L'ultimo inquisitore

Acquista su Ibs.it   Dvd L'ultimo inquisitore   Blu-Ray L'ultimo inquisitore  
Un film di Milos Forman. Con Javier Bardem, Natalie Portman, Stellan Skarsgård, Randy Quaid, Michael Lonsdale.
continua»
Titolo originale Goya's Ghosts. Drammatico, durata 117 min. - Spagna 2006. - Medusa uscita venerdì 13 aprile 2007. MYMONETRO L'ultimo inquisitore * * * - - valutazione media: 3,40 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
maryluu martedì 27 novembre 2007
i fantasmi di goya Valutazione 3 stelle su cinque
80%
No
20%

Film ben strutturato, soprattutto nella parte iniziale. La realtà sociale di fine 700 è egregiamente rappresentata. La trama affascinante. Le atmosfere perfette. Il tutto purtroppo solo nella prima parte e nel finale. Goya è l'unico personaggio del film delineato e caratterizzato in tutta la pellicola. E' un personaggio del suo tempo, altruista con gli amici, timoroso dell'inquisizione e servitore sorridente del Re e proprio forte del suo appoggio si permette di dipingere immagine tremende, diaboliche,cupe, ma tanto tanto reali. L'inquisizione l'avrebbe di certo messo in quelle pittoresche e luride prigioni se non avesse avuto quel potente scudo. . In alternativa la loro crudeltà sfocia fluente nei confronti della povera, ahime, Ines costretta a confessare qualcosa di cui neanche conosceva il nome per una banalità, privata della sua giovinezza proprio da chi l'ha fatta rinchiudere e le ha poi rubato anche il corpo e una figlia. [+]

[+] lascia un commento a maryluu »
d'accordo?
odissea 2001 sabato 17 maggio 2008
l'ottusa ripetitività della storia Valutazione 4 stelle su cinque
87%
No
13%

E' bene sapere subito che ne L'ultimo inquisitore Forman non racconta la storia di una vita, quella di Goya, uno dei più grandi pittori europei del Settecento, come potrebbe far pensare il titolo originale. Il film cioè non è una biografia romanzata. Il regista appare molto più interessato invece a rappresentare i cicli della Storia e del potere e persegue questo scopo in modo magistrale, alternando e sovrapponendo le fasi, gli avanzamenti e i regressi che la vicenda umana marca nel suo tortuoso e faticoso sviluppo. Stupendo il modo di raccontare l'ingiustizia espressa attraverso l'esercizio del potere, troppo spesso negazione di ogni libertà ora per una ora per l'altra parte della società. Un'idea che viene rappresentata attraverso un susseguirsi di colpi di scena: padre Lorenzo che condanna il proprio superiore religioso, che fugge e poi ritorna da vincitore, ma viene infine condannato dallo stesso prelato che aveva spedito in carcere e dall'ultimo re insediato dopo l'ennesima invasione straniera. [+]

[+] lascia un commento a odissea 2001 »
d'accordo?
bartolo fontana lunedì 30 aprile 2007
i fantasmi di goya Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

Milos Forman, il regista, si muove sapientemente tra i fotogrammi di questa pellicola. Attori che si muovono con sicurezza ed eleganza, nonostante la crudezza di certe scene. Costumi e fotografia di interessante livello. Sarebbe stato preferibile una proiezione in cinemascope, incomprensibile la dimensione di uno schermo normale. Titolo depistante, più che L'ultimo inquisitore, si sarebbe potuto chiamare L'ultima inquisizione. Oppure lasciare il tiotolo originale: i fantasmi di Goya. Gli stessi che suggeriscono al pittore quegli stati d'animo che sulle sue tele trovano la vita, suggerendo e provocando indicibili emozioni. Film da non perdere, comunque.

[+] lascia un commento a bartolo fontana »
d'accordo?
irene p. venerdì 27 aprile 2007
pittorico, amaro, crudele Valutazione 3 stelle su cinque
80%
No
20%

Uscito lo scorso 13 aprile, “L’ultimo inquisitore” (titolo originale “Goya’s Ghosts”) non sembra aver guadagnato molto nelle sale italiane. Questo non sorprende, dato che il film si è ritrovato a dover fare i conti con una concorrenza come “Mio fratello è figlio unico”, “Mr.Bean’s Holiday”, “Sunshine” e “300”. E si sa, molte persone fanno cadere la scelta sui film più discussi, più attesi, più famosi. “L’ultimo inquisitore” invece, è un film particolare: pittorico, crudele, amaro. Siamo nella Spagna del 1792. E’ il periodo di massimo splendore del famoso pittore Francisco Goya, un uomo che dipingeva in modo spaventoso la vita umana. Intorno a lui vi è una Spagna in guerra ed un popolo costretto alla miseria. [+]

[+] lascia un commento a irene p. »
d'accordo?
sabo mercoledì 16 maggio 2007
grande milos forman Valutazione 4 stelle su cinque
73%
No
27%

Milos Forman crea un capolavoro di rara bellezza. Il film narra le vicende spagnole a cavallo del 1800 viste attraverso gli occhi del pittore di corte Goya La storia è divisibile in due parti: la prima si svolge durante il regno di Carlo IV, periodo in cui il ristabilirsi della Santa Inquisizione coincide con lo sventurato (ed innocente) comportamento di una ragazzina, comportamento che la porterà nell'inferno degli "eretici". La seconda parte si svolge a 15 anni di distanza con l'invasione napoleonica ed il successivo rinsaldarsi della monarchia…quello che succede non ve lo anticipo onde non rovinarvi la storia. Veniamo al film: un lavoro di una drammaticità unica, che unisce la storicità alla tragedia vera e propria, apportando insegnamenti morali che raggiungono gli interpreti come se fossero guidati dalla legge del contrappasso. [+]

[+] lascia un commento a sabo »
d'accordo?
begato sabato 27 ottobre 2007
oltre l'ideologia -la violenza nel cuore dell'uomo Valutazione 5 stelle su cinque
78%
No
22%

Un film che lascia straniati e obbliga a fare chiarezza sulle proprie ideologie e i propri ideali. Un film senza vincitori e dove chi la spunta ha l'aria di non trovarsi a suo agio nella società di oggi. L'inquisizione, presa nella sua brutalità, ma pure nella sua misericordia (l'occasione finale di rimettere in libertà fratello Lorenzo, purchè egli si penta del male sociale arrecato, è la sintesi più nobile degli ideali inquisitori, tale da dar lezioni ad alcuni giudici contemporanei) non riesce però a raggiungere la nostra razionalità da cittadini laici del XXI secolo. D'altra parte, le truppe di liberatori (i fondatori della giustizia moderna)non godono di particolare fortuna, e a ragione: il popolo non le ama perchè la loro violenza supera quella dei loro predecessori in terra spagnola, le luci gettate su bordelli e ospedali mostrano una società che non è riuscita a rinnovarsi, nel cambio di poltrone si annusa piuttosto un maggior dispotismo e disperazione. [+]

[+] assolutamente d'accordo. (di sandman)
[+] lascia un commento a begato »
d'accordo?
immanuel sabato 18 dicembre 2010
elogio della follia Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Con la sua consueta miscela di grottesco e drammatico Forman ci consegna, come aveva già fatto in "Amadeus" (in cui, sebbene la pellicola apparia più biografica rispetto a L'ultimo inquisitore, la narrazione trae linfa ugualmente dal raconto della vita del protagonista), la raffigurazione straordinaria di un'epoca. La vicenda privata di Goya si intreccia con la storia di un'istituzione, l'inquisizione spagnola, che ritorna spesso nei dibatitti storiografici moderni e che è stata assurta a simbolo del "fanatismo religioso" cattolico, all'interno del quale è attivo un monaco, Padre Lorenzo, interpretato come sempre nel modo più adeguato da Javier Bardem, che si prende carico della riedizione di forme e metodi di indagine che erano stati abbandonati, ma che in tempi "confusi", come quelli del predominio del pensiero illuminista, vanno forzatamente riesumati per garantire l'osservanza dell'ortodossia della dottrina e la buona condotta, rispettosa dei dettami evangelici, dei fedeli sempre più avvezzi al peccato. [+]

[+] lascia un commento a immanuel »
d'accordo?
adriano lotito lunedì 21 maggio 2007
non è il vero forman Valutazione 3 stelle su cinque
75%
No
25%

non è il più grande Milos Forman quello che ha realizzato questo film. Avvincente, mai noioso e molto duro e drammatico, una storia fedele ai fatti che sono veramente accaduti nell’epoca dell’inquisizione e in quella napoleonica visti dagli occhi di un Goya profondamente colpito dai cambiamenti storici ma non approfonditamente analizzato dal regista seppur ottimamente interpretato da Stellan Skarsgard. Infatti non è un film biografico, il pittore spagnolo non è che un osservatore dei fatti, di cui sono invece protagonisti il prima inquisitore e poi giacobino frate Lorenzo e la povera Ines rovinata per una ingiusta condanna dell’Inquisizione e impersonati magistralmente da un severo Javier Bardem e da una strabiliante Natalie Portman, alla prova più importante della sua carriera. [+]

[+] lascia un commento a adriano lotito »
d'accordo?
panzarita mercoledì 1 agosto 2007
ma quell'inquisitore... Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

ma davvero la Chiesa permetteva ad individui come Lorenzo e il Cardinale di fare i loro porci comodi, nascosti dalla veste talare? E davvero Goya era stato uno spettatore impotente? e davvero le ragazze erano tanto ingenue come Ines? Al di là di queste considerazioni il film avvince, non dà tregua e stupisce, lasciando anche il groppo in gola.

[+] lascia un commento a panzarita »
d'accordo?
cineofilo92 lunedì 14 maggio 2007
il nuovo forman è semplicemente strepitoso!!! Valutazione 4 stelle su cinque
58%
No
42%

Ci mancava molto Milos. é tornato con un film inquietante e illuminante, che ha accuratamente ripescato le atmosfere di Amadeus e le ha rese più cupe e viscerali, offrendoci una visione distorta (e veritiera) delle vicende a cavallo tra la Rivoluzione Francese e Napoleone. Sotto gli occhi di un artista che percepisce tutto il resto come assurdo. Tra momenti di alta intensità e altri di grande suggestione, tutto fila liscio fino alla fine. Davvero magistrali le varie interpretazioni, tra cui spicca il trasformista Javier Bardem e una Natalie Portman al meglio. Se The Departed era il più grande evento cinematografico del 2006, Goya's Gosth potrebbe diventare quello 2007 molto facilmente. Ha le carte giuste. [+]

[+] lascia un commento a cineofilo92 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
L'ultimo inquisitore | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 13 aprile 2007
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità