Re della terra selvaggia

Acquista su Ibs.it   Dvd Re della terra selvaggia   Blu-Ray Re della terra selvaggia  
Un film di Benh Zeitlin. Con Quvenzhané Wallis, Dwight Henry, Levy Easterly, Lowell Landes, Pamela Harper, Gina Montanna, Amber Henry, Jonshel Alexander, Nicholas Clark, Henry D. Coleman, Kaliana Brower, Joseph Brown, Marilyn Barbarin, Kendra Harris, Jovan Hathaway, Hannah Holby, Jimmy Lee Moore, Philip Lawrence Titolo originale Beasts of the Southern Wild. Drammatico, durata 91 min. - USA 2012. - Satine Film uscita giovedì 7 febbraio 2013. MYMONETRO Re della terra selvaggia * * * 1/2 - valutazione media: 3,84 su 50 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

la magia della realtà con lo sguardo di un bambino Valutazione 4 stelle su cinque

di sergio dal maso


Feedback: 5618 | altri commenti e recensioni di sergio dal maso
giovedì 18 giugno 2015

 
".… l'intero universo si regge sull'incastro perfetto di tutte le cose, se un pezzo si rompe, anche il più piccolo, l'intero universo si rompe .… quando tutto è silenzio vedo ciò che mi ha creato volare intorno in pezzettini invisibili e capisco che sono anche io un pezzettino di un grande, grandissimo universo"  Hushpuppy
 
Non è certo la prima volta che un film racconta una storia o addirittura si spinge a rappresentare il senso della vita attraverso lo sguardo dei bambini. Per alcune tematiche, per esempio di fronte alla tragedia di barbarie come il genocidio di un popolo o la ferocia della guerra, l’ingenuità e la purezza del loro sguardo possono essere l’unica possibilità di raccontare ciò che è impossibile spiegare e razionalizzare.
Raramente però abbiamo incontrato un personaggio tanto dirompente e affascinante come la piccola Hushpuppy. Fin dalle prime scene la straordinaria protagonista di Re della terra selvaggia incanta e ipnotizza lo spettatore facendolo partecipe del senso di meraviglia e dello stupore fanciullesco con cui sopravvive, assieme al padre e una comunità di poveri e derelitti, nella terra selvaggia, una zona paludosa della Louisiana molto vicina a New Orleans. La “grande vasca” (bathtub), così viene chiamata la palude per i frequenti allagamenti, è una terra inospitale, emarginata e degradata, ma Hushpuppy la vive come un mondo magico, in simbiosi con la natura e i pochi animali che la popolano. Malgrado viva in una specie di favelas galleggiante, spesso devastata da uragani e alluvioni, senza la madre e con il padre vecchio e malato che la tratta come un adulto, privandola di fatto
della sua infanzia, Hushpuppy non perde la sua tenerezza e la sua fantasia. Per sopravvivere dovrà resistere alla distruzione dell’uragano e, nello stesso tempo, affrontare un percorso di crescita interiore per
superare il dolore della morte e diventare così adulta, Re della terra selvaggia.
L’esordio del giovane regista americano Zeitlin è un film difficile, aspro e spigoloso, ma è dotato di una visionarietà poetica e di una potenza visiva assolutamente straordinarie. Coniuga la crudezza del degrado e
della miseria della “grande vasca” alla dimensione onirica e fiabesca dello sguardo di Hushpuppy, sviluppando la storia quasi al di fuori di una collocazione spazio-temporale. Ricorda molto il realismo magico della Macondo di Gabriel Garcia Marquez, ma anche la rappresentazione della potenza metafisica della natura nel The tree of life di Terence Mallick. Con la differenza che Re della terra selvaggia non corre il rischio di banalizzazioni o semplificazioni in stile new-age: la natura non è certo incontaminata né benigna con gli abitanti del “bathtub”, anzi, gli uomini rischiano di soccombere di fronte alla furia degli uragani e degli allagamenti. La visione panteistica della piccola Hushpuppy di un creato che tutto comprende e avvolge è possibile solo grazie all’innocenza e alla meraviglia con cui osserva il mondo che la circonda. Il suo sentirsi, malgrado tutte le avversità, parte vitale e pulsante dell’universo (commovente la dolcezza con cui ascolta il battito del cuore degli animali) fa di Re della terra selvaggia un inno alla vita e alla speranza. La complessità e il fatto di non essere per nulla convenzionale prestano il sorprendente film del cineasta newyorkese a molte chiavi di lettura.
Molti critici americani, ricordando la tragedia dell’uragano Katrina che devastò New Orleans, hanno sottolineato gli aspetti ecologisti della storia, vista come un atto d’accusa dell’inquinamento causato dall’uomo e una ribellione contro il mondo tecnologico e consumista. A mio parere, è prima di tutto la storia di una bambina e del difficile passaggio dall’infanzia all’età adulta, dal mondo della fantasia a quello reale.
Quello di Zeitlin è un cinema anarchico, indipendente, con attori non professionisti e un budget bassissimo, ma di grande coraggio e spregiudicatezza.
E quando c’è il talento l’audacia paga. L’uso insistito della cinepresa a spalla, l’alternanza di primi piani e campi lunghi, le frequenti immagini sfocate non hanno impedito a Re della terra selvaggia di diventare inaspettatamente un film di “culto” ed ottenere una serie incredibile di riconoscimenti internazionali : dal premio della giuria al Sundance Festival alla Camerà d’Or al Festival di Cannes, fino alle quattro nomination agli Oscar. La lista dei premi ricevuti è veramente lunghissima. Certamente non è un film immediato, non si “consuma” subito, come tutte le opere d’arte necessita di tempo per essere capito e metabolizzato.
E’ un film che chiede di essere guardato con la meraviglia dello sguardo dei bambini. Un film tenace, fiero e testardo come la sua piccola eroina.

[+] lascia un commento a sergio dal maso »
Sei d'accordo con la recensione di sergio dal maso?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
97%
No
3%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di sergio dal maso:

Vedi tutti i commenti di sergio dal maso »
Re della terra selvaggia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | sergio dal maso
  2° | renato volpone
  3° | pier70
  4° | giulio vivoli
  5° | antonio movies
  6° | stefanocapasso
  7° | gianfranco c. (roma)
  8° | rampante
  9° | jacopo b98
10° | mystic
11° | enzo70
12° | dave san
13° | stefano mosca
14° | parsifal
15° | donni romani
16° | diomede917
17° | raffaelemarino
18° | scoop
19° | massimo65
Rassegna stampa
Roberto Escobar
Premio Oscar (4)
Festival di Cannes (1)
Critics Choice Award (4)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 7 febbraio 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità