Un affare di famiglia

Acquista su Ibs.it   Dvd Un affare di famiglia   Blu-Ray Un affare di famiglia  
Un film di Kore'eda Hirokazu. Con Lily Franky, Sakura Andô, Mayu Matsuoka, Kirin Kiki, Jyo Kairi.
continua»
Titolo originale Shoplifters. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 121 min. - Giappone 2018. - Bim Distribuzione uscita giovedì 13 settembre 2018. MYMONETRO Un affare di famiglia * * * * - valutazione media: 4,12 su 43 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
vanessa zarastro venerdì 14 settembre 2018
la famiglia come comunità Valutazione 5 stelle su cinque
94%
No
6%

In “Shoplifters”, titolo internazionale dell’ultimo film di Koreeda che in italiano vuol dire taccheggiatori, il regista prosegue la sua operazione di scavo nella famiglia contemporanea giapponese. Già autore dello stesso tema in “Ritratto di famiglia con tempesta” del 2016, “Little Sister” del 2015 e “Father & Son” del 2013, in “Un affare di famiglia” Koreeda svuota la famiglia dai rapporti biologici riproponendola come comunità, come gruppo protettivo che vive e affronta assieme la vita. I saperi vengono tramandati dagli anziani ai giovani così come avviene nelle famiglie biologiche. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
writer58 sabato 10 novembre 2018
famiglie d'oggi Valutazione 4 stelle su cinque
98%
No
2%

Non so bene perché, ma questo film di Kore'eda Hirokazu mi ha spinto a interrompere un silenzio che durava ormai da parecchi mesi e che, via via, diventava sempre più difficile superare.
"Un affare di famiglia" (traduzione non particolarmente felice del titolo internazionale "Shoplifters") mi è parso un lavoro  stimolante e molto ben interpretato che propone uno spaccato particolare della società giapponese e dei suoi interstizi marginali.
All'interno di un modello ipertecnologico e postindustriale, segnato da solitudini, patologie individuali e di coppia e indifferenza,  sopravvive un nucleo formato da sei persone, che vive in uno spazio ridottissimo e fatiscente, a ridosso di edifici moderni e cantieri, una "famiglia" formata da persone che non sono legate tutte da vincoli di parentela, ma che si prendono cura uno degli altri salvaguardando uno spazio di relazioni ed affetti che i nuclei famigliari convenzionali sembrano avere smarrito. [+]

[+] lascia un commento a writer58 »
d'accordo?
maurizio.meres lunedì 17 settembre 2018
intenso,profondo e vero,un film di grande spessore Valutazione 5 stelle su cinque
94%
No
6%

Senza dubbio un film di grande valore,ambientato in una periferia degradata di una metropoli Giapponese,anche se non viene menzionata si tratta di Tokyo,lo scorrere della vita quotidiana di un gruppo di persone ai margini della vita sociale che con espedienti non proprio onesti cerca di vivere.
Questa famiglia,e qui il regista impone allo spettatore la domanda sulla creazione di un nucleo famigliare,si può scegliere,in questo caso creatasi dalla disperazione,in un paese così detto civile dove questo tipo di emarginazione fa diventare le persone solo ombre che girano nel vuoto della loro solitudine e il mangiare in continuazione diventa quasi l'unico scopo di vita,ma in ognuno di loro esce la parte più pura dell'anima in un sentimentalismo di pietà reciproca solo per dare ad ognuno un segnale di esistenza. [+]

[+] lascia un commento a maurizio.meres »
d'accordo?
loland10 lunedì 17 settembre 2018
miserie di un 'gruppo familiare' Valutazione 3 stelle su cinque
88%
No
13%

Un affare di famiglia” (Manbiki kazoku, 2018) è il diciannovesimo lungometraggio del regista di Tokyo Hirokazu Kore'da.
            Le essenze dei luoghi, gli incroci tra le persone, il vivere inerme, lo studio di ripresa di un gruppo. La famiglia come indagine di vita o meglio il silenzio tra persone conviventi: una famiglia che tale non è. Il titolo del film parla dì ‘taccheggiatori’, una strada per vivere la giornata.
            Le aspettative, inutile negarle, erano tante prima di entrare in sala. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
sergiodalmaso martedì 27 novembre 2018
l'unica famiglia è quella felice Valutazione 5 stelle su cinque
52%
No
48%

“L’unica famiglia è quella naturale: padre, madre e figli. Altre non ne esistono”  (un politico)
“L’unica famiglia è quella felice”  (un bambino)
 
Cos’è una famiglia? Bastano i legami di sangue per definirla? O contano di più quelli affettivi?
Decisamente strana è quella formata da Osamu, un goffo e maldestro operaio precario, ladruncolo per necessità, e la compagna Nobuko, stiratrice a chiamata. Vivono nell’umile appartamento dell’anziana nonna Hatsue assieme alla nipote Aki, studentessa che arrotonda in un locale a luci rosse, e Shota, un ragazzino in difficoltà “adottato” dalla famiglia allargata e anch’esso iniziato al furto. [+]

[+] lascia un commento a sergiodalmaso »
d'accordo?
flyanto mercoledì 19 settembre 2018
quale famiglia risulta migliore? Valutazione 4 stelle su cinque
83%
No
17%

 Premiato l’anno scorso all’ultimo Festival del Cinema a Cannes, “Un affare di Famiglia” di  Kore’da Hirokazu esce finalmente nelle sale cinematografiche italiane presentando ancora una volta, come è consuetudine di questo regista giapponese, una storia strettamente familiare.
La famiglia protagonista è composta da un’anziana nonna sulla quale, in pratica, si basa tutto il suo sostentamento economico, da un padre operaio che trascorre parte delle proprie giornate a compiere dei furti al fine di procurarsi il necessario e non, insegnando, nel frattempo, al figlioletto la stessa ‘pratica’, da una madre molto più giovane che lavora in una lavanderia da dove poi viene licenziata, e da una giovane ragazza di circa 18 anni che, nel tempo libero o quando non si reca a scuola, si prostituisce in una sorta di locale a luci rosse. [+]

[+] una dolente riflessione umanista sul presente (di antoniomontefalcone)
[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
fabio venerdì 28 settembre 2018
una riflessione delicata sulla famiglia e non solo Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

La Palma d'Oro è andata a questo film e questo certo ingenera aspettative. Sono uscito perplesso ma dichiaro subito che il film mi è piaciuto. Le perplessità riguardano solo l'andamento un po' lento e certe ripetizioni che si potevano tagliare; insomma, il film è di 2 ore "stiracchiate" ma non arriva ad annoiare.
Al contrario, il racconto va' meditato bene e lasciato "decantare" per scoprirne la bellezza che a primo assaggio può sfuggire.
Avremmo bisogno di questi film e di registi sensibili e capaci per capire di più il Giappone ma anche per riflettere su noi stessi.
Cosa significa famiglia? Che vuol dire essere padre o madre o fratello? C'è solo una comunità di mutuo sostegno nei bisogni materiali, una specie di cooperativa, o c'è altro?
L'essere umano ha una sua bellezza: così sembra volerci dire il regista. [+]

[+] lascia un commento a fabio »
d'accordo?
goldy mercoledì 19 settembre 2018
il cinema è anche spettacolo Valutazione 0 stelle su cinque
57%
No
43%

E’ condizione  sufficiente che un film sia ben fatto perché  sia amato e apprezzato?  Dubito. Se  non coinvolge, non emoziona, non suscita riflessioni  innovative la bravura registica lascia un po’ il tempo che trova. Il film  ha ottenuto La Palma d’Oro a Cannes perché  i giurati  specializzati  sanno apprezzano aspetti estetici e  equilibri narrativi un po’ fini   a se stessi. Altri sono  le pulsioni  di chi va al cinema per  godere anche di uno spettacolo.
La tematica affrontata  mi pare molto lontana dal nostro sentire. Il concetto di famiglia naturale  come  unico nucleo  capace di offrire affettività e valori ha superato la soglia   del sospetto e della diffidenza e la famiglia oggi è quanto di più variegato si possa immaginare. [+]

[+] lascia un commento a goldy »
d'accordo?
eugenio venerdì 22 febbraio 2019
memorie (di una famiglia) dal sottosuolo Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Un piccolo capolavoro l’ultimo film del regista Koreeda Hirokazu, palma d’Oro al Festival di Cannes del 2018 e ora in dvd., Un film fatto di silenzi, delicato, intenso, che ha come cuore il fulcro familiare, un dramma alla Yausjiro Ozu che abbraccia anche echi del cinema di Kurosawa.. E con Un affare di famiglia (titolo originale Shoplifter), quell'abbraccio è feroce, bello e amorevole come quello di una madre che cerca di eliminare tutte le paure di suo figlio.
C’è una summa del pensiero di Koreeda Hirokazu in questo film: tristezza, degrado, felicità, passione e apparenza.
Perché in Un affare di famiglia niente è ciò che sembra e l’analisi a misura d’uomo lucida e spietata di una famiglia giapponese “improvvisata” all’ultimo gradino della scala sociale non sembra proprio un modello da seguire con la sua alternanza di lavori molto umili e piccoli furti o prostituzione. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
gbavila lunedì 4 febbraio 2019
la felicità sta fuori dalle reglole Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Gli affetti famigliari vivono meglio se fuori dalle regole, le convezioni sono gabbie strette. Sembra che tutto sia fatto per non funzonare,la chiesa, la politca, la scienza, la famiglia. La nostra diversità, meglio dire unicità, mal si adatta alle regoe che richiedono come minimo di essere trasgredite, anche se le conseguenze sono drammaticamente ineviabili. Condanniamo Socrate, Galilei, don Milani e così, via via, dal condominio alla politica, sembra un dialogo fra sordi. Il risultato è l'isolamento, l'esilio. In questa famiglia giapponese immersa nei probemi fino al collo avvengono tanti miracoli di convivenza felice ma si scopre che non esiste alcun vincolo famigliare legale fra loro e che quelli originali dei personaggi erano solo gabbie spietate che alla fine del racconto tornano a soffocarli in una spietata rivincita. [+]

[+] lascia un commento a gbavila »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Un affare di famiglia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Spirit Awards (1)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)
Critics Choice Award (1)
Cesar (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 settembre 2018
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 2 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Calabria
  1 | Lombardia
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità