Faust

Acquista su Ibs.it   Dvd Faust   Blu-Ray Faust  
Un film di Aleksandr Sokurov. Con Johannes Zeiler, Anton Adasinsky, Isolda Dychauk, Georg Friedrich, Hanna Schygulla.
continua»
Titolo originale Faust. Drammatico, durata 134 min. - Russia 2010. - Archibald Enterprise Film uscita mercoledý 26 ottobre 2011. MYMONETRO Faust * * * * - valutazione media: 4,04 su 62 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

ÓgÓpe del yin e dello yang Valutazione 4 stelle su cinque

di weach


Feedback: 188113 | altri commenti e recensioni di weach
venerdý 8 giugno 2012

a danza avvelenata del male ?
Il viaggio?

S
eduti sui carboni ardenti?
Lontani dalla luce alla ricerca dell'anima
?
Il movimento energetico proposto, a tratti, si condensa in immagini surreali ; in altri  in  dialoghi intensi e struggenti;altrove   disperdendosi nelle  vibrazioni musicali che interrompono silenzi ingombranti; manche   in percorsi magici potenti. Opera da assaporare senza fretta , offrendo la nostra disponibilità , negandoci  eccessive distrazione.
Preferisco immaginare la pellicola come " il viaggio"!!!!!!!!!
ll nostro........viaggio dell' uomo è imprevisto, imprevedibile, pieno di trappole ;chi si addormenta nel viaggio non veda il film perché chi perderà l'attenzione  e non potrà  sopportare le pause introspettive proposte dalla regia.
Cercando di non banalizzare dobbiamo un tributo a questo grande regista russo per la sua forza interiore nell' andare contro corrente, con la determinazione di chi sempre è tentato dal capire, decifrare l'essenza della vita . Da questo mondo soporifero Sokurov vorrebbe risvegliarci !!  Ma non siamo andati troppo lontani e ..........dentro una palude dove è oramai impossibile districarsi ?
Mentre si dipana il film , due anime differenti  si confrontano quella pittorica estetica e quella filosofica introspettiva.
Quale prevale ? Nessuna delle due perché si compenetrano facendo vibrare nelle nostre coscienze un film che merita tutta la nostra attenzione e rispetto : complimenti .
Il faust di Aleksander Sokurov,libera trasposizione della tragedia di Johann Wolfgang Goethe ,é piuttosto incursione filosofica sulle aspettative dell'essere umano, rappresentate come qualcosa di veramente imperfetto come il mondo che lo permea.La scelta Aleksander Sokurov,nell'ambito della sua ricerca esistenziale sul potere , stigmatizza le dinamiche dell' essere umano che  scivolano all'interno di un groviglio esistenziale .
Il contrasto della pellicola di Sokurov fra una ricerca estetica esasperata ed un ambientazione opaca, piena di sporcizia, quasi melmosa è la caratterizzazione che di primo acchito  traspare del film  .Ma è il gioco maligno, perfido,disperato ,nichilista il vero vestito del film .
Lo studio medico del dott. Faust è ,quasi stanza di tortura, con strumenti sacrificali tipici del medioevo, uno studio dove la morte e la violenza contaminano ogni inquadratura. Un Dio pervadente è ovunque come il suo interlocutore ossessivo Il diavolo,ma a volte abbiamo bisogno di totem ed ecco apparire il nostro diavolo personificato che assume le sembianze di un 'orribile vecchio deforme che elargisce comunque potere, di vita ,di morte e di ossessione .
La bruttezza e l'orrore del mondo che vengono rappresentati da Aleksander Sokurov, hanno in se un potente contenuto pittorico, molto studiato a tavolino ,  con una fotografia spesso surreale , onirica introspettiva.. Disse Aleksander Sokurov prima del festival di Venezia:"sarò a Venezia ma è un film transeuropeo...........essere in gara non era la mia massima aspirazione, trovo che la moderna competitività sia fuori dai miei canoni." ......".la vendita del film è importante..altrimenti non potrei continuare il discorso che ho già aperto con il pubblico.".......ancora ........"poi se aggiungiamo che è un film europeo, con attori europei e che racconta una storia europea, è logico che il pubblico sia parte integrante del progetto: parlo della loro storia. della filosofia e cultura."
Le interpretazioni esegetiche  e teatrali dei protagonisti,una fotografia che predilige colori "tenebrosi",un 'angoscia funerea che non concede spazio all'ironia o al sentimento,una  libera trasposizione della tragedia di Johann Wolfgang Goethe  espressione della la profondità e personalità di una regia fuori dagli schemi e sempre libera nell' interpretare : tutte queste ingredienti fanno il film.
Il viaggio nella contaminazione dell'essere prosegue con intensità introspettiva lasciando lo spettatore appollaiato su se stesso nel tentativo di decifrare messaggi che la regia forse tiene ben celati: del resto la centralità dello spettatore che osserva e rielabora è la chiave unica per non far disperdere un'opere cinematografica.
La salvezza dell'anima si è persa inevitabilmente il nostro ex medico è oramai all'interno del suo girone dantesco.
Per concludere questo lavoro cinematografico è lontano da Faust di Goethe ,ma anche dalle filmografie che hanno caratterizzato la regia di Sokurov; come qualcuno ha detto è un poco un film "alieno " che tenta la su strada di leggere l'infinito contatto dell' uomo con la parte negativa di cui è parte, un contatto ,senza tempo, originale,dentro al viaggio dell' uomo che rende l'anima al diavolo.
Il tema del "Patto con il male" è stato ampiamente trattato in molte filmografie :vedi il dott. Parnassus l'uomo che voleva ingannare il diavolo Devil.s Advocate, Dorian Gray , oppure oppure Rosmarie Baby di Roman Polanski. La figura del diavolo ,Mr Nick., interpretata da uno speciale Tom Weit, non ha nulla da invidiare alle interpretazioni del maligno di Robert Deniro in Angel Hert né a quella di Pacino in "Devil's Advocate.
Preferiamo ricordare Parnassus l'uomo che voleva ingannare il diavolo,per la regia di Terry Gilliam , anche sceneggiatore unitamente a Charles McKeown, film che fu girato interamente fra Londra e Vancouver con un pieno di fantasia e creatività.
Ma come è il diavolo nel nostro Faust??
Affatto intrigante, per nulla accattivante.........Non ci tenta proprio: è solo oscuro ,onirico, destabilizzante , senza speranze, ha un lento incedere ossessivo .
Il Faust di Aleksander Sokurov ci ricordare che non siamo all'interno di una spettacolarizzazione del conflitto esistenziale dell'uomo ;piuttosto , al cospetto di una sorta di girone dantesco dove la speranza sembra perdere ogni senso:è una grande sofferta ricerca dentro.
Quindi ,con il giusto spirito di chi accetta di assaggiare il dolore , affrontiamo quest'opera che spero,non aumenti ulteriormente la nostra propensione al delirio.
Rivedo il giudizio espresso senza l'adeguata riflessione è lo riposiziono  nel suo rango di alto profilo ; vale piuttosto quattro importanti stelle d'oro.


buona visione


weach illuminati
 

[+] lascia un commento a weach »
Sei d'accordo con la recensione di weach ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
68%
No
32%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
weach venerdý 15 giugno 2012
ringrazio il forum per l'assenza di condivisione
0%
No
0%

Quasi fossi un fantasma, sono stato abbandonato in un deserto dovo nessuno vuole incontrarsi e confrontarsi.............eppur vi ho cercati tutti e speso parole sui vostri lavori con rispetto. Chi mi Ŕ venuto a cercare ? Nessuno . Non faccio parte forse del "circoletto"???

[+] lascia un commento a weach »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di weach :

Vedi tutti i commenti di weach »
Faust | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | writer58
  2░ | osteriacinematografo
  3░ | rosmersholm
  4░ | flavia58
  5░ | sblob
  6░ | omero sala
  7░ | g. romagna
  8░ | maria cristina nascosi sandri
  9░ | toro sgualcito
10░ | weach
11░ | antonio canzoniere
12░ | weach
13░ | alexander 1986
14░ | weach
15░ | riccardo76
16░ | riccardo76
17░ | estonia
18░ | paolo t.
19░ | weach
20░ | weach
21░ | weach
22░ | captainbeefheart
23░ | weach
24░ | weach
25░ | nick castle
26░ | renato volpone
27░ | weach
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 26 ottobre 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità