Blow-up

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Blow-up   Dvd Blow-up   Blu-Ray Blow-up  
Un film di Michelangelo Antonioni. Con David Hemmings, Sarah Miles, Vanessa Redgrave, Jane Birkin, Peter Bowles.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+16, durata 108 min. - Gran Bretagna, Italia 1966. - Cineteca di Bologna uscita lunedì 2 ottobre 2017. MYMONETRO Blow-up * * * * - valutazione media: 4,07 su 52 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
stefanocapasso mercoledì 6 dicembre 2017
la creatività crea vita reale Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Diviso tra I lavori su commissione con le modelle e i suoi interessi personali Thomas, giovane fotografo di Londra trova materiale interessante per caso in alcune foto scattate in un parco. Gli ingrandimenti dei dettagli mostrano un uomo con una pistola ed un corpo a terra. La convinzione di aver fotografato un omicidio lo spinge ad ulteriori ricerche che non riusciranno a portare alcun dato certo.
Capolavoro del cinema moderno di Michelangelo Antonioni il film si interroga continuamente tra ciò che verità e ciò che è finzione. E lo fa infrangendo canoni cinematografi per aderire all’idea che lo spazio intorno è tutto vivo ed esplorabile, cosi che l’indagine del protagonista diventa metaforicamente un’indagine sulla stessa realtà, peraltro non risolvibile. [+]

[+] lascia un commento a stefanocapasso »
d'accordo?
angeloumana mercoledì 1 novembre 2017
esplosione attesa Valutazione 1 stelle su cinque
50%
No
50%

 E' passato il tempo, ci ha scavato dentro... canta Enrico Ruggeri, così come ne è passato per il film Blow-Up, rimasterizzato e come nuovo ma è passata l'epoca in cui un film così era, forse, attuale o perfino precorritore. Mario Soldati lo definì un capolavoro, o almeno il capolavoro di Michelangelo Antonioni, che però altri migliori ne fece, quanto meno film che raccontavano più da vicino la realtà dell'epoca e osservavano le persone interiormente. Altri lo hanno definito come il film che ha influenzato il cinema di altri maestri cinematografici. E' del 1966, Palma d'Oro a Cannes '67. Antonioni un genio, o così bisogna dire. [+]

[+] lascia un commento a angeloumana »
d'accordo?
evak. martedì 10 ottobre 2017
il fisso nel mutevole Valutazione 5 stelle su cinque
93%
No
7%

Quando ci si avvicina alle opere di un Maestro, quale Michelangelo Antonioni, c'è uno strano pudore personale ed intimistico: la parola potrebbe inficiare quello spazio, amato dal regista, che si interpone tra essa stessa parola e il silenzio.
Ciò che sta nel mezzo è qualcosa che si riempe osservando.
Questo film, uno dei capolavori di Antonioni, di recente uscito nelle sale in versione restaurata, è più di quel respiro artistico che appartiene al Maestro.
Antonioni non è mai stato un figlio del cinema, lui è un padre del cinema.
Blow- up lo dimostra. Se si osserva Thomas, se si guarda con i suoi occhi, ci si accorge che c'è una realtà intrinseca nelle cose dal momento in cui passano vicino agli occhi al momento in cui gli occhi vedono come le pensiamo. [+]

[+] lascia un commento a evak. »
d'accordo?
maria cristina nascosi sandri martedì 3 ottobre 2017
antonioni su blow-up: (...) non mi interessava tanto la vicenda, quanto il meccanismo delle fotografie. Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

In occasione del decennale della sua scomparsa ed all'appena trascorso 'impossibile' genetliaco - il 29 settembre scorso avrebbe compiuto 105 anni - Michelangelo Antonioni viene omaggiato in questi primi giorni di Ottobre con l'uscita ufficiale nelle sale della versione restaurata di uno dei suoi indiscussi capolavori, Blow-up, un vero 'classic' nella storia del Cinema Mondiale che ancora molto ha da insegnare e tramandare.
Dopo aver celebrato i cinquant'anni del suo Grand Prix (così si chiamava all'epoca la Palma d'Oro), allo scorso Festival della stessa Cannes, il 2 luglio scorso quella stessa versione restaurata ha chiuso in grande stile l'edizione 2017 del Festival del Cinema Ritrovato di Bologna. [+]

[+] lascia un commento a maria cristina nascosi sandri »
d'accordo?
greatsteven domenica 26 febbraio 2017
l'ingannevolezza delle apparenze nella fotografia. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

BLOW-UP (UK/IT, 1966) diretto da MICHELANGELO ANTONIONI. Interpretato da DAVID HEMMINGS, SARAH MILES, VANESSA REDGRAVE, VERUSCHKA, JANE BIRKIN
Thomas è un fotografo arrogante, annoiato e donnaiolo che vive a Londra negli anni in cui la capitale britannica, uniformandosi alla moda anche un po’ viziosa del tempo, comincia a far esplodere qua e là i movimenti pacifisti e il consumo di stupefacenti presso i giovanissimi. Attorniato da graziose donne che posano per lui nel suo lussuoso e variopinto studio di moda, si dibatte in un’angosciosa solitudine e vorrebbe essere ricco e famoso ed abbandonare tutto quel che possiede a casa sua (pur tuttavia arredata con uno sfarzoso e inconfondibile stile da Pop Art). [+]

[+] lascia un commento a greatsteven »
d'accordo?
il befe domenica 1 marzo 2015
capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

grande film di stampo italiano

[+] lascia un commento a il befe »
d'accordo?
fedeleto martedì 11 febbraio 2014
l'occhio tra realtà e illusione Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

un giovane e famoso fotografo londinese, vive le sue giornate indifferente tra stupende ragazze e servizi fotografici che gli fruttano soldi.Ma quando si trova in un parco isolato  e fotografa una coppia misteriosa, le cose cambiano.La ragazza rivuole le foto, ma il ragazzo attraverso un'ingrandimento capisce che c'e'stato un omicidio.O forse è solo la sua immaginazione?Antonioni dirige un film estremamente differente dalle sue opere precedenti.Sceneggiato da Antonioni e Guerra, e ispirato da un racconto di Cortazar, la storia è profonda e difficile, ma particolare e suggestiva.Il regista Ferrarese si dirige a Londra e trova una città diversa e misteriosa. [+]

[+] lascia un commento a fedeleto »
d'accordo?
eugenio venerdì 21 dicembre 2012
realtà contro apparenza Valutazione 4 stelle su cinque
93%
No
7%

Era il 1950, Un semisconosciuto (in Italia) regista giapponese, Kurosawa vinse il leone d’oro al Festival di Venezia con la pellicola “Rashomon” dando seguito al fortunato successo delle pellicole “orientali” in Occidente. Il film che ebbe proselitismo tra numerosi registi italiani e non, era incentrato su un concetto quanto semplice ma ostico se affrontato con superficialità: la relatività della verità. In altre parole, la variabilità di punti di vista osservativi che rendono qualunque fatto variamente interpretabile a seconda del libero arbitrio di ciascuno. Un genio come Antonioni ha ripreso il leit-motiv di Rashomon, innestandolo in un contesto estremamente differente: la Londra di fine anni ’60 con le sue contestazioni, i suoi movimenti culturali libertari,la breccia del conservatorismo, il lussurioso perbenismo della mondanità. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
carlofei lunedì 16 luglio 2012
l'apparenza inganna. Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Film capolavoro. L'apparenza inganna. Prima di giudicare entriamo nello specchio delle mie, tue, nostre brame. Attraversiamo e giudichiamo noi stessi. La realtà come le strade per le stelle stanno in quali canocchiali usiamo per scrutarle e non esitiamo a prendere su di noi le nostre responsabilità. Memorabile la sequenza nel parco con sottofondo musicale del vento tra gli alberi.

[+] lascia un commento a carlofei »
d'accordo?
albplet domenica 29 aprile 2012
notevole Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Affresco della swinging London e del modo di essere che in essa affiorava nelle persone. Per certi versi gli individui potevano venire rapiti dalle fughe dalla realtà che in effetti erano una realtà altra: l’importanza della moda, della musica, delle droghe, dell’amore o del sesso tendenzialmente apatici, slegati dalla tradizione, …, il tutto vissuto come un’esperienza collettiva. Il protagonista nelle scene finali conferma questo immergersi nell’essere collettivo non facendo più il fotografo, cioè il cronista, o anche l’artista, ma scagliando la pallina e partecipando così al gioco. Significative le scene in cui si vedono bellissimi e quieti parchi verdi interrotti da un gruppo di giovani allegri che fanno baccano: è l’avvento del nuovo, di una forza vitale diversa dalla tipica convenzione british, un qualcosa che cambia tutto. [+]

[+] lascia un commento a albplet »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Blow-up | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Stefano Lo Verme
Pubblico (per gradimento)
  1° | alessandro
  2° | albert
  3° |
  4° | maria cristina nascosi sandri
  5° | eugenio
  6° | evak.
  7° | parravicini_stefano85
  8° | roberto
  9° | greatsteven
10° | fedeleto
11° | paride86
12° | stefanocapasso
13° | angeloumana
14° | carlofei
15° | albplet
16° | paolo 67
17° | brando fioravanti
Premio Oscar (4)
Nastri d'Argento (2)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità