Il ritratto di Jennie

Un film di William Dieterle. Con Joseph Cotten, Jennifer Jones, David Wayne, Ethel Barrymore, Lillian Gish.
continua»
Titolo originale Portrait of Jennie. Fantastico, b/n durata 86 min. - USA 1949. MYMONETRO Il ritratto di Jennie * * * - - valutazione media: 3,38 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,38/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Joseph Cotten
Joseph Cotten 15 Maggio 1905 Interpreta Eben Adams
Jennifer Jones
Jennifer Jones 2 Marzo 1919 Interpreta Jennie Appleton
David Wayne
David Wayne 30 Gennaio 1914 Interpreta Gus O'Toole
Ethel Barrymore
Ethel Barrymore 15 Agosto 1879 Interpreta Miss Spinney
Lillian Gish
Lillian Gish 14 Ottobre 1893 Interpreta Madre Maria Di Misericordia
Henry Hull
Un pittore disperato perché privo d'ispirazione conosce Jennie, una misteriosa ragazza, da cui si sente attratto. Nei frequenti incontri che seguono, ...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
Piero Di Domenico     * * * - -
Locandina Il ritratto di Jennie

Il giovane pittore Eben Adams (Joseph Cotton), in una brumosa sera d'inverno, incontra in un parco una fanciulla dalla quale si sente inspiegabilmente attratto. Ritornato nel suo studio, riproduce in uno schizzo pieno di vita la fisionomia della giovane, che ha detto di chiamarsi Jennie (Jennifer Jones). In seguito l'uomo rivede ripetutamente la fanciulla, per la quale prova un affetto ricambiato, ma dopo averle fatto un ritratto-capolavoro, Jennie sparisce all'improvviso. Quando Eben prova a cercarla, scopre che la ragazza è morta da alcuni anni durante una gita in barca al faro di Chinon. Eben allora vi si reca proprio nell'anniversario della morte, ma dopo averla vista per un'ultima volta, viene salvato dai pescatori mentre egli stesso rischia di annegare. Sospeso tra melodramma e thriller psicologico, il film di Dieterle, una "fragile storia di fantasmi", fu molto amato da Luis Bunuel per la sua magica combinazione di favola e di 'amour fou' e soprattutto per i suoi virtuosi incantesimi figurativi (viraggi di vario colore, technicolor finale).

Stampa in PDF

Premi e nomination Il ritratto di Jennie

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Premio Oscar
1
2
* * * - -

Antiche rimembranze

lunedì 23 maggio 2011 di mondolariano

Un candido Joseph Cotten alle prese con una storia d’amore e di fantasmi, dove l’elemento ghost sembra un sogno che vive nell’immaginazione del protagonista. Tanti i momenti di poesia: le nuvole che compongono il cielo di una vecchia New York in bianco-nero, quale sfondo bohemien di un artista in cerca di fortuna; le musiche che rievocano antiche rimembranze, come il coro del convento e la canzone cantata dalla bambina; la stessa bambina che ha gli occhi tristi di Jennifer Jones, già interprete continua »

* * * - -

Un 'ritratto di d.gray'...dalle parti di manhattan

lunedì 29 settembre 2014 di gianleo67

Pittore spiantato conduce una vita grigia e malinconica, non ostante l'incoraggiamento e l'aiuto tanto dell'anziana direttrice di una galleria d'arte quanto di un suo spigliato e gioviale amico di lunga data. L'incontro con la giovanissima Jennie, figlia di una coppia di trapezisti tragicamente deceduti, inizia a poco a poco a convincerlo della presenza di un sottile e indecifrabile legame che lo lega a lei e che sembra superare le barriere del tempo e dello spazio, rivelando continua »

La vecchia zitella Ethel Barrymore a Joseph Cotten e Cecil Kellaway
Nessuno come una vecchia zitella se ne intende di amore.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
La vecchia zitella Ethel Barrymore a Joseph Cotten e Cecil Kellaway
Nessuno come una vecchia zitella se ne intende di amore.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
La vecchia zitella Ethel Barrymore a Joseph Cotten e Cecil Kellaway
Nessuno come una vecchia zitella se ne intende di amore.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

di Ennio Flaiano

Ogni tanto, in quei melanconici tornei per letterati si ripete la domanda: Quali autori salvereste? oppure: in quale epoca vorreste vivere? Le opinioni dei letterati sono varie, oscillano da Dante a Panzini, dal Settecento al 1910, ma il pubblico del cinema ha già scelto: salverebbe i «romantici», vorrebbe vivere in quell’epoca felice che è il «sogno». Così si spiega l’insuccesso che ottengono da noi i nostri migliori film realistici («... viviamo già fra tante brutture che...») e il successo di libri e di film come Ritratto di Jennie, dove la Delicatezza vince la logica e dove i Diritti dell’Anima, sostenuti con scarso pudore, s’impongono persino su una platea romana in piena digestione. »

Il ritratto di Jennie | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | mondolariano
  2° | gianleo67
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (13)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità