quale trascorre la sera e la giornata seguente a Cincinnati al fine di presenziare alla conferenza stampa del proprio libro che è diventato un best seller. [+]

[+] condivido i tuoi giudizi (di tom87)
[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
enrico danelli lunedì 11 aprile 2016
film da strizzacervelli ? Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Di fronte alla spiazzante originalità del film (ricercata in modo ossessivo sia nella tematica che nella tecnica di esecuzione) può essere altrettanto spiazzante una lettura semplice attraverso una domanda perfino banale : a chi è rivolto veramente il film ? A qualche strizzacervelli interessato a cimentarsi con un caso di scuola ? A qualche casa cinematografica che fino a prima ha snobbato la animazione stop motion ? Se così fosse, la maggior parte degli spettatori ha fatto una scelta sbagliata visto che il film concede pochissimo in termini estetici ai non specialisti sul tema. Se il film invece nelle intenzioni degli autori fosse rivolto ad un pubblico più vasto, la vicenda non può limitarsi al caso particolarissimo di Michael Stone, affetto dalla sindrome di Fregoli o da qualche altro singolare distrurbo della psiche. [+]

[+] lascia un commento a enrico danelli »
d'accordo?
lbavassano martedì 21 febbraio 2017
sconcertante, volutamente, ottimamente Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Sconcertante, intenzionalmente sconcertante, nell'avere voluto affidare a "pupazzi", ai tecnici l'esatta definizione, a marionette l'espressione di sentimenti autenticamente umani, profondamente, quotidianamente umani, la falsità dei rapporti cui si fa finta di credere, il sogno di uno strappo, uno squarcio, che ci restituisca a noi stessi. A figure caricaturali, nei movimenti, nei corpi innaturalmente scorciati eppure realistici proprio nei loro difetti, in quei nudi grotteschi ma tanto più reali dei troppi corpi ritoccatamente perfetti che popolano l'immaginario cinematografico e televisivo dei nostri tempi. A maschere sempre sul punto di rompersi per farci vedere. [+]

[+] lascia un commento a lbavassano »
d'accordo?
storyteller martedì 31 maggio 2016
un'anomalia cinematografica Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Sono del parere che certi film vadano valutati in base al genere, ai propositi commerciali e al pubblico di riferimento. Da una commedia musicale mi aspetto cose diverse rispetto a un film di supereroi, per questo secondo me il metro di giudizio va riadattato di volta in volta. Anomalisa non è uno di questi film. Parla un linguaggio che più personale non si può, eppure è universale. O se non altro, riesce a raggiungere il cervello e il cuore di chi ha vissuto abbastanza, e non sempre in modo conforme alle proprie aspettative, e ogni tanto si è fermato a domandarsene il perché. Non diventerà un cult da qui a trent'anni, come molti altri film di genere che da contenitori vetusti si trasformano magicamente in opere precoci per la loro epoca. [+]

[+] lascia un commento a storyteller »
d'accordo?
francesco2 mercoledì 30 marzo 2016
film discontinuo, come il suo protagonista Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

 Quindici anni fa Richard Linklater diresse un film abbastanza sottovalutato secondo chi 

scrive,"Waking Life",basandosi su un sogno del protagonista ove  attori in carne ed 
ossa recitevano " ridotti"a disegni animati.
Senza aver visto l'opera precedente di Kaufman "Syneddoche, New York", si potrebbe dire
che le analogie con "Anomalisa" non sono cosi inconsistenti.Quest'opera assume una valenza 
esplicitamente onirica solo in una situazione, ma lo svolgimento propone più di una riflessione 
in questo senso, cominciando col   "nuovo appuntamento" con una persona del passato, se  
pensiamo all'iniziativa di  lui ed alla prima reazione di lei. [+]

[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
eugenio mercoledì 17 febbraio 2016
kafka in stop motion Valutazione 2 stelle su cinque
39%
No
61%

Uno stop motion che fa il verso a Kafka e a autori esistenzialisti del calibro di Albert Camus. Avevamo visto già Freud mischiato al fumetto con “Inside out” con risultati soddisfacenti e siamo a conoscenza del fatto che molti film di animazione siano divenuti quasi lo specchio più intimo e preciso del malessere e al tempo stesso della gioia di vivere della nostra società. Charlie Kaufman, con il supporto di Duke Johnson, è il “burattinaio” che muove le file dell’ultimo film di animazione in uscita a fine febbraio, un film distopico dove l’uomo è vittima delle sue illusioni (tema tanto caro al primo Woody Allen Ombre e nebbia) senza possibilità di redenzione. Anomalisa ecco il titolo, è incentrato sulla figura dello scrittore Stone, distaccato e incapace di intrattenere rapporti convenzionali con tutti. [+]

[+] ma perché? (di francesco2)
[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
Anomalisa | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | peer gynt
  2° | nerone bianchi
  3° | flyanto
  4° | enrico danelli
  5° | francesco2
  6° | lbavassano
  7° | storyteller
  8° | eugenio
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrà
Nel nome della Terra
Vulnerabili
mercoledì 30 settembre
Gli spostati
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità