Gli sfiorati

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Gli sfiorati   Dvd Gli sfiorati   Blu-Ray Gli sfiorati  
Un film di Matteo Rovere. Con Andrea Bosca, Miriam Giovanelli, Claudio Santamaria, Michele Riondino, Asia Argento.
continua»
Drammatico, durata 111 min. - Italia 2011. - Fandango uscita venerdì 2 marzo 2012. MYMONETRO Gli sfiorati * * 1/2 - - valutazione media: 2,53 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
renato volpone giovedì 1 marzo 2012
storia di una società in decadenza Valutazione 2 stelle su cinque
56%
No
44%

Un quadro sulla decadenza della società borghese, sui suoi vizi, sulla sua leggerezza. Un quadro a tinte vivaci, psichedeliche, fuori dal tempo, dove il disagio è noia, dove i sentimenti sono gioco, dove gli spazi sono infiniti. Gli sfiorati sono le persone smarrite in questo mondo, inutili forse, come inutile è il vivere di chi sta loro intorno. Il tutto un po' come il destino dei grafologi, destinati a scomparire perché scomparirà la forma scritta a mano, qui anche questo mondo scomparirà fagocitato da se stesso. Film lento, con tecniche cinematografiche discutibili come la musica interrotta o le distanze fortemente allungate rispetto al reale. [+]

[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
moulinsky giovedì 13 settembre 2012
loro sfiorati, noi devastati Valutazione 1 stelle su cinque
67%
No
33%

Nel mondo 2011 secondo Fandango, che rivisita il secondo romanzo di Sandro Veronesi datato Millenovecentonovanta e ambientato nei famigerati Ottanta, tentando ridicoli aggiornamenti spaziotemporali (cellulari strategici per la sceneggiatura, facebook…) con la regia di Matteo Rovere e la penna di Francesco Piccolo (sigh!), i ggiovani lavorano tutti (ma quando mai?) ed entrano ed escono dagli uffici quando vogliono come una volta si sarebbe detto per le case che non sono alberghi, le belle fighe ballano bertoluccianamente da sole (e si chiamano Belinda), i padri di famiglia sono tormentati come eroi di Muccino, il protagonista si chiama Mète (così tanto per essere originali e alludere a chissà quale orizzonte, forse quello di una rassegna veneziana). [+]

[+] lascia un commento a moulinsky »
d'accordo?
molinari marco domenica 20 ottobre 2013
una piccola grande storia Valutazione 4 stelle su cinque
80%
No
20%

Dover gridare al miracolo ogni qualvolta che un film italiano funziona è un qualcosa che, a lungo andare, non può che riempire di rabbia. E basta la visione di questo film per far risuonare nella propria testa una miriade di perché. Non si riesce proprio a farsene una ragione del perché bisogna elemosinare qualche spicciolo quando si hanno registi dotati di una straordinaria sensibilità artistica e visiva, attori (giovani!!!) eccezionali, direttori della fotografia che sanno suggestionare e, come se non bastasse, una capitale talmente bella che basta vederne solamente qualche piccolo squarcio per rimanerne incantati. Il problema il più delle volte è che mancano storie che meritano di essere raccontate e in grado di accontentare il pubblico. [+]

[+] lascia un commento a molinari marco »
d'accordo?
gianleo67 domenica 28 settembre 2014
confuse idee di un cinema appena...sfiorato Valutazione 2 stelle su cinque
75%
No
25%

Giovane grafologo di bella presenza si vede piombare in casa, alla vigilia del matrimonio del padre con la sua ventennale amante, una sorellastra, sensuale e procace, che si accampa nel suo divano nel provocante deshabillé di una magliettina ed un paio di slip. Deciso a sfuggire tanto alla logica di un rancoroso riavvicinamento familiare con il padre quanto di resistere alle tentazioni di una inevitabile quanto incestuosa concupiscenza con la sorella, trascorre le sue giornate fuori di casa, dividendosi tra il lavoro ed una coppia di amici di cui condivide avventure e difficoltà. Le sue peregrinazioni senza destinazione però finiscono per condurlo sempre al punto di partenza ed all'inevitabile rendez-vous con la bionda sirena che ospita in casa. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
giulio secondo mercoledì 7 marzo 2012
forse e' nata la nuova commedia all'italiana Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Come ha scritto Francois Truffaut, un buon film tratto da un buon romanzo si ha quando il regista riesce a restituire il senso complessivo del libro,senza tradirne lo spirito ma riservandosi di farne una cosa diversa. E' l'impressione che si ha vedendo questo nuovo film di Matteo Rovere: un buon film che ha le sue radici in un buon libro,quello di Sandro Veronesi con lo stesso titolo:un "cult" per i giovani dei primi anni novanta.A vent'anni da allora, questo film (che non e' "drammatico" come lo definiscono), trasporta l'azione del romanzo ad oggi, e si propone come un nuovo tipo di "commedia all'italiana", ben salda nella realta' del XXI secolo. [+]

[+] lascia un commento a giulio secondo »
d'accordo?
achab50 lunedì 25 aprile 2016
quando è la noia che ti sfiora Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%

La rececensione vera comincia dalla parola Peccato. Peccato perchè gli ingredienti, ancorchè non nuovi, c'erano tutti perchè uscisse un film intrigante. La storia comincia dal fondo, vabbè, sono tre amici, uno un dongiovanni, un altro appena piantato dalla compagna ma con figlia a carico, ed il terzo che si trova in casa una ragazza che gira costantemente con poco addosso e che lui tenta in ogni modo di evitare. Perchè? Un po' alla volta si scopre che è la figlia di secondo letto di suo padre, cioè sorellastra. E qui dovrebbe partite il duplice tormento dell'animale che reclama la sua preda e la coscienza o la convenzione sociale che condanna l'incesto, anche se in questo caso è di secondo grado. [+]

[+] lascia un commento a achab50 »
d'accordo?
scarlet86 mercoledì 7 marzo 2012
specchio del nostro tempo Valutazione 5 stelle su cinque
43%
No
57%

Ad una settimana dal matrimonio del padre con la compagna ,Mete si ritrova a condividere con l'affascinante  e quasi sconosciuta sorellastra  la casa. Tra amici precari e arrivisti e pr sull'orlo di una crisi di nervi  i due saranno destinati ad incontrarsi sullo sfondo di una Roma avvolgente e a volte quasi stritolante.
La sfioratezza dei protagonisti tra comicità e momenti di intensità riesce a toccare anche lo spettatore e a trasportarlo nel vissuto e nel presente di Mete con semplicità e immediatezza. La regia di Rovere  più matura e tecnicamente ottima ci lascia sperare in un futuro più limpido per l'agonizzante cinema italiano. [+]

[+] lascia un commento a scarlet86 »
d'accordo?
flyanto lunedì 5 marzo 2012
quando molti aspetti irrisolti determinao un'inqui Valutazione 2 stelle su cinque
40%
No
60%

Film sulla crisi e sulla ricerca della propria identità da parte di alcuni giovani nella società odierna. Malesseri e molti aspetti della propria vita irrisolti che determinano comportamenti di disadattamento, di ansia e, a volte, anche di distacco quando non anche di superficialità. Interessante ma il tema non è per nulla nuovo.

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
silvano sorrento sabato 3 marzo 2012
finalmente una commedia di qualità Valutazione 4 stelle su cinque
44%
No
56%

In una Roma dalle atmosfere uniche e ultraborghesi, Mète, un giovane e distratto grafologo è costretto, per una settimana, a convivere con la sorellastra Belinda, una bellissima e giovanissima ragazza che finirà con lo sconvolgere la vita del fratello. Mète e Belinda sono due personaggi che fanno parte dell'universo degli Sfiorati, una categoria di persone molto difficile da individuare ma quotidianamente intorno a noi. I destini dei protagonisti si intrecceranno con quelli di altri personaggi, Damiano (Michele Riondino) , un agente immobiliare specializzato in case di lusso, godereccio e con un precario senso etico, Bruno (Claudio Santamaria) un collega grafologo di Mète alle prese con una figlia e una separazione complicata e Beatrice Plana (Asia Argento) una donna in carriera affetta da pericolosissimi (e divertentissimi) sbalzi umorali. [+]

[+] lascia un commento a silvano sorrento »
d'accordo?
flinn sabato 3 marzo 2012
veramente bello, visivamente spettacolare! Valutazione 5 stelle su cinque
48%
No
52%

Non ci potevo credere che un film italiano potesse tanto. Si sono veramente sbilanciati con questa pellicola, tuffati a capofitto in un mondo a cui purtroppo non siamo abituati. Eccezionale. Io sono una ragazza e non mi sono mai trovata nella situazione del giovane protagonista; che prova un sentimento fortissimo, sfumato e avvolto da mille angosce, per la sorellastra.. eppure ero lì con lui. Quando correva via dalla ragazza, quando non dormiva e immaginava altri mondi, che gli si pronunciavano come incubi e cadevano a strapiombo nella vita quotidiana, facendolo impazzire e sminuire di tutta la sua forza. E' stato un susseguirsi di ansia e speranza, di lacrime agli occhi e sorrisi. La ragazza poi è perfetta; c'è e non c'è, la vedi e non la vuoi vedere, fa male di bellezza e simpatia. [+]

[+] lascia un commento a flinn »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Gli sfiorati | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | renato volpone
  2° | moulinsky
  3° | molinari marco
  4° | gianleo67
  5° | giulio secondo
  6° | achab50
  7° | scarlet86
  8° | flyanto
  9° | silvano sorrento
10° | flinn
11° | scarlet86
12° | papetti
Rassegna stampa
Piera Detassis
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità