Lezione ventuno

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Lezione ventuno   Dvd Lezione ventuno   Blu-Ray Lezione ventuno  
Un film di Alessandro Baricco. Con Noah Taylor, Clive Russell, Leonor Watling, John Hurt, Tim Barlow.
continua»
Drammatico, durata 92 min. - Italia 2008. - 01 Distribution uscita venerdì 17 ottobre 2008. MYMONETRO Lezione ventuno * * 1/2 - - valutazione media: 2,67 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,67/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Lezione ventuno
Il film: Lezione ventuno
Uscita: venerdì 17 ottobre 2008
Anno produzione: 2008
   
   
   
Come nacque la Nona sinfonia, e cosa successe la sera che per la prima volta Beethoven la presentò al pubblico viennese?
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'esordio di Alessandro Baricco dietro la macchina da presa
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Il Professor Mondrian Kilroy non era amato dai suoi colleghi all'Università ma molto apprezzato invece dagli studenti. Di lui era rimasta famosa la da lui denominata Lezione 21 in cui smontava il mito della Nona di Beethoven con particolare riferimento all'Inno alla Gioia. Sono gli studenti stessi ad avere perpetuato la memoria di quella particolare lezione.
Il 7 maggio 1824 si teneva a Vienna la prima esecuzione pubblica della Nona diretta da un ormai sordo ed esacerbato Beethoven in cerca di quel riconoscimento che sembrava essere scomparso per sempre. Nell'inverno di quello stesso anno venne trovato in un lago ghiacciato nei pressi di Vienna il cadavere di un violinista morto di assideramento mentre suonava. La sua mano stringeva con tale forza il manico dello strumento che non fu possibile staccarlo. Il professor Kilroty aveva una studentessa prediletta, Martha. Lei sa dove lui vive e può fargli concludere la lezione 21.
Alessandro Baricco regista. Una novità assoluta per tutti ma forse non per chi nei sui romanzi aveva già avvertito l'urgenza della parola di farsi immagine. In questo caso non c'è un libro alle spalle ma una vera e propria sceneggiatura originale che sfiora l'esercizio di stile raffinato e colto riuscendo però a evitarne la sterilità. Perché Baricco, non dimentichiamolo, ha scritto quel saggio illuminante che si intitola I barbari in cui riflette con grande lucidità sui mutamenti culturali del mondo globalizzato. Lezione 21 si pone come alternativa alla barbarie anche cinematografica. La preziosità dello sguardo (coadiuvata da incantevoli Pesaggi del Trentino) riesce a rendere lieve un complesso gioco di citazioni, ammicchi alti e anacronismi sottilmente ironici. Lo scrittore Baricco rivela però la sua matrice letteraria nel momento in cui mette in gioco una molteplicità di narratori che potrebbero indurre un senso di smarrimento nello spettatore meno disponibile. Se nel leggere io posso fermarmi e tornare indietro di due pagine per consolidare le informazioni ricevute, al cinema questo è ovviamente impossibile. Quindi, in attesa del dvd, prestate attenzione ai diversi piani su cui si sviluppa la storia e verrete premiati (dopo che una fanciulla avrà fatto 54 passi) con un finale a cui non manca il desiderio di continuare a scoprire le radici della cultura raccontando tutto ciò come una fiaba di quelle di un tempo. Che spesso, al contrario di ciò che si pensa, nascevano per gli adulti.

Incassi Lezione ventuno
Primo Weekend Italia: € 74.000
Incasso Totale* Italia: € 267.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 30 novembre 2008
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
52%
No
48%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Lezione ventuno

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
2
* - - - -

Baricco non farci la lezione (21)

venerdì 13 marzo 2009 di azzurra

Siamo certi che il metro di misura dei capolavori sia il successo che l'opera ha presso i contemporanei? O anche, più in generale, il successo? A parte la superficialità della tesi esposta (tra l'altro l'idea di catalogare le opere d'arte sopravvalutate è stata trattata in "manhattan" di allen in uno solo scambio di battute molto più efficace e stringente), il film è scoordinato, troppo verboso, confonde le trovate (neanche tanto buone) con la trama, pretenzioso, noioso. continua »

* * * * -

Giudizio difficile...

lunedì 18 maggio 2009 di Linus2k

Avviso: vedere il film solo se in cerca di una serata impegnativa di riflessione... e sinceramente non so se anche in quel caso questo film potrebbe piacervi... Sinceramente è un film che lascia perplessi e pieni di domande... prima tra tutte se siamo di fronte al Re Nudo e non abbiamo il coraggio di ammettere l'incapacità di apprezzare un film un po' spocchioso e presuntuoso, o se siamo davanti ad un film bellissimo al limite del geniale... forse tutte e 2... La storia è di base semplice: il racconto continua »

* * * * *

Una lezione di leggerezza

domenica 15 febbraio 2009 di andyluotto64

un film bianco ,leggero in cui si prende a prestito un capolavoro della musica classica e nasce una discussione sul valore e parole immaggini e musica si fondono e dove il fempo si ferma,tutto è bianco e leggero lo spettatore ne gode e x un attimo entra e respira, in un senso di leggerezza, dove non è più importante la discussione sul opera ma la senzazione che viene trasmessa dall insieme e l'inno alla gioia finale è il suo culmine è la sua sublimazione.  continua »

* * * - -

Una lezione sull'arte

sabato 18 ottobre 2008 di Medz

L'esordio di Baricco dentro la macchina da presa è un suo libro reso per immagini; personaggi, luoghi e tecniche letterarie tramutate in tecniche cinematografiche (elenco iniziale dei personaggi e delle loro stramberie, monologhi rivolti al lettore - allo spettatore, guardando in camera - e intersecazione di diversi (e volutamente non ben definiti) piani temporali. Tutto ciò che è il Baricco scrittore diventa cinema in un opera che non può essere descritta se non attraverso questi termini: è Baricco. continua »

Noah Taylor
Il mondo si ferma quando muore un uomo, voglio dire... per un solo istante.... fatto di un vuoto assoluto... è lei no, che deve morire?

Si avevo già incominciato a farlo...

Andrà tutto benissimo!!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Mondrian Kilroy
Io ogni tanto me lo immagino, sai, lì nel deserto ghiacciato della sua vecchiaia, d'improvviso ritrovare i passi lievi della bellezza, per riuscire a sfiorarla, stringerla con un unico preciso gesto. Un miracolo, tutti ci meriteremmo un miracolo così: ce lo dovrebbero concedere all'ultimo istante in cambio del morire... in onore di questo nostro paziente, splendido morire.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Lezione ventuno

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 22 aprile 2009

Cover Dvd Lezione ventuno A partire da mercoledì 22 aprile 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Lezione ventuno di Alessandro Baricco con Noah Taylor, Clive Russell, Leonor Watling, John Hurt. Distribuito da 01 Distribution. Su internet Lezione Ventuno è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 5,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Lezione ventuno

SOUNDTRACK | Lezione ventuno

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 10 ottobre 2008

Cover CD Lezione ventuno A partire da venerdì 10 ottobre 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Lezione ventuno del regista. Alessandro Baricco Distribuita da Deutsche Grammophon, il cd è composto da musiche di genere Opera e Canto, e Musica da Camera.

APPROFONDIMENTI | Come nacque la Nona sinfonia, e cosa successe la sera che per la prima volta Beethoven la presentò al pubblico viennese?

Il film

lunedì 13 ottobre 2008 - Pressbook

Lezione 21, il film Mondrian Killroy è un professore universitario inglese, eccentrico e geniale. Non è chiara la sua disciplina. Mal tollerato dalla comunità accademica, il professor Mondrian Killroy era invece adorato dagli studenti, che ancora ne ricordano le bizzarre e geniali lezioni. In particolare, ha assunto nel tempo un valore quasi mitico quella che è stata tramandata col titolo di "Lezione 21". Risaliva agli anni in cui il professore si era dedicato alle opere d'arte sopravvalutate: ed era interamente consacrata alla Nona sinfonia di Beethoven.

   

INCONTRI | Dopo i libri, il teatro e la televisione Alessandro Baricco debutta al cinema e "smonta" l'Inno alla gioia dentro un inverno di bellezza.

La morte e la fanciulla

martedì 14 ottobre 2008 - Marzia Gandolfi

Lezione 21: il compositore, la morte e la fanciulla Sono cinquantaquattro i passi che separano il violinista Hans Peters dalla morte e dalla bellezza che, secondo il professor Killroy, gli angeli dovrebbero concederci prima di congedarci dalla vita. Lezione 21 è la storia dell'ultimo respiro di Hans Peters ma è pure la (vera) storia della Nona Sinfonia di Beethoven, la chiave di volta di tutto il complesso delle sue opere sinfoniche e insieme l'apoteosi che le sintetizza. La Nona è senza dubbio uno dei brani strumentali più conosciuti e amati di ogni tempo, quattro movimenti che hanno goduto di un plauso illimitato, sopportato un atteggiamento critico altrettanto radicale e fatto versare fiumi di inchiostro nei duecento anni che ci separano dalla sua creazione.

«Lezione 21». Come vi distruggo Ludwig van Beethoven

di Cristina Piccino Il Manifesto

Dopo l'anteprima mondiale al festival di Locarno 2008, dove Lezione 21 è stato presentato in piazza Grande il 23 giugno scorso, Alessandro Baricco, autore tradotto planetariamente - il che non è per forza garanzia di qualità - presenta oggi nelle sale italiane la sua opera prima, scritta e diretta, dopo 4 sceneggiature (tra queste La leggenda del pianista sull'oceano e Seta, dal suo romanzo, che Francois Girard ha trasformato in un film prodotto da Baricco nel 2007) e una prova d'attore (Il cielo è sempre più blu). »

E Baricco fa un film che vuoi essere una che vuol essere una sinfonia

di Marco Giusti Il Manifesto

Lezione 21 opera prima dello scrittore è un saggio sulla «Nona Sinfonia» di Beethoven. Superiore alle trascrizioni cinematografiche di Seta e Il pianista sull'Oceano Bisogna ammetterlo. Lezione 21 opera di Alessandro Baricco per il cinema ha almeno due qualità. È un vero, complesso film d'arte, come se ne facevano un tempo in Italia, e ancor più un vero film di produzione: in questo caso la Fandango, responsabile anche del successo di Gomorra. Rispetto ad altre follie beethoveniane, come l'ingenuo Musikanten (2006) di Franco Battuto, o altre trasposizioni cinematografiche di opere di Baricco (l'eccessivo La leggenda del pianista sull'Oceano, 1998, di Giuseppe Tornatore, o il superficiale Seta, 2007, di Frangois Girard), è un'opera, non solo superiore a quelle citate, ma di vero livello internazionale, girata in inglese con attori come John Hurt, Noah Taylor e Leonor Watling, dove Baricco riesce a «costruire» la sua lezione sulla Nona Sinfonia di Beethoven. »

Annoia il prof fallito di Baricco che voleva demolire Beethoven

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Che pizza. Forse soltanto Michelangelo Antonioni, con la febbre a quaranta, avrebbe potuto concepire una storia simile. Dire che non si capisce niente è un eufemismo, quindi l'esordiente Alessandro Baricco potrebbe avere la strada spianata verso una carriera colma di trionfi, come altri grandi maestri afflitti dallo straordinario dono dell'incomunicabilità. Ma che cosa ha spinto l'eclettico autore a trasformarsi di colpo in regista? Semplice, il film Seta, che il francese François Girard aveva tratto l'anno scorso da uno tanti capolavori letterari baricchiani, non gli era piaciuto. »

Lezione Ventuno: all'esordio Baricco sfida il mito Beethoven

di Boris Sollazzo Liberazione

Eccentrico e geniale o egocentrico e presuntuoso? Dubbio legittimo se qualcuno decide di attaccare frontalmente la "Nona sinfonia" di Beethoven prendendola come simbolo ed esempio dei capolavori sopravvalutati. Ben 141 nella storia del mondo, secondo il professor Mondrian Killroy, e ne vediamo alcuni, tra cui 2001 Odissea nello spazio e l' Ulisse di Joyce - «amo Kubrick», ha puntualizzato Baricco, «non li ho scelti solo io» - in una delle prime sequenze del film Lezione 21 , il primo film dello scrittore, teatrante, musicofilo (ed ex critico), Alessandro Baricco. »

Lezione ventuno | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | linus2k
  2° | azzurra
  3° | olgadikom
  4° | andyluotto64
  5° | medz
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Backstage
1 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità