Pearl Harbor

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Pearl Harbor   Dvd Pearl Harbor   Blu-Ray Pearl Harbor  
Un film di Michael Bay. Con Ben Affleck, Josh Hartnett, Kate Beckinsale, Alec Baldwin, Jon Voight.
continua»
Guerra, durata 160 min. - USA 2001. MYMONETRO Pearl Harbor * * * - - valutazione media: 3,25 su 166 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
sellerone sabato 21 luglio 2018
la ragazza del mio amico Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

 

Ha tutto quello che mi piace dell'arte cinematografica americana: Sguaiatagine, Fanfaronaggine, spacconaggine,Stupidaggine. Colonna sonora eccezionale, effetti bellissimi, epicità, azione e lovedramma al giusto.  Non entro nello specifico e credo che si basi sulla solita esaltazione dell'americanità, Ovviamente si mette in secondo piano la responsabilità di come si siano fatti fare fessi dalle “scimmie gialle”, puntando soprattutto sul riscatto bassato sull’atto simbolico compiuto dalla missione Doolittle. [+]

[+] lascia un commento a sellerone »
d'accordo?
iltrequartista venerdì 23 giugno 2017
guerra infame Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Pearl Harbor è indubbiamente un buon film.
Potremmo discutere ore sul fatto che iL Giappone fece un atto di una certa viltà attaccando truppe non pronte alla battaglia,ma non dobbiamo dimenticare che gli americani con la bomba atomica hanno scritto una delle pagine più nere della civiltà.
Attenzione dunque al patetico nazionalismo di fondo.
Detto questo la pellicola è spettacolare sopratutto nel lungo attacco alle navi e nelle sequenze con gli aerei che ritengo veramente un piccolo capolavoro cinematografico,la tensione e lo sgomento di quei momenti,lasciano con il fiato sospeso.
Molto meno intrigante è la storia d'amore,che poteva dare un ulteriore slancio emotivo al film,ma finisce per dilungarsi in maniera a dir poco estenuante,allungando la visione della pellicola probabilmente oltre il lecito. [+]

[+] lascia un commento a iltrequartista »
d'accordo?
verit�samiper�n�taciteddy domenica 12 aprile 2015
scene di spettacolo e buon film comuque. Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Questo film parla della vicenda che molte
persone conosono, la storella di sentimento è altresì un
evidente condimento per rendere il film in qualche
modo più commerciale, ossia quando
i giapponesi attaccarono senza fornire motivazioni la flotta americana
di pearl harbor, in quell'occasione furono sterminati diversi mezzi navali
quasi tutte le navi della flotta americana,
furno abbattuti e non più riaffiorati diversi cacciatorpedinieri e portaerei,
però e per fortuna il più efficiente mezzo navale,
trovandosi lontano da quelle acque, scampò all'agguato, potendo proseguire
le manovre del conflitto e azioni di combattimento, a ora sembra direi  incredibile,
quello che i soldati di un valoroso esercito di quell'america abbiano potuto compiere,
sono ancora là, a omaha beach, e recriminar quella vittoria, di democrazia e libertà,
e ci sembra anche incredibile che, per proseguire
contro quel nemico totalitario, e quei piloti, che spesso si
schiantavano scoppiando sordidi presso il natante nemico pur di
compiere un loro bomardamento, utilizzando
sè stesso come detonatore, abbiano dovuto affidarsi agli
indiani. [+]

[+] lascia un commento a verit�samiper�n�taciteddy »
d'accordo?
luigi chierico lunedì 15 settembre 2014
tanti guai alle hawaii Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Sono trascorsi 60 anni dal 1941: alle ore 7,57 di domenica 7 dicembre nella sala macchina della Helena le lancette dell’orologio si bloccano. Un inferno. I giapponesi affondano la flotta americana parcheggiata nelle tranquille e sicure acque di Pearl Harbor. Oltre alla flotta l’America perde188 apparecchi contro i 29 del Giappone,le vittime 3,303 contro 200 giapponesi. Un affronto, una lesa maestà che gli U.S.A. non mandano giù. Un colpo gravissimo,imperdonabile. Non avevano sentore dell’affronto, ancora più grave, che avrebbero subito proprio in casa l’ormai storico 11 settembre 2001. Questa è Storia. Da quello che si vede in quest1 160 minuti si deduce che il regista e produttore Michael Bay non abbia avuto nessuna intenzione di fare un film storico,ma di guerra: che abbia voluto inserirvi una sdolcinata storiella,(. [+]

[+] lascia un commento a luigi chierico »
d'accordo?
laurence316 sabato 21 giugno 2014
adesso basta! Valutazione 1 stelle su cinque
88%
No
13%

Sono veramente sconcertato dalla mole delle recensioni positive appiopate a questo film. Non riesco a sopportare che una tale, monumentale schifezza passi da capolavoro a detta di certe recensioni che circolano per questo sito: insomma, Pearl Harbor fa veramente pietà e, se non fosse per la lunghissima (ma anche interminabile) sequenza dell'attacco (cioè, 40 minuti sono un pò troppi) giapponese, sarebbe addirittura da 0 stelle, niente, il nulla più assoluto, la definitiva consacrazione di Michael Bay quale uno dei più commerciali e fastidiosi registi mai esistiti, che si addatta perfettamente a film come Transfomers ma che non si può pretendere che sia in grado di dirigere un qualsiasi altro film apparte un film d'intrattenimento duro, puro e tipicamente americano, con la gnocca di turno che serve ad imbambolare il pubblico maschile, con il suo bel faccino e soprattutto con il suo bel corpicino stereotipato irrealistico dell'infermierina perfettina  e, ovviamente, ingenua che prima s'innamora di uno dei due amici, poi l'altro decide di andare a combattere la guerra a cazzo dall'altra parte del mondo per chissà quale ideale patriottico e così lei ha l'occasione per farsi una bella scopatina con l'amico del cuore, che come se non bastasse alla fine sposa quando l'amico andato in guerra muore, senza tanti rimpianti e con buona pace della guerra in corso; con i due protagonisti principali TOTALMENTE incapaci di recitare, a cominciare da Affleck; con una storiellina romantica pseudo-sentimentale di sottofondo veramente penosa, con dialoghi da telenovela, attori imbolsiti e fotografia da suicidio; con un fastidioso retroterra di retorica patriottica ancora una volta tipicamente USA, con i giapponesi raffigurati ovviamente con buona dose di stereotipi ma soprattutto come i cattivi assoluti della vicenda, giusto giusto umanizzati facendo dire una frasetta pacifista ad un generale, che al contrario di quanto scritto non è che annullano l'attaco per un'improvviso senso di pietà, ma semplicemente perché avevano già ottenuto il loro scopo (e comunque è bene ricordare che Pearl Harbor era per gran parte una base militare aeronavale e che pericò era prevalentemente costituita da effettivi militari e difatti le vittime civili furono veramente irrisorie al confronto, circa una sessantina contro gli oltre 2000 soldati uccisi e i 1000 feriti, mentre i successivi attachi NUCLEARI ad Hiroshima e a Nagasaki poi, ufficialmente effettuati per far terminare la guerra, in realtà per colpire al cuore il Giappone e per affermare la supremazia degli Stati Uniti, colpirono quasi esclusivamente civili innocenti e rasero al suolo le suddette città, pertanto il cosiddetto Day of Infamy di Roosevelt più che a Pearl Harbor andrebbe applicato a questi ingiustificabili (chiariamoci, non che quello giapponese sià giustificabile) attachi ad installazioni civili nell'agosto del '45 da parte degli States). [+]

[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
fabiosistemi sabato 1 febbraio 2014
spreco di mezzi Valutazione 1 stelle su cinque
25%
No
75%

Una durata incomprensibile, un indecente spreco di mezzi e tecnologia, una musica tronfia e pompieristica, per un polpettone insopportabile, infarcito di tutto l' armamentario retorico/patriottico/sdolcinato di cui si ciba il peggior cinema americano, quello che investe cifre colossali per produrre filmettini per masticatori di popcorn cerebrolesi, semianalfabeti, e ignari dela reale portata di vicende purtroppo accadute: meno male che c'è chi tratta la storia con mezzi decisamente più modesti, ma con ben altra consapevolezza. P.S. Che peccato vedere un irriconoscibile John Voight interpretare un F.D.Roosevelt mai esistito...

[+] lascia un commento a fabiosistemi »
d'accordo?
valevavvy giovedì 12 settembre 2013
propaganda dei giorni nostri Valutazione 1 stelle su cinque
33%
No
67%

Prendi un fatto storico
aggiungi frasi su frasi melense e scontate,
un paio di bei faccini (possibilmete del tipo "bravo ragazzo" )
shakera il tutto con qualche rivisitazioni poco obiettiva
e infine servi il cocktail con patriottismo americano vecchia maniera
Ecco a voi "Pearl Harbor"
...lasciate perdere!

[+] lascia un commento a valevavvy »
d'accordo?
fufa78 sabato 3 agosto 2013
pieno di americanate Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Concedo tre stelle agli effetti speciali, che effettivamente sono abbastanza spettacolari e realistici; anche il caos all'interno dell'ospedale è reso bene e la ripresa sfocata aumenta il senso di confusione e smarrimento, però, ahimè, come per il Gladiatore, le americanate non mancano, a cominciare dai dialoghi, estremamente impostati e finti. Alcuni trucchi registici così come la colonna sonora, che a tutta prima possono anche conquistare, in realtà sono un po' come la pasta di zucchero che serve a decorare le torte: ottengono il risultato di impreziosire il film, ma dietro a tutto questo c'è poca consistenza reale.
Il personaggio di Rafe è discretamente odioso nella sua smania di dimostrarsi il super macho, eroe a tutti i costi, con quei suoi altisonanti discorsi e la sua superba espressione, che cambia  di poco durante tutto il film. [+]

[+] lascia un commento a fufa78 »
d'accordo?
g_andrini giovedì 4 aprile 2013
non male. Valutazione 0 stelle su cinque
67%
No
33%

E' un buon film, uscito nei cinema poco prima del 11 settembre americano, quasi a presagire un nuovo Pearl Harbour. Dura tre ore, molte, ma con due intervalli non mi è sembrato stancante.

[+] lascia un commento a g_andrini »
d'accordo?
shiningeyes martedì 2 aprile 2013
spettacolare, ma non basta! Valutazione 2 stelle su cinque
60%
No
40%

Non sempre grandi budget promettono buoni film, soprattutto senza una sceneggiatura interessante e senza un cast e regia di valore. “Pearl Harbor”, non è altro che un polpettone sentimentale molto noioso, salvato in calcio d'angolo da una bella e lunga sequenza di morte e distruzione dell'attacco aereo giapponese alla base americana delle hawaii, che è lo sfondo della storia del film. Già, solo uno sfondo, perché il perno centrale del film è un tedioso triangolo amoroso tra un'infermiera e due piloti dell'aviazione americana, che è teatro di sceneggiate viste e riviste, nella quale i due amici litigheranno per lei, e lei non sa di chi è più innamorata tra i due. Il patriottismo si spreca ed il romanticismo pure; sono elementi sceneggiativi al quanto inutili e tediosi, che non fanno onore ad un classico della guerra come “Tora,Tora, Tora”, su cui il film in questione si veste (male) di remake. [+]

[+] lascia un commento a shiningeyes »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
Pearl Harbor | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pino Farinotti
Pubblico (per gradimento)
  1° | dqdizoal
  2° | sara
  3° | laurence316
  4° | globetrotter2
  5° | fiffa89
  6° | time_traveler
  7° | luigi chierico
  8° | cenox
  9° | verit�samiper�nᦙ
10° | iltrequartista
11° | shiningeyes
12° | marco chiappetta
13° | sellerone
14° | marvelman
15° | tyler durden
16° | franco
17° | gibus
Rassegna stampa
Lietta Tornabuoni
Rassegna stampa
Paolo Boschi
Premio Oscar (8)
Golden Globes (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Sito Ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità