Nico, 1988

Acquista su Ibs.it   Dvd Nico, 1988   Blu-Ray Nico, 1988  
Un film di Susanna Nicchiarelli. Con Trine Dyrholm, John Gordon Sinclair, Anamaria Marinca, Sandor Funtek II, Thomas Trabacchi.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 93 min. - Italia, Belgio 2017. - I Wonder Pictures uscita giovedì 8 marzo 2018. MYMONETRO Nico, 1988 * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
noureddine el harti lunedì 15 ottobre 2018
testimonianze e/o denunce Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%


Per uno spettatore, come me, ignaro di tutto ciò che riguarda il personaggio della storia, il regista e il cast del film, le situazioni lungo le sequenze mi sono sembrate come la tela di un ragno che fanno da legame tra pareti e soffitto di un angolo in un locale.Anche se il genere è biografico s’intuisce che il film è stato gestito in modo altro che piatto, ci s’intravedono trace di simbolismo acuto.
Con questa pellicola, lo schermo sembra essere l’interno di un autobus con diversi flashback come finestra durante i viaggi e con delle sequenze come fermate per far salire o scendere diverse testimonianze e/o denunce:
-La qualità scadente dell’organo dell’informazione (le interviste),
-La rabbia nell’anima (il ricordo della Germania bruciata dagli inglesi),
-La speculazione non ha nemici storici (il rapporto con l’impresario),
-Il rapporto generazionale (madre che recupera prole dopo averla abbandonata),
-Repressione di un regime (censura di uno spettacolo),
-Il costo della vita di lusso (rinunciare alla propria vocazione e sposare l’ebreo). [+]

[+] lascia un commento a noureddine el harti »
d'accordo?
emanuele1968 venerdì 16 marzo 2018
autentico Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Penso che sia un film molto autentico, una storia di miserie segnate dall'infanzia, Christa Päffgen mi pare una cantautrice, si trova facilmente su youtube. Molto brava Trine Dyrholm , forse se il regista metteva qualche raggio di sole nel film per alleggerirlo un po.

[+] lascia un commento a emanuele1968 »
d'accordo?
severo mercoledì 7 marzo 2018
orrendo! Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Noioso, noioso, e poi quell'atmosfera e quegli anni e quella figura di Nico non è stata assolutamente ben tratteggiata come doveva essere. Un film sopravvalutatissimo da una "regista" che ha fatto nel suo passato un film dal romanzo di Walter Veltroni!!!! Non Proust. Non Fitzgerald. No Velroni!!!

[+] lascia un commento a severo »
d'accordo?
clavius lunedì 5 febbraio 2018
dietro l'icona Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Fin dal titolo (che riporta l'anno della morte della cantante) si intuisce che verrà raccontanta la storia di un declino. Il declino inesorabile di una delle icone degli anni '60. Il film si discosta dalla stragrande maggioranza dei biopic in circolazione. Confesso di essere rimasto felicemente sorpreso dalle scelte della Nicchiarelli che imbastisce la storia di una donna invecchaita ed appesantita dalla vita e dagli eccessi, insensibile al successo ormai alle spalle, disincantata eppure ancora vitale. Non manca un certo humor nero, oscuro come le liriche che hanno caratterizzato tutta la produzione di Nico. La tragedia del vivere (meravigliosamente impersonificato dalla Dyrholm) è superata attraverso l'ostinazione ad essere se stessi, lasciando perdere l'immagine che il resto del mondo ha di noi. [+]

[+] lascia un commento a clavius »
d'accordo?
zim mercoledì 6 dicembre 2017
flashs a trequarti Valutazione 4 stelle su cinque
95%
No
5%

 Nico
pochi misurati  Flash significativi della vita anteriore della Päffgen dove lampeggiano decolorati e sgranati istanti americani dalla factory di Warhol di quando Christa era Nico con i Velvet underground  e di cui non rimane che il trequarti del sedici millimetri per tutto il film a contenere la grassa inconsistenza degli anni '80 ritagliata nel lucido nichilismo di una vita che si fa di droghe e versi. E' un miracolo di forza questo film brava l'attrice, Trine Dyrholm,tutt'una con i bagliori di Berlino in fiamme, con gli entusiasmi genuini dei fan d'oltrecortina, con un nagra a bobine inseparabile postmediale e con testi e voce straordinariamente evocati e cucinati oltre una verisimiglianza di maniera. [+]

[+] lascia un commento a zim »
d'accordo?
foffola40 lunedì 27 novembre 2017
grande sorpresa Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

non conoscevo Nico e neppure ricordavo la sua immagine negli anni della dolce vita di fellini: mi era sfuggita. Ho apprezzato molto la regia della Nicchiarelli che ha saputo rendere un'atmosfera di una vita alla fine di una cantante famosa senza molti elogi inutil,i senza stucchevoli flashback del passato pur ricordando chi era stata e come aveva trascorso la sua vita precedente agi ultimi due anni. Brava la regista. foffola40

[+] lascia un commento a foffola40 »
d'accordo?
stefanocapasso domenica 26 novembre 2017
la ricerca della normalità che guarisce Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Dopo una breve collaborazione con i Velvet Underground ed altre personalità famose come Jim Morrison e Andy Warhol, Christa Paffgen, in arte Nico, tenta di costruire la sua carriera di cantante solista. Complici gli eccessi dell’epoca, l’uso di droghe, e la difficoltà di uscire da quel personaggio famoso legato alle esperienze del passato in cui tutti cercano di ingabbiarla, la vita e la carriera di Nico vanno avanti tra grandi difficoltà, accentuate dal dolore che porta con se per essersi lasciata portare via il figlio, a causa della sua vita instabile.
E’ un film sul passato questo di Susanna Nicchiarelli, il passato della protagonista con i suoi traumi e i suoi apici che costituiscono insieme un blocco ed uno stimolo ad andare avanti; ed è una ricerca su un passato da parte del film che rievoca musiche, atmosfere, situazioni sociali e politiche degli anni 80, che viste con gli occhi di oggi assumono un aspetto quasi mitologico. [+]

[+] lascia un commento a stefanocapasso »
d'accordo?
michelino venerdì 17 novembre 2017
michelino va al cinema Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

  

 
"Sono stata in cima e poi ho toccato il fondo"
Sono parole di Nico nel film
Il film non racconta la cima, racconta il fondo
Il fondo di un donna ormai disillusa dalla vita
Il fondo di un donna che si sente anziana prima del tempo
Il fondo di una madre che non ha visto crescere il figlio
Il fondo di una donna disfatta dall'eroina e dalla solitudine
Il fondo di un ex modella con il corpo ormai  in disfacimento
Il fondo di una artista ricordata solo per un breve periodo della sua vita
 
" Non voglio parlare dei Velvet Underground
                           voglio parlare della musica che faccio adesso "
Sono sempre parole di Nico nel film
 
"Non chiamarmi Nico, chiamami col mio vero nome 
                                                                 chiamami Christa"
"Non ero felice quando ero bella"
 
Sono ancora parole di Nico nel film
Un rifiuto del passato?
Non credo
Che importa il passato?. [+]

[+] lascia un commento a michelino »
d'accordo?
mauridal venerdì 17 novembre 2017
nico donna e artista inquieta.
100%
No
0%

NICO 1988 un film di Susanna Nicchiarelli , con Trine Dyrholm.
Italia 2017
Quando una empatia si manifesta ,così palese tra il personaggio e l’interprete , tanto che lo spettatore identifica tout court l’attrice con il personaggio come avviene nel film Nico 1988, allora una buona parte del senso di questo film è raggiunto pienamente. Il film infatti non vuole e non è una biografia ricostruita del personaggio Nico nome d’arte di Christa Päffgen cantante del gruppo rock Velvet Underground ma in realtà , donna dalle molte vite ,accomunate dall'innegabile fascino e anche dalla iniziale giovanile bellezza ,poi in età matura perduta , a favore di una diversa maturità e consapevolezza artistica . [+]

[+] lascia un commento a mauridal »
d'accordo?
vanessa zarastro venerdì 27 ottobre 2017
decadenza e libertà Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Nico, 1988 è un film intenso che racconta il tristissimo tramonto di una stella. Nico è la cantautrice tedesca bellissima che ha cantato con i Velvet Underground, ha frequentato The Doors –«Prendevamo un sacco di LSD – racconta a proposito di Jim Morrison» - è stata anche una modella e musa di Andy Warhol. Christa Päffgen, detta Nico, ha rappresentato un’icona rock degli anni Sessanta, ha avuto un figlio da Alain Delon (che però non lo ha mai riconosciuto) e negli ultimi anni della sua vita ha vissuto a Manchester, dove in un’intervista dice «Mi piace questa città perché mi ricorda Berlino subito dopo la guerra, bombardata e piena di rovine». [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Nico, 1988 | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | evak.
  2° | holdrei
  3° | zim
  4° | stefanocapasso
  5° | michelino
  6° | mauridal
  7° | vanessa zarastro
  8° | flyanto
  9° | holdrei
10° | noureddine el harti
11° | clavius
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (6)
David di Donatello (12)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 8 marzo 2018
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità