Il fantasma della libertÓ

Un film di Luis Bu˝uel. Con Adriana Asti, Julien Bertheau, Adolfo Celi, Jean-Claude Brialy, Michel Piccoli.
continua»
Titolo originale Le fant˘me de la libertÚ. Commedia, durata 103 min. - Francia 1974. MYMONETRO Il fantasma della libertÓ * * * * - valutazione media: 4,40 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

il gioco serio di Bu˝uel Valutazione 5 stelle su cinque

di laulilla


Feedback: 2061 | altri commenti e recensioni di laulilla
giovedý 7 luglio 2011

In nome della libertà Napoleone Bonaparte mise a ferro e fuoco la Spagna: Goya immortalò in una celebre tela, El tres de mayo 1808, la fucilazione dei ribelli. All’inizio di questo suo penultimo film Luis Buñuel evoca il sinistro episodio, ricostruendone brevemente l’antefatto e immaginandone il seguito: ufficiali francesi dilagano nelle chiese profanando altari e tombe, come la tomba di donna Elvira, che, rappresentata in una scultura che ne immortala la bellezza, verrà scoperchiata, per vendetta contro Don Giovanni, che giace accanto a lei, rappresentato come statua capace di muoversi e di colpire. L’effetto straniante è totale: Don Giovanni si muove come la statua del Commendatore! Questo inizio, insieme drammatico e grottesco, innesca una serie di episodi che sembrano avere scarsa attinenza con i precedenti, se non per l’effetto domino provocato, anche da una sola parola, o da un personaggio che si presenta come interessante: ciò che basta a far scattare, mediante libere associazioni analogiche, la continua invenzione del regista. Il collegamento fra i diversi episodi non nasce quindi da una logica consequenzialità ma dal libero gioco dell’espressione artistica (la libertà, al termine del film, sembra possibile solo nell’atto creativo), da oniriche o paradossali rapresentazioni, che seguono i percorsi a-logici del caso, signore vero delle nostre vite, capace di farci vivere surreali situazioni serie e giocose contemporaneamente. Il gioco è nel divertissement degli episodi che offrono continue e spiazzanti invenzioni, assurde rispetto alla razionalità apparente della nostra vita; la serietà è nella feroce ironia con la quale il mondo della borghesia o dei suoi alleati storici (clero, polizia) viene descritto: si tratta di un mondo apparentemente educato e raffinato, ridicolo, però, nei suoi tabù e sfacciato nell’ostentazione dei suoi vizi, (due episodi, fra gli altri: gli ospiti della locanda invitati ad assistere alle frustate inferte da una bella donna sulle natiche nude di un masochista uomo d’affari; l’invito al singolare banchetto, in cui ogni ospite siede, insieme agli altri, senza imbarazzo, su raffinate tazze di w.c. e mostra, invece, molta ritrosia quando esprime un sano desiderio di cibo). Questi borghesi che si fanno beffe della compassione e dell’amicizia (la malattia come oggetto di chiacchiera mondana) della cultura e della scuola (la farsa della scuola di polizia) tendono unicamente a conservare i propri privilegi, spesso assurdi, e sono inflessibili e spietati nei confronti di chi osa anche solo minimamente discuterli, indifferenti alla sorte di tutti coloro che, innocenti, verranno travolti dalla inevitabile repressione dei dissidenti. L’ultimo episodio, che circolarmente ci riporta al primo, sia pure in tempi a noi più vicini, ci presenta l’inconsueto scenario dello zoo in cui si svolgerà la sparatoria della polizia parigina, che intende reprimere gli ultimi sussulti di ribellione degli studenti del “maggio”. I placidi e miti animali dello zoo, lontani dalla violenza feroce e gratuita, si guardano intorno smarriti, incapaci di comprenderla. Al di sopra di essi lo sguardo periscopico dello struzzo sembra interrogarsi sul non senso della vita e del mondo, ma soprattutto di quella vita e di quel mondo che la crudeltà del potere ha destinato anche a loro, imprigionandoli in una stretta gabbia e condannandoli a seguire un destino senza libertà.

[+] lascia un commento a laulilla »
Sei d'accordo con la recensione di laulilla?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
85%
No
15%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di laulilla:

Vedi tutti i commenti di laulilla »
Il fantasma della libertÓ | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Andreina Sirena

Pubblico (per gradimento)
  1░ | michel
  2░ | laulilla
  3░ | carlo.casara
  4░ | fedeleto
  5░ | box
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledý 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrÓ
Nel nome della Terra
Vulnerabili
mercoledý 30 settembre
Gli spostati
mercoledý 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedý 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedý 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledý 9 settembre
Fantasy Island
martedý 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledý 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedý 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledý 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico Ŕ per se...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità