L'attimo fuggente

Acquista su Ibs.it   Dvd L'attimo fuggente   Blu-Ray L'attimo fuggente  
Un film di Peter Weir. Con Robin Williams, Ethan Hawke, Norman Lloyd, Robert Sean Leonard, Josh Charles.
continua»
Titolo originale Dead Poets Society. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 128 min. - USA 1989. MYMONETRO L'attimo fuggente * * * * - valutazione media: 4,14 su 157 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Trent'anni e non li dimostra Valutazione 5 stelle su cinque

di R.A.F.


Feedback: 3823 | altri commenti e recensioni di R.A.F.
giovedì 21 novembre 2019

Era il 1989 quando il film è uscito, e sembra ieri: è ancora splendido, immortalato da una fotografia incantevole, esaltato da una sceneggiatura brillante e dalla sensibilità espressiva degli attori.  
Conosciamo tutti la trama: in uno di quei classici college, in cui regnano onore e disciplina, arriva un professore molto affabile e amichevole ma del tutto fuori dagli schemi, che esorta i ragazzi a ribellarsi alle regole imposte, che impediscono di ragionare con la propria testa, e li stimola ad affrontare la vita, lottando senza timore, per realizzare i propri sogni. Lui gli insegnerà a volare con coraggio verso le occasioni che la vita offre, ma la realtà li farà atterrare inesorabilmente tutti quanti.
I ragazzi, attori esordienti e giovanissimi, sono bravi a calarsi in quegli anni ‘50 che sicuramente non gli appartengono: tra gli altri si fanno notare Robert Sean Leonard, nella parte di Neil, ed Ethan Hawke in quella di Todd, che offrono ai rispettivi personaggi una particolare intensità interpretativa.
Robin Williams è fantastico e il professor Keating, a cui dà vita, è l’insegnante che tutti avremmo voluto avere.
Eppure qualche critico sostenne che era inadatto alla parte, e ha biasimato la sceneggiatura, sostenendo che il film distribuisce i ruoli di buoni e cattivi in maniera troppo netta e scontata, facendo pendere la ragione tutta da una parte e il torto tutto dall’altra. In effetti i ruoli sono rigidamente definiti, senza sfumature e senza punti di contatto, e soprattutto senza alcun tentativo di comprendere le ragioni dell’uno e dell’altro. La figura rivoluzionaria di Keating si contrappone alla rigidità accademica dei colleghi, mentre la sua bonaria tolleranza e il suo entusiasmo quasi infantile contrastano con la severa inflessibilità dei genitori, in particolare del padre di Neil, che porterà purtroppo a drammatiche conseguenze.
E’ fin troppo facile stare dalla sua parte, farsi trascinare dalla sua simpatia e detestare il preside, noioso ed accademico; è ovvio compiangere il povero ragazzo incompreso, vittima di un padre ostinato e insensibile.
Forse questo manicheismo può essere un difetto, ma è ampiamente superato dal respiro generale del film, dalla sua bellezza stilistica e narrativa, dal suo finale indimenticabile.
Ci sono alcune scene nella storia del cinema che restano nel cuore e nella memoria, al punto da arrivare fino all’anima e di restarci impresse in modo indelebile. Sono scene che non smetteresti mai di guardare, anche se le conosci a memoria, e il miracolo che riescono a compiere è che, nonostante tu le abbia viste e riviste, ogni volta sono capaci non solo di darti la stessa emozione, ma di aggiungere sensazioni nuove, come se cogliessi qualcosa che la volta prima ti era sfuggito.
Così è la scena finale de L’attimo fuggente, con gli studenti che si alzano in piedi sui banchi per salutare il professor Keating. Ogni inquadratura è studiata apposta per toccare le corde del cuore: il banco vuoto di Neil, la timida esitazione di Todd, l’incertezza iniziale e poi l’impeto appassionato dei ragazzi, il crescendo del commento musicale, il sorriso sorpreso e dolcissimo di Keating e la malinconia di quel “Grazie, figlioli” che è il suo addio.
Proprio a proposito di questa scena Robin Williams, con la sua meravigliosa ironia, disse: “Ho capito che avevamo fatto qualcosa di speciale quando ho visto un cameraman, tutto muscoli e tatuaggi, che piangeva come un bambino”.
Capitano, mio capitano, quanto ci manchi...
 
 
 

[+] lascia un commento a r.a.f. »
Sei d'accordo con la recensione di R.A.F.?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di R.A.F.:

Vedi tutti i commenti di R.A.F. »
L'attimo fuggente | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | sognatrice
  2° | elena
  3° | roby87
  4° | hadaly
  5° | fabian t.
  6° | matilde perriera
  7° | laly
  8° | ntn93
  9° | davide di finizio
10° | matilde perriera
11° | leonardo
12° | weach
13° | riccardo-87
14° | fedeleto
15° | fabio t.
16° | riccardo-87
17° | berny_lady16
18° | readcarpet
19° | luigi chierico
20° | filippo catani
21° | r.a.f.
22° | ilcommissariologatto
23° | estetistetop
24° | chiarettina
25° | mikele
26° | francesco2
27° | stefania callisto
Premio Oscar (5)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (4)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
giovedì 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledì 5 agosto
Alice e il sindaco
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità