Nel mio amore

Un film di Susanna Tamaro. Con Licia Maglietta, Urbano Barberini, Vincent Riotta, Damiano Russo, Alessia Fugardi.
continua»
Drammatico, durata 96 min. - Italia 2004. uscita giovedì 23 settembre 2004. MYMONETRO Nel mio amore * * * - - valutazione media: 3,10 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
michelab martedì 7 febbraio 2012
il fim a cui ho partecipato Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

struggente film che fa riflettere sul mondo dei rapporti in famiglia stile Susanna Tamaro. Da vedere. E' poi un film che mi sta a cuore visto vi ho partecipato in qualita' di comparsa..! Sono infatti la ragazza con i capelli corti e biondi accanto ad Alessia Fugardi e dietro la Miglietta e Barberini nella scena del funerale di Michele girata all' interno di una chiesa di un rione qui a Trieste. E' stato proprio emozionante! Tutto sembrava vero..! Una esperienza particolare, chissa' se un giorno mi ricapitera'..

[+] lascia un commento a michelab »
d'accordo?
jayan domenica 10 gennaio 2010
i posti sono belli, l'interpretazione meno Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Il film è sufficiente. Ci sono belle immagini e paesaggi. Ma la storia è troppo semplice e... cattolica. Anche l'interpretazione non è eccezionale. Mancano quelle atmosfere suggestive tipiche dei film d'autore. Manca una recitazione intensa. Sembra quasi un film tv. Forse è meglio che la Tamaro continui a scrivere, lì è molto più brava. Scusate il giudizio un po troppo critico, forse. So bene che per fare un film ci vuole davvero tanto lavoro, e non sempre si è ripagati. Questo è solo un mio giudizio, ci sono altri critici che lo hanno apprezzato. Pardon.

[+] lascia un commento a jayan »
d'accordo?
leone minuscoli giovedì 8 giugno 2006
bellissimo Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Bel film dove finalmente si parla senza vergogna della fede, dell'aspetto spirituale della vita, della possibilità che è concessa a tutti di ripartire, del perdono che è sempre possibile. una boccata di ossigeno in mezzo a tanta mediocrità.

[+] lascia un commento a leone minuscoli »
d'accordo?
io lunedì 29 novembre 2004
straordinario Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Chi ha pensato che questo film volesse catechizzare il pubblico non ha colto affatto il sottilissimo messaggio di speranza che il film intende trasmettere... credo che il riferimento all'AMORE che si fa nel film sia totalmente trasversale alla questione religiosa e che qui si faccia riferimento a quel qualcosa di assoluto, che muove l'uomo a credere in ciò che è più grande di lui, a dare una spiegazione all'inspiegabile. la possibilità di riscatto che ci è data, da Dio (per chi ci crede) o dal futuro (per chi non), è espressa nel film in maniera straorinaria, e non può che aver colpito chiunque, forse soprattutto chi ora si scandalizza, terrorizzato dalla responsabilità che tale possibilità di riscatto comporta . [+]

[+] lascia un commento a io »
d'accordo?
renatololl lunedì 4 ottobre 2004
non è possibile Valutazione 0 stelle su cinque
27%
No
73%

Mi rifiuto di credere che lei, Kezich abbia veramente visto il film prima di stendere la sua recensione. Intanto banalizzare la morte del figlio scrivendo "morto in un incidente" ridicolo perchè l'autore (ancorchè involontario) è nientemeno che il padre che comunque l'aveva già ucciso mille volte con il suo comportamento ottuso e infantile. Inoltre scrivere che il film "sorprende" perchè in un dram ma che schianterebbe irrimediabilmente qualsiasi essere umano, il recupero della serenità avviene attraverso un deus ex macchina che svela una diversa identità è disarmante. No, Kezich , lei questo film non l'ha visto perchè altrimenti lo sdegno per i dialoghi (passavo di quà...), il taglio delle sequenze, l'uso del flash back, l'approssimazione della recitazione da cui non si salva nemmano la sempre ottima Maglietta, l'uso della colonna sonora e soprattutto l'insulsassgine della storia a tesi costruita a tavolino per rivelare a menti ottenebrate che l'amore è il miglior antidoto contro l'odio non sarebbe riuscita a tenerlo a bada. [+]

[+] lascia un commento a renatololl »
d'accordo?
gianni ventitre mercoledì 29 settembre 2004
penoso "l'amatoriale" della della diocesi tamaro. Valutazione 0 stelle su cinque
20%
No
80%

Micidiale ! Da molto non bruciavo in maniera talmente orribile una serata altrimenti spendibile in ben piu` proficuo modo. Film sgradevole, melenso, pesantemente brutto, faziosissimo, degno della piu` retriva tribuna parrocchiale del piu` bianco veneto anni 50. Micidiale la regia assolutamente inceppata, incapace e temibilmente presuntuosa. Poveri gli interpreti gettati verosimilmente al macero dalla "scrittrice"... andata dove il cuore la portava ... Meglio sarebbe si orientasse alla clausura onde evitar diffusione delle sue pense e laceranti melanconie divinatorie. Storia che annaspa in una successione di immagini della Natura che dovrebbero farci volare verso LA RISPOSTA . [+]

[+] lascia un commento a gianni ventitre »
d'accordo?
silvana domenica 26 settembre 2004
soldi sciupati Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
100%

Dai titoli di coda si apprende che il film ha ottenuto finanziamenti stati per meriti artistici. Mi piacerebbe che qualcuno riuscisse a individuarli qyuesti meriti. Io non li ho visti. La regia è in mano a una persona incerta del mestiere. Gli attori soccombono, perchè mal diretti. La musica usata malissimo. Della storia ,pianificata a tavolino in funzione di una tesi che i cattolici stanno tentando di diffondere da almeno due millenni con scarso successo meglio sorvolare. Non c'è niente che stia in piedi, nulla viene motivato. Di fronte al male che è intorno e dentro di noi siamo invitati a riassaporare la genuità del formaggio appena fatto,,,, Che poco rispetto c'è per gli individui trattati come burattini incapaci di trovare dentro di se capacità di reazione. [+]

[+] lascia un commento a silvana »
d'accordo?
roberto sabato 25 settembre 2004
che piccolo grande film Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

l'ho visto e lo rivedrò questa sera per rivivere atmosfere e situazioni forti, portando amiche ed amici tra i più scettici. ognuno dentro questa pellicola troverà un po' di sè, o qualcosa legato a persone vicine, magari non in circostanze identiche, ma molto molto simili. è un pugno nello stomaco che alla bellezza della natura, dei suoni e della musica (meravigliosa) affianca tragedie nascoste e spesso taciute. anche la lentezza iniziale dà fastidio, ma è giusta per aiutarti ad apprezzare meglio il sapore che ti resterà piacevole in bocca alla fine della visione. sono entrato con molte perplessità, trasmesse da consigli 'preconfezionati' verso la tamaro. sono uscito cosciente che è un film che 'fa pensare' e riflettere molto. [+]

[+] lascia un commento a roberto »
d'accordo?
Nel mio amore | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 23 settembre 2004
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrà
Nel nome della Terra
Vulnerabili
mercoledì 30 settembre
Gli spostati
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità