Foxtrot - La Danza del Destino

Acquista su Ibs.it   Dvd Foxtrot - La Danza del Destino   Blu-Ray Foxtrot - La Danza del Destino  
Un film di Samuel Maoz. Con Lior Ashkenazi, Sarah Adler, Yonatan Shiray, Gefen Barkai, Dekel Adin.
continua»
Titolo originale Foxtrot. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - Israele, Germania, Francia 2017. - Academy Two uscita giovedì 22 marzo 2018. MYMONETRO Foxtrot - La Danza del Destino * * * - - valutazione media: 3,12 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
sellerone sabato 3 agosto 2019
occhio al dromedario.... Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

E' risaputo che nella situazione di guerra perenne fra Israele e gli arabi, la cosa più pericolosa per i militari della stella di Davide sono i Dromedari palestinesi. Scherzi a parte, film profondo ed introspettivo, ottimi attori e l'atmosfera. Mi ha sorpreso e glie ne sono grato. Non esagero nel voto per questione di gusto personale.

[+] lascia un commento a sellerone »
d'accordo?
fabio mercoledì 6 febbraio 2019
non convince, troppo lento. Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Non funziona: troppo lento specialmente all'inizio, migliora nella parte dei commilitoni ma non decolla mai.
Il dolore, la tragedia, le colpe: tutto annacquato in sequenze deboli, che non hanno nulla di visionario.
Tutto sommato: un film inutile che non riesce mai ad andare oltre il gusto per l'immagine.

[+] lascia un commento a fabio »
d'accordo?
noureddine el harti mercoledì 31 ottobre 2018
la vanità della volpe
0%
No
100%

Foxtrot - La danza del destino
Oppure La vanità della volpe
Questo modello di scrittura è diffuso da decine di anni nei paesi in cui la libertà d’espressione è oppressa. Siamo davanti ad una fiction che sembra narrare di gente senza etnie dichiarate, senza tempo, senza spazio. È la lingua parlata che allude ad una comunità ebraica. Il tempo è suggerito dalle generazioni, dalla nonna ai nipoti dei componenti del nucleo famigliare attorno ai quali si tessono gli eventi. il cane, sul quale il maschio alfa scarica periodicamente la sua rabbia, sembra un orientamento geografico nello spazio.
Il susseguirsi delle scene è un album di situazioni che chiamano la riflessione:
-Il potere dello stato (la grande famiglia) che prevale sul potere del nucleo famigliare. [+]

[+] lascia un commento a noureddine el harti »
d'accordo?
gaiart domenica 28 ottobre 2018
green book e l'atlante del possibile Valutazione 5 stelle su cinque
50%
No
50%

Genius is not enough. It takes courage to change the people’s soul.

Quando c'è bellezza, sensibilità, eleganza, ironia, professionalità, cultura, simpatia e un pò di umanità allora si toccano i vertici.

   E' questo il caso del film Green book. Per chi non lo sapesse il Green book era in realtà una sorta di atlante per gli spostamenti dei neri negli anni '60 in America, una lista di alberghi, motel, ristoranti e luoghi dove era loro consentito sostare, mangiare, in sostanza vivere, senza essere menati, insultati, cacciati, come invece succedeva spesso altrove. [+]

[+] lascia un commento a gaiart »
d'accordo?
emanuele1968 mercoledì 25 aprile 2018
mah..... Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Un pò altanelante tra i drammatico estremo, e melodrammatico, poi nel secondo tempo mi sono perso un pezzo, in conclusione non ho capito.

[+] lascia un commento a emanuele1968 »
d'accordo?
flyanto martedì 3 aprile 2018
la danza della vita Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

"Foxtrot" simboleggia, come i passi dell'omonimo ballo, l'andamento della vita che, facendo percorrere diverse direzioni, poi conduce sempre al fine stabilito. Da qui l'impotenza dell'uomo di fronte al Fato.
Ad una famiglia viene annunciata la morte del proprio figlio militare stanziato in un posto di blocco posto al confine del Paese. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
miguelangeltarditti lunedì 2 aprile 2018
destino y guerra Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

 El director Samuel Maoz, israelita, con una producción cinematográfica realizada entre Israel, Alemania, y Francia, produce este film premiado en el último festival de Venecia, Italia. Ya había ganado en el 2009 el León de Oro en el mismo festival, por su “Lebanon”.                         
De interesante profundidad filosófica y de una gran belleza cinematográfica, que se contrapone como estética y contenido, a ese cine consumista y facilista que llega en cantidades aberrantes a las salas ávidas de ganancias en boletería, y que banalizan las posibilidades didácticas del arte del cine. [+]

[+] lascia un commento a miguelangeltarditti »
d'accordo?
vetrolla mercoledì 28 marzo 2018
qualche ombra ma la luce è intensa
0%
No
0%

Non direi narcisistico, piuttosto l'ho trovato in qualche punto tendente verso un compiaciuto manierismo, ma il film è comunque potente, e anche se la ricerca dell'effetto talora appare troppo scopertamente voluta, è notevole la commistione fra crudo realismo e simbolismo, fra distacco e partecipazione.

[+] lascia un commento a vetrolla »
d'accordo?
carlosantoni lunedì 26 marzo 2018
danzando su un piano inclinato Valutazione 4 stelle su cinque
40%
No
60%

C'è un mezzo che si muove arrancando su una strada dissestata in mezzo a un deserto, sotto un cielo torvo. è un mezzo militare, ma ancora non si sa. Qualcuno poi suona a una porta, apre una donna, chi ha suonato, fuoori campo, chiede con tono greve: "Signora Feldmann?". Per tutta risposta, dopo un attimo di smarrimento, Daphna Feldmann sviene. Chi ha suonato alla porta la soccorre prima che cada per terra, si vede che sono militari israeliani, s'intuisce la tragedia. I militari sono giunti a quella famiglia per recare la notizia che il loro ragazzo, Yonathan, è caduto mentre svolgeva il suo servizio. Seguono scene di disperazione intensissime, prive di mediazione. [+]

[+] lascia un commento a carlosantoni »
d'accordo?
vanessa zarastro sabato 24 marzo 2018
l’ineluttabilità del fato Valutazione 3 stelle su cinque
60%
No
40%

Un film intenso ed emotivamente impegnativo che parla della casualità delle vite e delle morti e dell’ineluttabilità del fato.
Il film presenta tre episodi della vita di una famiglia israeliana a Tel Haviv. O meglio una tragedia in tre atti.
Lui è Michael Feldman, un architetto di successo che ha sposato Dafna (Sarah Adler), una donna più giovane. Dopo un periodo d’innamoramento vissuto in una mansarda sul mare, lei era rimasta in cinta, hanno avuto due figli Yonatan e Hannah e si sono trasferiti in un moderno e più grande appartamento. La mamma di Michael, una tedesca ebrea che ha conosciuto gli orrori di Auschwitz, vive in una casa di riposo. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Foxtrot - La Danza del Destino | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)
European Film Awards (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 22 marzo 2018
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità