Quando l'amore brucia l'anima

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Quando l'amore brucia l'anima  
Un film di James Mangold. Con Joaquin Phoenix, Reese Witherspoon, Ginnifer Goodwin, Robert Patrick, Shelby Lynne.
continua»
Titolo originale Walk the Line. Biografico, durata 136 min. - USA 2005. uscita venerdì 17 febbraio 2006. MYMONETRO Quando l'amore brucia l'anima * * * - - valutazione media: 3,36 su 56 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
paolo ciarpaglini lunedì 1 gennaio 2007
film straordinario. Valutazione 5 stelle su cinque
88%
No
12%

Quando L'amore 'salva' l'anima. Ho assegnato il voto massimo a questa pellicola non tanto per il valore della regia, sceneggiatura etc. Le sole interpretazioni di Phoenix e Reese, già valgono ed apportano da sole il massimo dei voti, senza bisogno di stare a dibattere, comparare, dire che forse..ma..oppure.. Vi sono nella storia del cinema biografico, film che magari sotto alcuni punti di vista, sono migliori di questo. Ma voglio chiedere a tutti quelli che lo hanno visto: quando si va al cinema per veder rivivere miti del passato, qual'è il fattore più importante se non la restituzione, il più verosimilmente possibile dell'originale? del soggetto cui il film si ispira?. Lo stesso Chash, ha lasciato un testamento autobiografico, quindi anche puramente da un punto di vista prettamente riconducibile alla sua vera storia, non credo che vi possano essere discrepanze, o falle che lascino sfuggire al regista l'essenza dell'artista, il suo vero vissuto. [+]

[+] sei un grande (di walterrama)
[+] lascia un commento a paolo ciarpaglini »
d'accordo?
ilpredicatore domenica 21 marzo 2010
l'uomo in nero e il suo rigar dritto Valutazione 3 stelle su cinque
89%
No
11%

“Perché ti vesti di nero? Sembra che vai ad un funerale...” “Forse è così...”. Incipit nella prigione di Folson durante le celebre esibizione davanti a duemila detenuti. Johnny Cash si trova in una stanza dietro il palco mentre il pubblico sta palpitando e contempla una sega spenta ripensando al passato, quindi si torna indietro nel tempo e lo ritroviamo appena dodicenne. Non si racconta il mito, il cantante, il cantautore, l'artista, la storia è tutta incentrata su un uomo, uno come tutti gli altri. A differenza di un Ray Charles illuminato da un talento inumano o di un Elvis predestinato, Johnny Cash è solo un ragazzino a cui piacciono le canzoni del libro degli Inni e che la mattina si alza per aiutare la famiglia povera a raccogliere il cotone. [+]

[+] lascia un commento a ilpredicatore »
d'accordo?
kiary83 sabato 7 settembre 2013
la complessità della vita attraverso la musica Valutazione 4 stelle su cinque
88%
No
13%

Ho visto questo film oggi per la prima volta, spinta più che altro dalla curiosità di sapere chi fosse Johnny Cash.
Inizia con un ritmo travolgente che non si arresta mai, nonostante la discreta lunghezza del film (2 ore piene). Grazie alle magistrali interpretazioni di Phoenix e la Whiterspoon, ci si affeziona immediamente ai personaggi di Johnny Cash e June Carter, così eccezionali nel loro talento e così umani nei loro difetti ed errori. La vita di Johnny Cash ci viene narrata in maniera fluida, senza fare sconti sui suoi difetti e senza romanzare la stupenda storia d'amore che nasce tra i due protagonisti. Al di là della biografia del celebre cantante, emozionante sotto ogni aspetto, questo film racconta di quanto coraggio ci voglia per affrontare la vita, nel bene e nel male. [+]

[+] lascia un commento a kiary83 »
d'accordo?
weach sabato 25 dicembre 2010
quando la passione diviene musa Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%


lettura gradita
Walk the line “, alias  due attori che valgono  il film con l’immenso Joaquin Phoenix  e l’eccellente Reese Witherspoon.
Una recitazione piena di risonanze energetiche con un  tema che avviluppa   e permea tutta la pellicola  :la passione , intesa anche come momento di perdita , dispersione  della consapevolezza   in balia della quale si espande  anche la creatività artistica.
Joaquin Phoenix  e l’eccellente Witherspoon. interpretano emotivamente la storia  del cantante americano Jhonny Casch.
Non saprei dire  quanto la biografia  rappresentata del cantante si  aderente alla vita vissuta ; sicuramente il film coglie splendidamente gli aspetti emotivo e distruttivi di una passione incontrollabile . [+]

[+] lascia un commento a weach »
d'accordo?
doni64 venerdì 7 gennaio 2011
semplicemente.....bellissimo ed emozionante Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Film del genre drammatico/musicale interpretato in modo geniale da attori noti e non molto preparati al ruolo in particolare i due interpreti della coppia Cauntry dell'epoca che a mio parere hanno dato l'anima per questa parte.Nel complesso un film dove praticamente non manca nulla e anzi predomina la bellezza del cinema americano ambientato nei lontani anni 50.Film quindi molto bello,emozionante,reale,crudo,toccante e molto bello da vedere e..rivedere nel tempo.Voto 8+

[+] lascia un commento a doni64 »
d'accordo?
dandy domenica 30 settembre 2018
and he burns burns burns.... Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Film-flashback che racconta la storia del leggendario "man in black".Testardo,determinato,sregolato,finì per incarnare il mito della seconda opportunità.Phoenix,che ha imparato a suonare e cantare come Cash è bravissimo,e questo ruolo è stato l suo(meritato)trampolino di lancio.La Witherspoon,premiata con l'Oscar,è superlativa.Ma il reista tende a seguire troppo la tormentata love story tra i due protagonisti e i vari drammi familiari.Tralasciando cose come i processi creativi o la discesa agli inferi di Cash.E non va aldilà degli anni '60 nel descrivere la carriera di Cash.Nel complesso un tantino agiografico,e acritico.Ma non per questo spiacevole. [+]

[+] lascia un commento a dandy »
d'accordo?
giorpost lunedì 17 febbraio 2014
quando il phoenix risorge dalle ceneri: bel biopic Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Il grande pubblico ha conosciuto Joaquin Phoenix sostanzialmente grazie al capolavoro di Ridley Scott Gladiator nel quale interpretò con crudele efficacia Commodo, l’ inetto figlio di Marco Aurelio. Fu quella parte a spianare all’ attore di origini portoricane la strada per un successo arrivato in modo non troppo rapido, dovendo sudare per farsi valere ed accettare con quel visino da schiaffi. Era il 2000, ma 6 anni più tardi Joaquin entra nei panni del leggendario Johnny Cash e viene candidato di diritto all’ Oscar come miglior attore protagonista, statuetta soffiatagli solo da quel grande che è stato Philip Saymour Hoffman (Capote). [+]

[+] lascia un commento a giorpost »
d'accordo?
nick simon martedì 30 luglio 2013
grandioso viaggio alle radici del mito Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Uno spettacolare racconto di caduta e rinascita, attento e curato nell’aspetto storico-biografico, ma soprattutto un’opera che suscita emozioni incontenibili facendo rivivere uno dei più grandi miti americani e una delle più intense storie d’amore. Joaquin Phoenix dà l’ennesima conferma del suo talento pazzesco: esuberante, tormentato, sempre ad un passo dalla follia. Il personaggio di Johnny Cash è praticamente disegnato su di lui, eccezionale nel ruolo dell’incompreso e rifiutato. Johnny è instabile, inquieto, deciso a vivere freneticamente la vita lasciandosi quasi consumare da essa. Il coronamento dell’amore per June sarà l’unico freno alla sua corsa verso l’autodistruzione. [+]

[+] lascia un commento a nick simon »
d'accordo?
marco domenica 13 agosto 2006
un viaggio nel passato Valutazione 3 stelle su cinque
21%
No
79%

Walk the Line è un film riuscito. Però forse si poteva fare di più. La fotografia è molto bella, ottima la colonna sonora e l'idea di fare interpetare i pezzi dal vivo agli attori, operazione perfettamente riuscita. Bravi gli attori e belle le ricostruzioni storiche. Però la pellicola manca di slancio e pecca purtroppo di originalità. E' vero che si è abusato di trasposizioni cinematografiche di biografie di cantanti, e non era operazione facile riproporne un' altra, tuttavia qualche elemento nel film non si combina nel modo giusto. Forse manca la sorpresa, e pure un pò l'ironia. Fatto sta che, per quanto ci si affezioni ai personaggi, non si rimane mai del tutto coinvolti nelle vicende narrate. [+]

[+] lascia un commento a marco »
d'accordo?
marco sabato 18 febbraio 2006
ray bianco Valutazione 3 stelle su cinque
20%
No
80%

DUE E MEZZO. Molto bravi gli attori, condivido la decisione di farli cantare veramente, probabilmente frutterà un oscar o due. Bene fotografia e sceneggiatura un pò troppo prevedibile. Il film sarebbe anche godibile ma alla fine della priezione nasce un terribile sospetto...ci si rende conto che è praticamente identico per regia e costruzione narrativa a Ray. Il paragone risulta imbarazzante tanto sono simili le due pellicole! Ai due protagonosti succedono esattamente le stesse identiche cose (fratello morto, primo successo, incontro con la droga, moglie tradita, decadenza, disintossicazione, nuovo amore per la vita, trionfo e affermazione finale) raccontate nello steso modo e nella stessa successione temporale! L'unica differenza è che uno è bianco e l'altro nero. [+]

[+] bravo (di martin)
[+] bhè, credo abbiate fatto un pò confusione. (di paolo ciarpaglini)
[+] x (di luigi)
[+] lascia un commento a marco »
d'accordo?
Quando l'amore brucia l'anima | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (8)
Golden Globes (6)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità