X-Men - Dark Phoenix

Un film di Simon Kinberg. Con James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, Sophie Turner.
continua»
Titolo originale Dark Phoenix. Azione, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - USA 2019. - 20th Century Fox uscita giovedý 6 giugno 2019. MYMONETRO X-Men - Dark Phoenix * * - - - valutazione media: 2,29 su 35 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Una conlcusione indegna! Valutazione 1 stelle su cinque

di Luca Capaccioli


Feedback: 7463 | altri commenti e recensioni di Luca Capaccioli
giovedý 13 giugno 2019

Dopo diciannove anni, viene distribuito quello che è senza dubbio il capitolo finale di una delle saghe più longeve nella storia del cinema, nonché l'ultimo in possesso esclusivamente della Twentieth Century Fox: di recente, infatti, la compagnia è stata acquistata dalla Walt Disney Pictures, il che comporterà una nuova direzione per i mutanti della Casa delle Idee, i quali saranno finalmente liberi di interagire con personaggi come gli Avengers in un futuro non troppo distante. Questa volta è lo sceneggiatore e produttore Simon Kinberg a dirigere il film, rimpiazzando Bryan Singer, storico regista della X-saga, della quale ha gestito ben quattro capitoli . È il 1992, circa dieci anni dopo gli eventi narrati nel precedente X-Men: Apocalisse (2016), e i celebri mutanti sono ora riconosciuti in tutto il mondo come eroi. Sotto l'occhio vigile del governo americano e grazie alla guida dell'egocentrico Professor X (James McAvoy), gli X-Men portano a termine svariate missioni, inclusa una nello spazio: è in questa occasione che, dopo un riuscito tentativo di salvataggio di alcuni astronauti all'interno di un razzo in avaria, vengono a contatto con un misterioso flusso di energia cosmica, la stessa ad aver causato l'incidente. L'unica in grado di arginare la potenza distruttiva di tale fenomeno è Jean Grey (Sophie Turner), la quale viene inondata da un concentrato di energia incalcolabile, riuscendo però ad assorbirla e a tornare sulla Terra incolume insieme agli altri membri della squadra. Nei giorni seguenti, però, qualcosa comincia a cambiare: Jean comincia a percepire strane voci e i suoi poteri telecinetici diventano sempre più instabili, andando ad intaccare anche sulla sua personalità; l'onda cosmica altro non è che un'entità chiamata Fenice, che si è impossessata di lei rendendola a tutti gli effetti un nuovo nemico degli X-Men, che dovranno combattere non solo per salvare il mondo intero, ma anche per tentare di far rinsavire quella che un tempo era una loro amica.
Era già stato sviluppato un adattamento della celeberrima Saga di Fenice Nera (ad opera dei fumettisti Chris Claremont e John Byrne), ovvero X-Men: Conflitto Finale. Se quel film - da alcuni considerato riuscito, da altri un fiasco - verrà ricordato come uno dei capitoli più controversi della saga, X-Men: Dark Phoenix, pubblicizzato come "la versione fatta meglio", distrugge tutto quello di buono che era stato fatto nell'incarnazione precedente, rappresentando il punto più basso della saga. Caratterizzato da un cast sicuramente di spicco, a partire da James McAvoy, Michael Fassbender e Jennifer Lawrence, non ci si sarebbe mai aspettati così tante lacune nella caratterizzazione dei personaggi e, più in gererale, nello sviluppo della trama, vuota e con un ritmo alquanto altalenante e confuso, ad'eccezione dei primissimi dieci minuti in cui viene introdotto il background di Jean, con origini completamente riscritte e più fedeli ai fumetti. Di tutti i comprimari, l'unico riuscito ed interessante è Charles Xavier/Professor X, il quale subisce una netta evoluzione rispetto alle pellicole precedenti, nel senso che si viene a conoscenza di un lato più oscuro del 'padre' degli X-Men, che stavolta compie delle scelte che mettono in dubbio la sua morale. Sophie Turner, protagonista di questo film, si rivela mediocre, in quanto inespressiva e statica per tutta la durata della pellicola, incapace di conferire la giusta profondità emotiva al personaggio, mentre il valido Fassbender interpreta però un personaggio che non subisce alcuna evoluzione, nonostante passino decenni di distanza tra un film e l'altro (basti notare il colore dei capelli, sempre identico) all'interno di una continuity ormai insensata. Non eccelle nemmeno Nicholas Hoult nel ruolo di Hank McCoy/Beast, in quanto il suo personaggio viene davvero snaturato rispetto ai precedenti film, a tal punto da non risultare minimamente credibile, mentre Scott Summers/Ciclope (Tye Sheridan), Ororo Munroe/Tempesta (Alexandra Shipp), Pietro Maximoff/Quicksilver (Evan Peters) e Kurt Wagner/Nightcrawler (Kodi Smit-McPhee) vengono approfonditi abbastanza poco, sebbene vengano loro dedicate alcune buone sequenze d'azione. La peggiore della squadra è senza dubbio Raven Darkholme/Mistique, interpretata da una fastidiosa Jennifer Lawrence che non solo ha un ruolo oramai forzato e una performance pessima, ma verrà probabilmente ricordata per via di un contestatissimo commento durante un dialogo con Charles, dettato da un'agguerrita ed inopportuna propaganda del politically correct (fenomeno oggi molto frequente) che non potrà non essere notato. Nemmeno il villain del film è degno, ovvero Smith (Jessica Chastain), leader di una razza aliena chiamata D-Baru che arriva sulla Terra per impossessarsi del potere della Fenice, con degli escamotage assurdi e non spiegati, anche per via di una sceneggiatura scialba ed una regia confusionaria. I dialoghi, salvo qualcuno all'inizio, sfiorano lo squallido, mentre per quanto concerne il comparto tecnico, siamo di fronte ad effetti speciali di basso livello, soprattutto verso il terzo atto, caratterizzato da una delle peggiori sequenze d'azione mai viste in un film di questo genere. La colonna sonora di Hans Zimmer è soddisfacente, anche se non memorabile, sotto media rispetto ai suoi lavori. Secondo i piani iniziali, la pellicola sarebbe dovuta essere suddivisa in due parti, per cui è comprensibile che vi sia stata parecchia carne al fuoco non ben gestita in fase di produzione. In definitiva, si può quindi affermare che X-Men: Dark Phoenix è una grande occasione sprecata, perché con il materiale a disposizione si sarebbe potuto fare molto di meglio, anche per cancellare dalla mente di qualche fan accanito la versione della Fenice nel film del 2006. Si spera che, sotto l'attenta guida dei Marvel Studios, in futuro gli X-Men possano tornare a brillare come in alcuni grandi capitoli della saga appena terminata, come gli indimenticabili X-Men: Giorni di un Futuro Passato (2014) e Logan (2017). 

[+] lascia un commento a luca capaccioli »
Sei d'accordo con la recensione di Luca Capaccioli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Luca Capaccioli:

Vedi tutti i commenti di Luca Capaccioli »
X-Men - Dark Phoenix | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
#DarkPhoenix
Uscita nelle sale
giovedý 6 giugno 2019
Distribuzione
Il film Ŕ oggi distribuito in 11 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Calabria
  1 | Emilia Romagna
  4 | Lazio
  3 | Lombardia
  1 | Piemonte
  1 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità