Il velo dipinto

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il velo dipinto   Dvd Il velo dipinto   Blu-Ray Il velo dipinto  
Un film di John Curran. Con Naomi Watts, Edward Norton, Liev Schreiber, Diana Rigg, Toby Jones.
continua»
Titolo originale The Painted Veil. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 125 min. - USA, Cina 2006. - Eagle Pictures uscita venerdì 23 febbraio 2007. MYMONETRO Il velo dipinto * * * - - valutazione media: 3,09 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
samanta lunedì 23 agosto 2021
l''amore nel matrimonio recensione Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

RECENSIONE
Il film è tratto da un romanzo di Somerset Maugham, i cui racconti hanno ispirato molti film (Il filo del rasoio, Ombre malesi,da me recensiti, Schiavo d'amore) Maugham scriveva  trame interessanti, drammatiche, i suoi personaggi sono complessi psicologicamente, d'altra parte rispecchiano la sua vita personale assai travagliata, ma il pessimismo presente lascia spesso scorgere un filo di luce in fondo al tunnel della vita
La vicenda è ambintata nel 1925 prima in Inghilterra e poi in Cina, dove nel 1911 erano caduti l'impero millenario e la dinastia Manciù, era stata instaurata le repubblica, il paese era dilaniato dai vari Signori della guerra, anche se si stavano affermando i nazionalisti del Kuomintang e agivano le prime cellule comuniste, le potenze europee controllavano le concessioni e alcune città come Shangai. [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
toty bottalla lunedì 1 luglio 2019
storia ben interpretata! Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Il Velo Dipinto di John Curran è un film di notevole spessore, il racconto è articolato con stile e l'interpretazione di Edward Norton e soprattutto quella di Naomi Watts sono più che convincenti, ottime sono anche la fotografia e la colonna sonora, bella e l'ultima scena in cui Kitty respinge il probabile padre ignaro di suo figlio restituendo così onore alla memoria di suo marito Walter! Saluti.

[+] lascia un commento a toty bottalla »
d'accordo?
samanta lunedì 2 aprile 2018
l'amore e il dovere Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film del 2006 è un remake di un film del 1934 interpretato da Greta Garbo e tratto da un romanzo di Somerset Maugham che ho visto recentemente in TV. L'autore inglese ebbe un grandissimo successo letterario specie nel periodo tra le due guerre mondiali, divenne ricchissimo e diverse sue opere furono trasposte cinematograficamente. Ebbe una vita infelice, praticamente visse senza i genitori affidato a parenti freddi che non lo stimavano, studiò medicina e poi si diede alla letteratura, personalmente fu sessualmente ambiguo, con inclinazioni omosessuali ma ebbe relazioni femminili, si sposò ed ebbe una figlia con cui divenuta grande ebbe pessimi rapporti. Caustico, acre ebbe una visione infelice del mondo e degli uomini che riversò nelle sue opere. [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
elgatoloco martedì 26 settembre 2017
the painted veil Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

Inevitabile, quando si tratta, di classici come"The Painted Veil", il raffronto con il romanzo, che possiamo, appunto, considerare un"classico", mentre, forse, bisognerebbe non bypassare la trasposizione precedente, quella del 1934, con Greta Garbo. Non conoscendo quest'ultima, devo porre il raffronto solo col romanzo: ora, il film, non solo diligente ma anche ben diretto da John Curran, ma anche ben sceneggiato, capace anche di essere efficace in varie scene di gruppo, relative non tanto ai balli iniziali a London quanto alle diverse realtà cinesi, non senza sottolineare la formazione e affermazione del Kuomintang(partito nazionalista)di Chiang-Kai-Sheck, quando questo partito nazionalista(poi verrà il partito comunista cinese, marxista-leninista di Mao-Des-Dong)si batteva contro la dominazione coloniale inglese. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
luigi chierico sabato 18 aprile 2015
piu’ morti che vivi Valutazione 3 stelle su cinque
80%
No
20%

Naomi Watts ed Edward Norton vestono i panni di Kitty e Walter Fane, e credo proprio che la scelta sia stata perfetta. Due volti che rappresentano una normale coppia borghese di sposi poco innamorati degli anni 20, inglesi viventi in Cina. Edward è totalmente preso dalla sua ricerca tanto da trascurare la giovane Kitty dagli ardenti desideri. Anche lei, come tante donne, “è convinta che gli uomini siano innamorati delle donne” più di quanto lo siano in realtà. E’ facile dare per scontato che il rapporto zoppo, stanco sul nascere sin dalla prima notte tra i due coniugi deve sfociare in un tradimento, ancora una volta nella “convinzione che gli uomini siano innamorati delle donne “più di quanto lo siano in realtà. [+]

[+] lascia un commento a luigi chierico »
d'accordo?
conte verde martedì 1 gennaio 2013
piacevole scoperta ...l'amore esiste ancora Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

L'ho visto su Premium ieri pomeriggio aspettando la fine dell'anno... che dire sono stato entusiasta del film ..una grandissima e piacevole sorpresa ...triste ma in fondo veritiero ..che fa capire che in fondo l'amore fra due persone esiste ancora ! Molto bravi i protagonisti e soprattutto cosa da non sottovalutare in questi tempi visto lo scempio perpetrato su grandi pellicole il " DOPPIAGGIO " qui ... veramente perfetto... Naomi Watts ..come attrice non la conoscevo molto...l'avevo vista di recente in un film di W-Allen dal titolo .".troverai l'uomo dei tuoi sogni " del 2010 ambientato nei giorni nostri a Londra e mi era piaciuta tantissimo..tanto che acquistato il DVD ..qui e' fantastica . [+]

[+] lascia un commento a conte verde »
d'accordo?
crank venerdì 30 novembre 2012
la seconda volta non si sbaglia mai Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

kitty e Walter sono due giovani sposi, ma mentre lui ama la giovane donna, lei non prova nulla o quasi nulla verso suo marito, che sposa solo perchè forzata  dai genitori.
Partono per Shangai,  non passa molto tempo prima che Kitty tradisca il marito, ma nonostante tutto partono per un villaggio infettato dalla peste.
ed è proprio qui che il romanzo comincia a farsi sentire; i due si trattano con indifferenza, inutili gli sforzi di Kitty nel cercare qualche discorso con Walter, che nel frattempo odia se stessoper averla amata troppo,
ma quando sembra che tutta stia andando pian piano a finire, tra i due nasce la vera scintilla, entrambi vedono nell'altro qualcosa di bello, fino a innamorarsi per la seconda volta, ma  con la differenza che in questo caso l'amore è sincero e non è univoco. [+]

[+] lascia un commento a crank »
d'accordo?
potito sabato 17 novembre 2012
capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
90%
No
10%

Pochissimi sono i film a cui concedo questa definizione,ma stavolta è un obbligo: un film perfetto praticamente in tutto:musica, fotografia straordinaria, scenografia incredibile, regia sensibile e puntuale, sceneggiatura impeccabile, serrata, mai banale e sempre ben dosata, storia coinvolgente, interpreti straordinari.

Un film sull'egoismo,sull'orgoglio,sulla cecità che l'essere umano può raggiungere,ma anche sulla sua capacità,sempre intatta,di amare e di rinascere.
Gli eventi si dipanano in modo coinvolgente,puntuale,credibile,mai forzato,così come le reazioni e i rapporti umani,senza forzature o invenzioni repentine come avviene in troppi film moderni. [+]

[+] lascia un commento a potito »
d'accordo?
andrea giostra martedì 16 ottobre 2012
la solitudine. Valutazione 4 stelle su cinque
99%
No
1%

“Quando amore e dovere coincidono, allora la grazia è dentro di te”, dice la Madre superiora Diana Rigg alla bravissima Naomi Watts che per scacciare la terribile solitudine nella quale è costretta, “sposa” la missione umanitaria del marito Edward Norton, aiutando le suore del convento della colonia inglese Shangai degli anni venti a crescere cristianamente i bambini cinesi spesso ospiti “forzati” e da convertire. Più che di amore, il film, tratto dall’omonimo romanzo di Somerset Maugham pubblicato in Inghilterra nel 1934 e già rappresentato sugli schermi nello stesso anno nella versione di Richard Boleslawski, racconta di solitudini. [+]

[+] lascia un commento a andrea giostra »
d'accordo?
julien mercoledì 11 aprile 2012
un velo di...troppo. Valutazione 3 stelle su cinque
62%
No
38%


Un ordinario matrimonio di convenienza sembra finire in frantumi. in un primo momento entrambi deludono le rispettive aspettative:come due bambini capricciosi non cercano punti d'incontro, ma ciascuno dei due è fermo nella propria parte sociale e nelle proprie convinzioni, chiuso in sè stesso e nelle proprie paure. In uno sperduto villaggio della Cina, lontani dal mondo "civilizzato", lontani dai doveri e dalle convenzioni sociali, praticamente soli in una situazione al limite, i due prenderanno atto dei precedenti errori e nel tentativo di ripararvi, impareranno ad amarsi a vicenda per quel che sono. Un film sul tradimento e sul perdono e, parzialmente, sull'oppressione della personalità nella società. [+]

[+] lascia un commento a julien »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 »
Il velo dipinto | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | andrea giostra
  2° | valmont
  3° | april-norton
  4° | nicorex
  5° | potito
  6° | minnie
  7° | marco
  8° | kondor17
  9° | samanta
10° | luigi chierico
11° | julien
12° | antonello villani
13° | samanta
14° | elgatoloco
Rassegna stampa
Emanuela Martini
Golden Globes (2)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità