Si alza il vento

Acquista su Ibs.it   Dvd Si alza il vento   Blu-Ray Si alza il vento  
Un film di Hayao Miyazaki. Con Hideaki Anno, Jun Kunimura, Mirai Shida, Shinobu Ohtake, Hidetoshi Nishijima.
continua»
Titolo originale Kaze Tachinu. Animazione, durata 126 min. - Giappone 2013. - Lucky Red uscita sabato 13 settembre 2014. MYMONETRO Si alza il vento * * * 1/2 - valutazione media: 3,94 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Si alza il vento Valutazione 4 stelle su cinque

di catcarlo


Feedback: 13494 | altri commenti e recensioni di catcarlo
mercoledì 17 dicembre 2014

L’annuncio del ritiro dopo l’uscita de ‘La principessa Mononoke’ fu clamorosamente smentito da ‘La città incantata’, ma questa volta le parole di Miyazaki vanno con ogni verosimiglianza prese sul serio: la ferale notizia risulta infatti confermata dalla visione di quest’ultima opera che più di uno, a ragione, ha avvicinato a ‘8 ½’. Si tratta infatti di un film per molti versi autobiografico che unisce gli echi della giovinezza e delle passioni del regista (il cui padre era a capo un’azienda che fabbricava aeroplani) con una riflessione sul travaglio faticoso ma esaltante della creazione. La conseguenza è che nel racconto, che sviluppa un manga dello stesso Miyazaki, manca del tutto la sempre fantasiosa componente sovrannaturale che caratterizza i lungometraggi precedenti e limitatissima è la parte di commedia, riservata quasi solo all’ipercinetico Kurokawa: al loro posto, viene favorita una delicata dimensione onirica che fa da contraltare a uno svolgimento della storia estremamente concreto sia che si tratti dello sviluppo emotivo del protagonista, sia che si discetti dell’evoluzione tecnica dei velivoli, con tanto di precisi dettagli ingegneristici. Il risultato è un lavoro composto di tanti piani che si intersecano l’uno nell’altro rivolgendosi in special modo a un pubblico adulto: la sua complessità va a scapito dell’immediatezza e non mi ha stupito che i tre bambini abbastanza piccoli presenti alla proiezione si siano annoiati a seguire le peripezie della vita di Horikoshi Jiro dai sogni infantili di volo (già peraltro segnati da presenze inquietanti) alla progettazione del Mitsubishi A6M, ovvero il micidiale caccia Zero protagonista della guerra nel Pacifico. Con una notevole abnegazione nello studio e sul lavoro (oltre che fumando una vagonata di sigarette), Jiro compie tutti i passaggi che alla fine, malgrado gli inciampi del percorso, lo condurranno al successo amareggiato però dalla constatazione che dei suoi aerei ‘nessuno è tornato indietro’ mentre sullo schermo le carcasse dei velivoli scorrono grigie e ammucchiate: per ‘aggiungere colore’ (ipse dixit) alla storia, il regista vi ha aggiunto i frequenti sogni in cui il protagonista dialoga con il suo idolo conte Caproni – Ghibli era il soprannome del Caproni Ca.309 – e una tenera storia d’amore senza speranza. I primi consentono di sbrigliare la fantasia celebrando la capacità di vedere oltre il reale e si svolgono tra prati verdi e cieli di un impossibile azzurro, quando nella parte ‘reale’ sono spesso le nuvole, caratterizzate magari da sfumature cupe oppure rossastre, ad avere il sopravvento. La seconda è una tematica non nuova in Miyazaki, anche se svolta anch’essa con toni più adulti, tra baci e la (comunque pudica) rappresentazione della prima notte di nozze. Nei confronti della dedizione di Nahoko, l’atteggiamento di Jiro, tutto dedito alla progettazione, risulta egoistico, ma va tenuto conto che il modo di porsi giapponese nei confronti del proprio impiego è diverso da quello occidentale: in ogni caso, meravigliosa è la scena in cui lui si porta il lavoro a casa e poi lo fa tutto con una mano sola essendo l’altra occupata a stringere quella della moglie malata. Sullo sfondo della storia principale c’è l’accurata ricostruzione del Giappone tra le due guerre, un mondo ancora arretrato e dedito al tabagismo che è però anche il tempo dell’infanzia di Miyazaki: a far da contrappeso spicca una certa fascinazione per l’Occidente, non solo in una sorta di Patto Tripartito del progresso aeronautico, ma anche per una serie di riferimenti culturali che partono sin dal titolo, preso in prestito da una poesia di Paul Valéry (‘Si alza il vento!.../Bisogna tentare di vivere’). Oltre agli accenti classicheggianti dell’azzeccata partitura di Joe Hisaishi, è addirittura esplicito il riferimento a ‘La montagna incantata’ nell’episodio della vacanza montana in cui un personaggio si chiama Castorp come il protagonista del romanzo di Mann – il cui titolo viene tradotto, chissà perché, nel più letterale ma meno canonico ‘La montagna magica’. Questo segmento, benché molto bello oltre che fondamentale, può essere usato anche come esempio per uno dei pochi difetti del film, ovvero la tenuità dei legami tra un momento e l’altro che è causa di alcuni stacchi temporali o svolte della storia davvero bruschi, specie nella prima parte. L’altra lamentela che si può forse fare è quella dell’eccessiva lunghezza, ma è meglio tenere presente che questo è destinato a essere l’ultimo Miyazaki e non è male stare qualche minuto in più in compagnia delle sue avvolgenti atmosfere e, soprattutto, degli splendidi disegni frutto del lavoro dello studio Ghibli (alla raccolta delle sequenze indimenticabili vanno aggiunte almeno quelle del terremoto del Kanto, anno 1923, con le sue onde del terreno che seguono una sorta di urlo dall’abisso): da non perdere, perciò, anche i titoli di coda lungo i quali si alternano come delicati quadri gli sfondi che si sono succeduti lungo tutta la pellicola accompagnati da una canzone di sfrontato e appiccicosissimo appeal pop.

[+] lascia un commento a catcarlo »
Sei d'accordo con la recensione di catcarlo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di catcarlo:

Vedi tutti i commenti di catcarlo »
Si alza il vento | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | laurence316
  2° | ilaria pasqua
  3° | cristina t. chiochia
  4° | paolo salvaro
  5° | miroforti
  6° | juanmilanis12
  7° | paolo bisi
  8° | veritasxxx
  9° | mcmurphy92
10° | catcarlo
11° | kinglc
12° | m.barenghi
13° | jackiechan90
14° | sabrina lanzillotti
15° | sonic123
16° | bilo1983
17° | non-nobis-domine
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
sabato 13 settembre 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità