Alien: Covenant

Acquista su Ibs.it   Dvd Alien: Covenant   Blu-Ray Alien: Covenant  
Un film di Ridley Scott. Con Michael Fassbender, Katherine Waterston, Billy Crudup, Danny McBride, Demiàn Bichir.
continua»
Titolo originale Alien: Covenant. Fantascienza, durata 121 min. - USA 2017. - 20th Century Fox uscita giovedì 11 maggio 2017. - VM 14 - MYMONETRO Alien: Covenant * * - - - valutazione media: 2,39 su 65 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
mokujohn venerdì 12 maggio 2017
il 1979 è ancora fantascienza Valutazione 2 stelle su cinque
81%
No
19%

L'astronave Covenant viaggia con l'obiettivo (ormai poco fantascientifico) di portare coloni umani ed embrioni su un pianeta con caratteristiche simili alla terra, ma il sonno criogenico dell'equipaggio viene interrotto da una tempesta di neutrini che danneggia la nave. Durante le riparazioni, quella che apparentemente sembra un'interferenza nelle frequenze di comunicazione dell'equipaggio, si rivela essere un segnale proveniente da un pianeta sconosciuto....
Questo è l'inizio del nuovo prequel di Alien, firmato dallo stesso regista della pellicola del '79, Ridley Scott. Un inizio lento, che poteva lasciar supporre ad un seguito intenso e teso. Ma non è così. [+]

[+] tra “alien” e “prometheus” (di antoniomontefalcone)
[+] lascia un commento a mokujohn »
d'accordo?
martedì 23 maggio 2017
deludente Valutazione 1 stelle su cinque
90%
No
10%

Se sperate che in questo sequel sia in qualche modo espresso il concetto di (da dove veniamo...), visto che il regista ci ha come diere soggiogati con questa domanda, a quale forse il primo capitolo aveva fatto l'occhiolino, bene devo dire guardate un'altro film! Questo è solo uno spin off di quello che è Prometheus e devo essere sincero...tre parole, noioso, scontato e confusionale, non che il primo capito della nuova generazione di Alien fosse diverso... Analizzando la prima devo dire che per metà del film ho sbadigliato spesso, anche se l'inizio sembrava promettente, verso la fine può creare una piccola suspense ma che immediatamente svanisce per via che come ribadisco è scontato. ( cerco di scrivere in modo da non creare spoiler ne anticipare nulla. [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
derbegeistert mercoledì 17 maggio 2017
la creatura più pericolosa è lo xenomorfo? Valutazione 3 stelle su cinque
82%
No
18%

Dopo la celeberrima quadrilogia iniziata con il film "Alien" del 1979, sarebbe stato scioccamente ripetitivo creare un nuovo film incentrato sugli xenomorfi, così come venne denominato quel tipo di alieno nell'hangar dell'astronave Sulaco in una scena dell'apprezzatissimo seguito "Aliens" . Per questo motivo, dapprima "Prometheus" e poi "Alien Covenant" hanno tentato di racconttare non tanto (o non solo) le capacità letali degli xenomorfi, ma la loro origine. Purtroppo Promentheus è stato vittima di tagli di scene importanti per la comprensione del film, oltre che di rimaneggiamenti fatti in modo raffazzonato rispetto al progetto originale, risultando molto al di sotto delle aspettative degli appassionati. [+]

[+] lascia un commento a derbegeistert »
d'accordo?
giuseppe sabato 13 maggio 2017
fantascienza come metafora Valutazione 4 stelle su cinque
61%
No
39%

I film di fantascienza, come quelli storici, rappresentano metafore dell'esistenza umana volte al passato (chi eravamo per capire chi siamo) o al futuro ( chi saremo con le premesse di come siamo). Per questo, se quest'ultimo film di Scott appare tecnicamente perfetto (per effetti, ritmo, recitazione ecc.), occorre interrogarsi sulla sua visione della vita. E in ciò occorre rifarsi, se non la mitico primo "Alien", al suo precedente "Prometheus" e subito mi sento di dire che "Alien Covenant" non aggiunge molto: Scott sembra sempre schiacciato tra due polarità estreme, da una parte la vita organica cieca e irrazionale dove vige solo la legge del più forte per la sopravvivenza, dall'altra l'intelligenza razionale, che osserva solo sequenze e sceglie le più efficaci per la sopravvivenza. [+]

[+] lascia un commento a giuseppe »
d'accordo?
stramonio70 martedì 15 agosto 2017
deludente "seguito" di prometheus Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Qualche anno fa Prometheus, pur con i suoi difetti e senza essere un capolavoro, aveva cercato di rinnovare la saga di Alien introducendo dei nuovi elementi narrativi. Ora se vi aspettate il seguito di quel film resterete ampiamente delusi. Alien Covenant sposta gli eventi di Prometheus avanti di diversi anni e riparte con una storia che ricalca passo passo la trama del primo Alien. I collegamenti con Prometheus si riducono pertanto al solo personaggio di Michael Fassbender, qui addirittura in un doppio ruolo messo solo per giustificare il telefonatissimo colpo di scena finale. Cast assolutamente anonimo e mediocre (tranne forse il gia citato Fassbender) e personaggi uno più stupido dell'altro. [+]

[+] lascia un commento a stramonio70 »
d'accordo?
gianleo67 giovedì 1 giugno 2017
lost in space with...monster inside Valutazione 2 stelle su cinque
75%
No
25%

In risposta ad un messaggio radio proveniente da un misterioso mondo abitabile, la nave spaziale USCSS Covenant, gravemente danneggiata da una tempesta solare, decide di sbarcarvi, deviando dal suo percorso programmato verso un remoto pianeta da colonizzare. Il rigoglioso paradiso silvestre su cui atterrano però, nasconde l'oscuro segreto di una nave terrestre atterrata anni prima, di un ambiguo androide con manie di grandezza ed una letale creatura ibrida che vorrebbe sterminarli tutti. Finale movimentato.
Ennessimo capitolo (sequel del prequel 'Prometheus') della saga inagurata con Alien (1979), Ridley Scott batte sul ferro ancora caldo del suo franchise personale come George Lucas con la esalogia di Star Wars, dimostrando che gli effetti collaterali della dorata senilità Hollywoodiana sono un graduale esaurimento della creatività ed uno spoporzionato incremento del budget a disposizione. [+]

[+] razzie award a seguire... (di hollyver07)
[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
jmnemonic venerdì 19 maggio 2017
film inutile e ridondante, terribile delusione per gli appassionati Valutazione 2 stelle su cinque
57%
No
43%

Le buone premesse c’erano tutte.

Pop corn, thermos di caffè, gelati, bibite e a maratona Alien dall 20 alle 2 del mattino organizzata dal cinema, che propone Covenant dopo Prometheus e a seguire il primo indimenticabile Alien del 1979.

Schiacciato fra i due giganti (Prometheus nonostante alcune forzature nella trama resta uno dei film di fantascienza più belli degli ultimi venti anni) Covenant, proprio non ce la fa. Letteralmente sparisce.

Inconsistente, banale nel suo genere, già visto e assolutamente superfluo all’interno di una serie che prometteva meraviglie. E per di più assolutamente confusionario e contraddittorio.
Allora, riepilogo per i distratti, Prometheus uscito nel 2012, che nei progetti annunciati doveva essere il primo di una tetralogia immediatamente prima di Alien nella linea temporale, finiva con Elizabeth Shaw (Noomi Rapace) e l’androide David (Michael Fassbender), ancora funzionante nonostante fosse stato decapitato dall’ingegnere (così chiamava gli alieni con fiducia Elizabeth, fervente credente partita verso il pianeta indicato da mappe stellari rupestri disegnate 20mila anni prima di Cristo per aver risposte alla domanda fondamentale della vita… no, non “cosa facciamo sabato sera?” ma “perché ci avete creato?”), partivano verso il vero pianeta originario degli ingegneri visto che quello indicato si era rivelato solo una fabbrica di armi di distruzione di massa. [+]

[+] lascia un commento a jmnemonic »
d'accordo?
folgore94 mercoledì 17 maggio 2017
cupo teso forse un po scontato,merita la visione Valutazione 4 stelle su cinque
56%
No
44%

Dalle recensioni lette mi aspettavo qualcosa di molto negativo,ma invece sono rimasto incollato x tutte le due ore allo schermo.Ovviamente il primo film e' inarrivabile ,ma subito dopo ci metterei questo, cupo teso e con la solita elegante sceneggiatura di Scott.Ha provato a dare una spiegazione abbastanza logica sulla creazione di Alien ,non tutti i fan della saga saranno entusiasti,ma dopo decenni inventarsi qualcosa di nuovo e originale non credo sia facile ma trovo che il risultato sia piu' che buono paragonandolo soprattutto al predecessore,inferiore ma che non mi era dispiaciuto.Buoni gli effetti speciali e la fotografia ,anche la colonna sonora ti accompagna piu'che decentemente ,discreta prova degli attori evidenziando la prova di Fassbender decisamente una spanna super [+]

[+] lascia un commento a folgore94 »
d'accordo?
hazard martedì 16 maggio 2017
deludente come da previsione Valutazione 1 stelle su cinque
53%
No
47%

Vedendo questo film viene e da pensare che Scott più che un dimostrare doti di grande regista, con il primo film di Alien del 79, abbia solo avuto un immenso colpo di fortuna, come quei cantanti che azzeccano il singolo dell estate. Non contenti del disastro combinato con Prometheus, la produzione rincara la dose e produce un prequel-sequel-reboot ai limiti dell indecenza. Salvati gli effetti speciali, difficili da sbagliare con un budget simile, il resto è decisamente mediocre. Sceneggiatura di carattere infantile, trama banale e in parte scontata. Non fatevi ingannare dalla critica raffinata che, pur bocciando il film, valuta come uno dei punti cardine del prodotto la disquisizione filosofica sul mito della creazione che caratterizza la trama e l idea di fondo del prodotto. [+]

[+] lascia un commento a hazard »
d'accordo?
debrab martedì 16 maggio 2017
debole sequel che esalta solo la sfumatura pacchiana di ridley scott Valutazione 2 stelle su cinque
56%
No
44%

Se Prometheus sembrava aver dato la spinta per la creazione di un'interessante legacy legata al prequel di Alien, Covenant mette in evidenza solo il Ridley Scott chiassoso ed esagerato con scene degne del peggior b movie. Non spaventa, non incute terrore, non incupisce. La Covenant, che viaggia verso un nuovo pianeta adatto alla terraformazione, vira verso un segnale da un altro pianeta. E qui inizia la serie di leggerezze non solo della sceneggiatura ma anche della trama in sé. Irrealisticamente si mette in pericolo una missione di tal delicatezza per mera curiosità celata da antefatti davvero discutibili come "non ci siamo accorti di questo pianeta che potrebbe essere abitabile". Quindi l'equipaggio decide di atterrare e di commettere una serie di errori così abnormi da far infastidire lo spettatore: scendere senza nessun tipo di muta? Toccare l'habitat senza precauzioni? Non rispettare alcun protocollo di sicurezza al rientro sul lander? E non servono spettatori esigenti che ricordino il film originale per inalberarsi dopo tutto questo. [+]

[+] lascia un commento a debrab »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Alien: Covenant | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | mokujohn
  2° |
  3° | derbegeistert
  4° | giuseppe
  5° | folgore94
  6° | stramonio70
  7° | gianleo67
  8° | jmnemonic
  9° | alberto
10° | hazard
11° | debrab
12° | lucaagnifili
13° | cristian
14° | idolhorse
15° | muttley72
16° | andreagiostra
17° | no_data
18° | markwillis
19° | markwillis
20° | luigi59
21° | scarface9
22° | fabal
23° | ilcritico89
24° | paolp78
25° | marcoscapin
26° | altair74
27° |
28° | marco
29° | moritt78
Rassegna stampa
Claudio Trionfera
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 11 maggio 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità