Carne tremula

Acquista su Ibs.it   Dvd Carne tremula   Blu-Ray Carne tremula  
Un film di Pedro Almodˇvar. Con Francesca Neri, Angela Molina, Liberto Rabal, Javier Bardem Commedia, durata 100 min. - Spagna 1997. MYMONETRO Carne tremula * * 1/2 - - valutazione media: 2,71 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
vanessa alias italia87 lunedý 11 febbraio 2008
la voglia di vivere. Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
23%

I film che ci accarezzano il cuore sono sempre difficili se non impossibili da recensire. E' come se una parte di noi fosse racchiusa nelle scene, nei movimenti, nei gesti , negli sguardi. Pochi sanno arrivare all'anima delle persone, Almodovar Ŕ tra questi. Sto pensando all'aggettivo giusto per definire "carne tremula"...ECCEZIONALE Ŕ forse quello pi¨ appropriato. Dall'inizio(quando Victor vede Madrid per la prima volta, venendo alla luce su un autobus) alla fine(quando sarÓ lo stesso Victor a provare l'emozione di diventare padre). "Carne tremula" Ŕ un incrocio di vite che si incontrano e poi si allontanano senza lasciarsi mai del tutto. E'un inno alla vita, alla felicitÓ. Una felicitÓ che talvolta sembra essere troppo distante da noi. [+]

[+] voglia di vivere ? (di general william mitchell )
[+] lascia un commento a vanessa alias italia87 »
d'accordo?
adriano lotito lunedý 22 giugno 2009
il poetico dominio delle passioni Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

"Carne tremula", il titolo non Ŕ altro che il nome del vero protagonista del film: la carne fremente, le passioni e le ossessioni che fanno impazzire i cinque personaggi intorno a cui ruota la vicenda. Stilisticamente il film Ŕ un capolavoro: le riprese sono magistrali, le inquadrature rappresentano poeticamente e mai volgarmente le pulsioni che stravolgono i personaggi, la fotografia con un rosso vibrante Ŕ essa stessa parte della narrazione. Gli attori sono tutti perfetti nei loro ruoli ma una lode particalore merita la sublime Francesca Neri, davvero brava. Ragguardevole anche la tematica politica: il film si apre con la promulgazione delle leggi che limitava la libertÓ e i diritti civili sul finire del regime franchista e si chiude in un Paese in cui le tragedie non mancano ma la paura non c'Ŕ pi¨. [+]

[+] lascia un commento a adriano lotito »
d'accordo?
roberta sabato 6 ottobre 2007
la spagna non avrÓ piu'paura,lo dice almodovar Valutazione 3 stelle su cinque
71%
No
29%

Senza dubbio,uno dei pi¨ belli del maestro spagnolo.Come sempre,lo sfodo Ŕ una Madrid sfatta e disfatta,bella piu' che mai,esaltata dalle prime inquadrature del film,degne del maestro qual Ŕ.Immancabile Ŕ l'intreccio di storie alla "Almodovar".Stavolta,si gioca sulla perdita e sul ritrovamento da parte di un ragazzo delle donne della sua vita.Recatosi infatti al cimitero per visitare la madre persa da poco,ritrova lý la donna della sua vita,che aveva causato la sua carcerazione seppur da innocente per 6 lunghi anni.Susseguono intrecci fatti di tradimenti e di scene di nudo,di sentimenti nascosti,di veritÓ nascoste.Alla fine quasi tutti i personaggi riusciranno a pareggiare i conti col passato,a fare luce sulla veritÓ. [+]

[+] lascia un commento a roberta »
d'accordo?
marcodell''utri venerdý 7 aprile 2017
tragico e passionale Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

 Tragico e passionale. Sul terreno accidentato di ‘Carne tremula’ (tratto dal libro di Ruth Rendell), Almodovar proietta il conflitto e le contraddizioni della colpa e della responsabilità; dell’innocenza (quella virginea di Victor) e del peccato; della fragilità e della violenza; del coraggio e della paura. Nel film del regista spagnolo, ciascuno dei personaggi è chiamato ad assumere e ad incarnare i tratti del simbolo morale, subito presentato sulla scena, secondo la sua indole, e quindi negato dallo sviluppo ‘tragico’ delle contraddizioni di cui il film si intesse - metafora possibile dell’esistenza. Ed allora all’innocente ingenuità di Victor (e ai richiami ‘semplici’ del suo amore ‘sessuato’, secondo il consueto stile almodovariano) è imposto il carico di una colpa non propria, di un delitto di cui l’autore è solo strumento nelle mani altrui, affinché ne paghi personalmente ed integralmente le conseguenze e la responsabilità. [+]

[+] lascia un commento a marcodell''utri »
d'accordo?
shingo tamai domenica 4 dicembre 2016
le cattiverie si pagano Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Non mi è dispiaciuto affatto,nonostante la molteplicità degli eventi narrati sfiori costantemente il grottesco e surreale.
Accadono infatti eventi tragici in continuazione e gli amori descritti si avvicinano spesso a quelli delle soap opera pomeridiane.
Tuttavia non sono riuscito a staccarmi dallo schermo neanche un minuto,sia per il ritmo frenetico, sia per la curiosità di sapere che fine avrebbero fatto i protagonisti e le loro storie.
Il finale non è certo da Oscar però ha un suo perché e una sua logica,di fatto premia i personaggi più sinceri.
Insomma in un modo tutto suo il buon Almodovar ci fa intendere che le cattiverie alla fine si pagano. [+]

[+] lascia un commento a shingo tamai »
d'accordo?
Carne tremula | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1░ | vanessa alias italia87
  2░ | roberta
  3░ | adriano lotito
  4░ | marcodell''utri
  5░ | shingo tamai
Rassegna stampa
Lietta Tornabuoni
Nastri d'Argento (4)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità