La Trattativa Stato Mafia

Acquista su Ibs.it   Dvd La Trattativa Stato Mafia   Blu-Ray La Trattativa Stato Mafia  
Un film di Sabina Guzzanti. Con Enzo Lombardo, Sabina Guzzanti, Sabino Civilleri, Filippo Luna, Franz Cantalupo.
continua»
Docu-fiction, durata 108 min. - Italia 2014. - Bim Distribuzione uscita giovedì 2 ottobre 2014. MYMONETRO La Trattativa Stato Mafia * * * - - valutazione media: 3,08 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
flaviomarco lunedì 6 ottobre 2014
l'intelligenza della memoria Valutazione 5 stelle su cinque
95%
No
5%

L'impianto del film è su tre piani.

L'utilizzo estremamente parco di documenti filmati originali li rende estremamente efficaci, come fossero frustate di realtà in faccia al pubblico.
La dimensione teatrale mantiene due livelli ulteriori: dentro e fuori dalla rappresentazione. In questo modo sono possibili continui flashback nel passato, con l'espediente geniale di inquadrare un "post-it" sulla scena che specifica l'anno in cui si è svolta, ma la narrazione non ne risente anzi diventa più unitaria. Poi ci sono gli stacchi al di fuori della rappresentazione, in cui si vedono gli attori che si preparano, montano o smontano le scene, si mettono d'accordo su chi fa il tale personaggio e magari danno ulteriori indicazioni a noi, del pubblico, sulla funzione dei diversi ruoli rappresentati. [+]

[+] lascia un commento a flaviomarco »
d'accordo?
mattiabertaina giovedì 16 ottobre 2014
quando lo stato scese a patti (?) Valutazione 3 stelle su cinque
91%
No
9%

La Guzzanti è tornata dietro la macchina da presa, facendo quello che le riesce meglio: puntare una luce sui lati oscuri di questa Italia. E lo fa col suo solito piglio, ammiccante, coinvolgente, documentato. “La trattativa”, presentato nella sezione “Fuori concorso” all’ultima Mostra del Cinema di Venezia con un’inevitabile ridda di polemiche, porta sullo schermo la presunta trattativa tra Stato e mafia nel periodo immediatamente successivo alla stagione delle bombe (da Capaci a Milano, da Firenze alla mancata strage dell’Olimpico). [+]

[+] lascia un commento a mattiabertaina »
d'accordo?
lorenzo.d10 martedì 14 ottobre 2014
politiche italiane, un film della consapevolezza Valutazione 5 stelle su cinque
86%
No
14%

Un film caotico e vivace nella forma, ma dalla chiara esposizione degli avvenimenti che descrivono lo sviluppo di attentati, richieste ed accordi. Risponde all'esigenza di informare gli italiani su quanto si tende ad ignorare riguardo gli odierni processi, che non riguardano solo gli interessati di stragi o morti per mafia. Ripercorrendo la semina di quegli anni, lo svolgersi di indagini, mancati blitz, testimoni condannati a morte (dallo Stato tanto quanto dalla mafia), confessioni, manovre politiche e quanto altro è stato messo insieme da fonti ufficiali, che non molto lasciano alla fiction, si risalgono i rovi che avviluppano l'odierna attività politica. Le varie forme, attraverso cui passa il film, possono far storcere il naso alla critica, ma sono servite per rendere stimolante un film che non voleva scadere nel documentario come nella spettacolarizzazione di un fenomeno che in Italia ricade impercettibilmente nella quotidianitá, dai grandi interessi delle infrastrutture, come nei disagi dei piccoli negozianti nel dover competere con attivitá gonfiate frutto del riciclaggio. [+]

[+] lascia un commento a lorenzo.d10 »
d'accordo?
francesco2 lunedì 20 luglio 2015
il teatro nel cinema e l'indignazione sociale Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

"Trapiantare" la visceralità di certo teatro o del teatro nel cinema, arte già più consona al "distacco", quantomeno perché manca il contatto immediato con la platea, è un

tentativo che riporta a film più recenti "Cesare non deve morire", o più "datati" -Il "Teatro di guerra" di Martone, film sottovalutato secondo chi scrive, che ci riporta alla fine

degli anni Novanta.

Nella realtà, la Guzzanti e gli amici e/o colleghi non sono "teatranti" nel senso stretto del termine, perché non si sottopongono al giudizio immediato del pubblico in sala, ma  a

quello, più dilatato nel tempo, del (pochissimo) pubblico che asisterà in sala; SE è vero che il film è stato boicottato, è qualcosa di ancora diverso, un gioco per pochi intimi. [+]

[+] mi scuso ancora........ (di francesco2)
[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
carlonicolosi lunedì 23 febbraio 2015
da avere in casa, per essere informati. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Lo scheletro del film è posto su tre piani, e l'utilizzo di documenti e filmati originali li rende estremamente efficaci e compromettenti, proprio per questo risulta uno dei film più censurati di sempre. La dimensione teatrale mantiene due livelli ulteriori: dentro e fuori dalla rappresentazione, il pubblico si sente coinvolto, si sente parte integrante del cast, una sorta di 'Sei personaggi in cerca d'autore' dei nostri tempi. In questo modo sono possibili continui flashback nel passato, con l'espediente geniale di inquadrare un "post-it" sulla scena che specifica l'anno in cui si è svolta, ma la narrazione non ne risente anzi diventa più unitaria. Poi, come accennato in precedenza, ci sono gli stacchi al di fuori della rappresentazione, in cui si vedono gli attori stessi che si preparano, si truccano, maneggiano parrucche, montano o smontano le scene, si mettono d'accordo su chi fa il tale personaggio e magari danno ulteriori indicazioni a noi del pubblico, sulla funzione dei diversi ruoli rappresentati. [+]

[+] lascia un commento a carlonicolosi »
d'accordo?
dariosvi venerdì 6 febbraio 2015
finalmente la verità... Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Una importante e precisa ricostruzione storica degli ultimi anni di processi e avvenimenti storici. Finalmente il mosaico con tanti tasselli mancanti inizia a comporsi e inziamo a capire come sia stato possibile completare la distruzione di un Paese già in rovina da tempo. "La trattativa" serve alla politica e alla mafia per far si che la stagione di una mafia impazzita appoggiata da poteri occulti delllo stato non continui le stragi. Tuttavia la mafia ritrova dei referenti potenti e torna ad avere amici importanti come ai bei tempi Andreottiani. Provo dispiacere e  rabbia nel vedere uomini dello stato, alcuni di questi considerati quasi degli eroi, trattare con il nemico ed aiutarlo. [+]

[+] lascia un commento a dariosvi »
d'accordo?
no_data venerdì 23 gennaio 2015
una verità troppo a lungo censurata. Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Interessante l'espediente tecnico ripreso da "Tre ipotesi sulla morte dell'anarchico Pino Pinelli" che garantisce a nessuno il ruolo di reale protagonista. Taglia i costi a causa del budget evidentemente ridotto, modificando all'occorrenza la scenografia, riducendo la finzione. Riporta gli sguardi sulla realtà, non è un'inchiesta, ma una delle molteplici verità riconducibili alle infinite versioni della "trattativa". Immediato, ironico in maniera intelligente, commovente.

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
onufrio martedì 29 dicembre 2015
la trattativa stato-mafia anni '90 Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Una sorta di docu-fiction mista a cinema e teatro; insomma c'è un pò di tutto in questo progetto di Sabina Guzzanti durato ben 4 anni che narra gli eventi ormai tristemente famosi avvenuti negli anni 90 con i numerosi omicidi per mano della Mafia e le successive trattative, reali o presunte, fra Stato e Mafia. Un buon lavoro, ottimamento svolto, anche se di nuovo all'orizzonte non c'è nulla, in quanto prima della Guzzanti ci ha pensato Maresco col suo "belluscone-Una storia Siciliana", senza dimenticare "Silvio Forever-autobiografia non autorizzata di Silvio Berlusconi"; ma in fin dei conti, è sempre meglio parlare e affrontare questi temi oscuri del nostri belpaese, e più gente ne parla e meglio è. [+]

[+] lascia un commento a onufrio »
d'accordo?
jackiechan90 lunedì 26 gennaio 2015
far pensare ma con ironia Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

"La trattativa" è un tema difficile da spiegare non fosse per il fatto che ci sono al riguardo più domande che risposte. A maggior ragione quando un artista decide di metterla in scena compie certamente già un grande sforzo a livello di ricostruzione e poi di sceneggiatura. Di questo non possiamo non dare merito a Sabina Guzzanti del suo lavoro. Il film-inchiesta "La trattativa" riesce nell'intento di non annoiare grazie alla scelta di utilizzare la tecnica della ricostruzione da talk-show unita a riprese da cinema vero e proprio e pezzi di documentario riuscendo ad essere allo stesso tempo accurato ma non noioso grazie all'utilizzo dell'ironia. Già all'inizio è la stessa regista che ci informa, in un anonimo teatro di posa, che quella che ci sta per fare vedere è una ricostruzione fatta da un gruppo di artisti inserendoci così nello spirito di quest'opera che è un misto tra videoarte, docufiction e film-inchiesta alla francesco Rosi(per alcuni aspetti il film della Guzzanti può ricordare "Enrico Mattei" e "Salvatore Giuliano"). [+]

[+] lascia un commento a jackiechan90 »
d'accordo?
dario martedì 23 giugno 2015
civile Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Ricostruzione discutibile di fatti indecorosi (i contatti Stato-Mafia)? Può darsi. Il calore della Guzzanti può avere esagerato qualcosa, ma non certo la questione di fondo: pregasi evitare qualunque intesa fra due parti completamente opposte. E' osceno solo pensare che contatti possano avvenire, siano avvenuti, avvengano tuttora. La Guzzanti è brava, dirige bene, non annoia, è precisa e puntuale, riesce a non indignarsi. Fa un denuncia civile, espone, come minimo, una tesi sanissima. La dobbiamo ringraziare. La spettacolarità sotterranea dell'etica che con lei sale in superficie.  

[+] lascia un commento a dario »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
La Trattativa Stato Mafia | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Dario Zonta
Pubblico (per gradimento)
  1° | flaviomarco
  2° | mattiabertaina
  3° | lorenzo.d10
  4° | francesco2
  5° | carlonicolosi
  6° | dariosvi
  7° | no_data
  8° | onufrio
  9° | jackiechan90
10° | dario
11° | pisiran
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 2 ottobre 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità