Gostanza da Libbiano

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Lucia Poli
Lucia Poli (79 anni) 12 Ottobre 1940 Interpreta Gostanza
Valentino Davanzati
Valentino Davanzati   Interpreta Monsignor Tommaso Roffia
Renzo Cerrato
Renzo Cerrato 26 Giugno 1920 Interpreta Il padre Dionigi da Costacciaro
Paolo Spaziani
Paolo Spaziani   Interpreta Padre Mario Porcacchi da Castiglione
Nell'anno 1594 a San Miniato al Tedesco, nel Granducato di Toscana, Monna Gostanza da Libbiano, contadina sessantenne, è nota per l'esercizio del mest...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast
primo piano
Una strega da conoscere
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Locandina Gostanza da Libbiano

Nell'anno 1594 a San Miniato al Tedesco, nel Granducato di Toscana, Monna Gostanza da Libbiano, contadina sessantenne, è nota per l'esercizio del mestiere di guaritrice. Tutto questo allarma le autorità ecclesiastiche e il vescovo di Lucca la fa arrestare. Dopo una breve istruttoria si decide di accusarla di stregoneria. Viene così sottoposta ad estenuanti interrogatori che prevedono anche torture per farle ammettere i propri "commerci col demonio". Indebolita dalla sofferenza Gostanza sembra cedere. Ammette i rapporti con il diavolo e va oltre: comincia ad inventarsi tutta una serie di vampirismi, orge, delitti e magie nere. Sono ovviamente inesistenti, ma se è questo che gli inquisitori vogliono sentirsi raccontare questo avranno. Sceneggiato sulla base degli atti processuali originali, Gostanza da Libbiano chiude il trittico a cui appartengono i precedenti Confortorio e Il bacio di Giuda. È sicuramente un film non facile, che prosegue la ricerca rigorosa di un regista appartato che fa un cinema personale e attento a non perdere le radici con un passato sempre pronto a riemergere. Vincitore del Premio speciale della Giuria al Festival di Locarno.

Stampa in PDF

* * * * -

Libbiamo negli amari calici!

lunedì 24 dicembre 2001 di minats

Il film ,pensato e scritto per le masse, rivela oltre ad una superficie inequivocabilmente commerciale -è infatti una tipica commedia natalizia-anche un'anima curiosamente drammatica. La monna costanza del film, bene interpretato da quella sventolona della Poli- a proposito a quando un bel calendarietto?-, nonostante tutta la sua vis comica e tutte le brillanti trovate del regista, chiaramento ispirato dai maestri del genere -Vanzina e parenti-,non riesce a deviarci dall'idea che sia comunque un continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Gostanza da Libbiano adesso. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Paolo Benvenuti, regista pisano diverso da tutti, già autore di film straordinari quali Il bacio di Giuda e Confortorio, si ispira ai verbali del processo a una strega della Toscana del Cinquecento pubblicati dall'editore Laterza a cura di Franco Cardini nel volume Gostanza, la strega di San Miniato. Nell'anno 1594 Gostanza da Libbiano, contadina sessantenne, guaritrice di mestiere, viene arrestata per ordine del vescovo di Lucca, accusata di stregoneria. Viene sottoposta a tali tormenti e torture che dopo qualche tempo rinuncia a proclamarsi innocente, assume il personaggio della strega inventando un mondo fantastico e metafisico di magìe, crimini, vampirismi, metamorfosi, voli notturni, baccanali alla Città del Diavolo, ammaliando i suoi inquisitori ecclesiastici, difendendo l'acquisita identità di strega anche davanti al Grande Inquisitore di Firenze, lasciandosi vincere soltanto dal destino minacciato a una vedova indicata come sua complice. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

"E andammo via con il vento in lontani paesià alla casa del diavolo". Così, nel 1594, Monna Gostanza da Libbiano (una grande Lucia Poli) dice ai suoi accusatori, agli occhiuti difensori della fede che la tormentano per cavarle fuori la "verità". Impegno tanto forte, questo dei santi inquisitori, che lo si deve intendere alla lettera. Gliela cavan fuori dalle membra, appunto, quella verità. Le legano le mani dietro la schiena, a un capo d’una fune che scende dal soffitto, e la tiran su, lasciandola a penzolare. »

di Alessandra Levantesi La Stampa

Come le altre pellicole del pisano Paolo Benvenuti, Gostanza da Libbiano si sottrae alla definizione standard di film: è piuttosto un'operazione di squisito artigianato che, partendo dal documento storico, mette in scena una sorta di arcaica rappresentazione popolare secondo moduli iconografici desunti dalla pittura classica. In questo caso lo spunto di base viene dai verbali processuali pubblicati da Franco Cardini nel volume Gostanza, la strega di San Miniato (Laterza, 1989) che il regista ha imbastito sotto forma di cronaca d'epoca. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Sola davanti al potere. Denudata, appesa a una corda che le strazia i polsi, costretta a dire ciò che non è vero. Storia di una donna diversa, non riconciliata, profondamente offesa eppure capace di sostenere il confronto con i suoi carnefici. È Gostanza da Libbiano (così si intitola anche il film che le ha dedicato Paolo Benvenuti) una "strega" vissuta nella seconda metà del 500 nel Granducato di Toscana. La interpreta con magica intensità Lucia Poli, lo sguardo triste, cupo, e allo stesso tempo fiero, mai domo, illuminato da taglienti lampi di sfida. »

Gostanza da Libbiano | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | minats
Rassegna stampa
Bruno Fornara
Marco Balbi
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità