La voce della luna

Acquista su Ibs.it   Dvd La voce della luna   Blu-Ray La voce della luna  
Un film di Federico Fellini. Con Roberto Benigni, Paolo Villaggio, Nadia Ottaviani, Marisa Tomasi, Angelo Orlando, Sim, Syusy Blady, Dario Ghirardi.
continua»
Fantastico, durata 115 min. - Italia 1990. MYMONETRO La voce della luna * * * - - valutazione media: 3,37 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,37/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Roberto Benigni
Roberto Benigni (65 anni) 27 Ottobre 1952 Interpreta Ivo Salvinì
Paolo Villaggio
Paolo Villaggio 31 Dicembre 1932 Interpreta Il prefetto Gonnella
Nadia Ottaviani
Nadia Ottaviani   Interpreta Aldina Ferruzzi
Marisa Tomasi
Marisa Tomasi   Interpreta Marisa
Angelo Orlando
Angelo Orlando (55 anni) 6 Dicembre 1962 Interpreta Nestore
Sim
Sim   Interpreta L'oboista
Uno strano personaggio sente delle voci provenire da un pozzo, poi fa visita a un cimitero e salito su una scala scopre una botola che lo porterà a co...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * - -

Uno strano personaggio sente delle voci provenire da un pozzo, poi fa visita a un cimitero e salito su una scala scopre una botola che lo porterà a conoscere l'altra faccia del mondo. È praticamente impossibile raccontare un film di Fellini visto che lavora senza sceneggiatura vera e propria. Le sue sono suggestioni e idee montate a seconda dell'estro del momento. Un lungometraggio, questo, costato molti miliardi e tuttavia non "rientrato" nelle spese. Molto bravi sia Villaggio che Benigni. La storia è ormai conosciuta. Fra tante visioni e fantasie, il Maestro qualcosa di buono lo cava sempre.

Stampa in PDF

Premi e nomination La voce della luna MYmovies
Premi e nomination La voce della luna

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
1
David di Donatello
3
3
* * * * *

Poesia visiva

lunedì 9 luglio 2007 di Andrea

"La voce della luna" è uno dei più bei film di Fellini, e uno dei più sottovalutati film della storia del cinema. Questo capolavoro racchiude in sé una sintesi di tutti i temi felliniani principali, ed è un inno alla poesia. Il film stesso non segue una struttura narrativa prosastica, bensì "lirica", nel raccontare il viaggio di Ivo Salvini (Benigni) attraverso sogni e ricordi, tanto cari al regista riminese. "Quanto mi piace ricordare, forse più che vivere", afferma Salvini alter-ego di Fellini. continua »

* * * * *

Uno dei piu grandi manifesti anti-conformosti

domenica 10 febbraio 2013 di giammasc

Capolavoro. Film che non scorre velocissimo, ha i suoi tempi. Ma da buon visionario, Fellini lancia un monito a tutto questo mondo: la liberazione dalle catene sociali. Vi è una spiccata critica verso tutto quello che manipola noi essere umani, che ci impedisce di vivere con autenticità. Critica la manipolazione televisiva, critica la materialità e l'effimero straripante che invasa le nostre giornate. Invita a liberarsi da tutte queste catene dell'animo, suggerendo che a queste condizioni, uno psciopatico continua »

* * * - -

L'occhio del maestro è chiuso

mercoledì 2 gennaio 2008 di sergio pensato

Fellini è "autore". Una tale padronanza trascende l'oggettualità del prodotto finito, per collocarlo con ciascuna altra opera nel contesto dell'intero itinerario artistico ed esistenziale. Però "La voce della Luna" è un film non riuscito, o forse non compiuto. Ci sarebbe voluto coraggio a dirlo mentre Fellini era in vita, ed ancora i critici più popolari riparano nel conformismo, consolandosi di non tradire il maestro. Certamente è relativa la definizione di opera minore, benché vera: Huston lascia continua »

* * * * -

Su una sequenza

giovedì 5 gennaio 2006 di Francesco Di Benedetto

Vorrei soffermarmi un poco sul ricordo vivo della sequenza della celebrazione pubblica della cattura della Luna che mi sembra condensare tutta la scopofilia dell'odierna civiltà dell'immagine sospesa fra appetenza, dipendenza e umiliazione. Ancora una volta una prospettiva coraggiosa nella rappresentazione del Potere non incorrendo nella facile via del rifiuto morale di questa realtà; ma anzi immergendosene dentro a piene mani, con tutto il proprio coacervo contraddittorio di pulsioni viscerali, continua »

Pensieri lunari di Roberto Benigni (Ivo Salvini = Federico Fellini)
Eppure io credo che se ci fosse un po' più di silenzio, se tutti facessimo un po' di silenzio, forse qualcosa potremmo capire…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Chevalier a Roberto Benigni
Lo vedi? Niente è impossibile. Arriva sempre il momento giusto per tutto: basta aspettare. Anche la luna, quando è bella piena, matura, può cascarti fra le braccia... "Luna tu... mi vuoi dire perché...".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Chevalier a Roberto Benigni
Lo vedi? Niente è impossibile. Arriva sempre il momento giusto per tutto: basta aspettare. Anche la luna, quando è bella piena, matura, può cascarti fra le braccia... "Luna tu... mi vuoi dire perché...".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | La voce della luna

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 30 ottobre 2001

Cover Dvd La voce della luna A partire da martedì 30 ottobre 2001 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La voce della luna di Federico Fellini con Paolo Villaggio, Roberto Benigni, Nadia Ottaviani, Syusy Blady. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo - italiano, Mono, e sottotitolato in italiano. Su internet La voce della Luna è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film La voce della luna

di Lietta Tornabuoni La Stampa

La luna rubata dal cielo e fatta prigioniera in terra, una fantasmagorica discoteca esemplare, una gran festa paesana, l’ossessione televisiva... Attraverso Benigni e Villaggio, ispirandosi a Il poema dei lunatici di Ermanno Gavazzoni (pubblicato da Bollati Boringhieri), Fellini racconta il disordine, la frammentazione e la de-realizzazione del mondo contemporaneo, privo di ideologie, privo di senso: e insieme racconta la nostra assuefazione al caos, la speranza che in tanta assurdità sia possibile ritrovare la parte più profonda e integra di sé, i ricordo del perché si viva e di quanto vivere sia inevitabile e bello. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

«Libero nel cuore»: così dice d'essere e così è Ivo Salvini. Ha quarant'anni ed è ostinatamente bambino, libero nel cuore. Catturato dal caso - o forse catturato non a caso - sotto un palcoscenico eretto in mezzo alla volgarità trionfante, cerca un'impossibile via di fuga. Là sotto, indeciso tra spavento e stupore, misura la distanza che separa il suo sogno-del-mondo dal mondo così com'è, la sua indifesa ingenuità curiosa dal realismo senza ali e dal cinismo rampante e soddisfatto. Forse proprio da qui si può ripensare La voce della luna, da questo luogo irreale, chiuso e soffocante, pieno d'angoscia meravigliata. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

A trent’anni dalla Dolce vita, Fellini continua a guardare al mondo di oggi; dopo quelle tappe folgoranti di osservazione che sono state Roma, Prova d’orchestra, La città delle donne, Ginger e Fred. Il suo punto di vista, però, questa volta non è affidato a dei caratteri che sono il suo specchio ma, volutamente, è così esterno da doversi andare a cercare in due personaggi già pensati da un altro (Ermanno Cavazzoni, autore del Poema dei lunatici), anche se sono poi così assimilabili ai suoi mondi da diventare tutt’uno con quelli. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Supponiamo che un bel giorno, in un paesino della Bassa padana, qualcuno riesca a catturare la luna: quella vera, fuor di metafora, panciuta e luminosa. Dove potrà mai tenerla per impedirle di volar via? Ma certo, in una di quelle belle stalle di una volta, con tutta la gente radunata incredula sull'aia a osservare rapita l'astro imbrigliato. È uno solo dei tanti episodi di La voce della luna, quello appena raccontato, ed è senz'altro fra i più belli e riusciti: magia, stupore, poesia, scherzo, tutte le caratteristiche più amabili e amate di Federico Fellini si ritrovano qui di nuovo insieme, per un attimo: come provare una profonda simpatia per il Benigni-Pinocchio che veste i panni dell'ingenuo sognatore Ivo Salvini, partecipando alla sua struggente rincorsa delle varie «voci della luna»? L'Italia è brutta, volgare e meschina e c'e poco spazio per chi sogna, ci ricorda a ogni piè sospinto il regista: tutto è rumore e caos. »

La voce della luna | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | andrea
  2° | giammasc
  3° | mario_platonov
  4° | garancebp
  5° | frankross
  6° | sergio pensato
  7° | francesco di benedetto
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (6)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità