Il pretore

Acquista su Ibs.it   Dvd Il pretore   Blu-Ray Il pretore  
Un film di Giulio Base. Con Francesco Pannofino, Sarah Maestri, Mattia Zàccaro Garau, Eliana Miglio, Carlina Torta.
continua»
Commedia, durata 90 min. - Italia 2014. - Mediaplex Italia uscita giovedì 3 aprile 2014. MYMONETRO Il pretore * * 1/2 - - valutazione media: 2,70 su 25 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
selfecce giovedì 3 aprile 2014
missione difficile, ma riuscita Valutazione 4 stelle su cinque
88%
No
13%

Era senza dubbio una missione ardua quella intrapresa già nel 2010 da Sarah Maestri: realizzare la trasposizione cinematografica dell'ultimo grande romanzo bestseller di Piero Chiara a non aver subìto una simile sorte. Ardua in quanto già tre volte i detentori dei diritti sull'opera avevano negato un simile permesso, ardua in quanto gli antesignani di questa pellicola rispondono ai nomi di Risi, Lattuada, Tognazzi... Ardua vieppiù per il complesso intreccio narrativo dell'opera, sempre in bilico tra commedia e tragedia, tanto da lasciare al lettore il giudizio finale in merito. Il regista Giulio Base (che torna alla grande al cinema dopo 15 anni), i produttori, gli sceneggiatori e tutto il cast artistico e tecnico si sono accostati al progetto con serietà ed umiltà. [+]

[+] lascia un commento a selfecce »
d'accordo?
mpazz sabato 5 aprile 2014
piacevole commedia sexy Valutazione 5 stelle su cinque
86%
No
14%

Francesco Pannofino ha egregiamente interpretato uno dei personaggi più complessi di Piero Chiara, il pretore tappo, ciccione e seducente che sta in quel di Cuvio (a tal riguardo, buona l'idea di trasferire il set nell'amena Luino). Azzeccata anche la scelta del resto del cast: Sarah Maestri dimostra di meritare una fama ben superiore a quella che ha, Mattia Zaccaro Garau (che ho scoperto di recente essere pure poeta... e pure bravo) ha davanti a sé una luminosa carriera, Eliana Miglio si ripropone da gran diva al pubblico delle sale. Significativo anche l'apporto di Debora Caprioglio, convincente "as" Tecla, e di suo "marito" Carlo Gabardini (smagrito dai tempi di Camera Café), un ilare e buzzicone avvocato Memeo. [+]

[+] lascia un commento a mpazz »
d'accordo?
eugenio la mesa sabato 5 aprile 2014
film ben riuscito, molto attuale Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

Il film, tratto dal romanzo best seller di Piero Chiara, enfatizza dei personaggi degli anni '30 i cui vizi sono presenti anche nella società in cui viviamo (e non solo nella provincia in cui è ambientato, ma anche nelle grandi città), dall'abuso di potere, al tradimento, la lussuria, i pettegolezzi, il carrierismo, l'ingratitudine, e cosi' via.

Mi è molto piaciuto, anche considerando che è stato girato nei luoghi di Piero Chiara e utilizzando 450 comparse del posto che hanno lavorato volontariamente, alcuni anche prestanto oggetti, vestiti, auto d'epoca, in modo da semplificare il ricostruire l'ambientazione anni '30. [+]

[+] lascia un commento a eugenio la mesa »
d'accordo?
vecchiaciabatta venerdì 4 aprile 2014
piero chiara ne sarebbe felice Valutazione 5 stelle su cinque
83%
No
17%

Non sono tipo da commenti sui forum, ma per il caso specifico transigo ben volentieri, essendo io un divoratore dei romanzi del Chiara. Il film mi è piaciuto davvero tanto: ho trovato equilibrata la scelta dello humour e rispettoso l'adattamento della trama. Sarei scattato in piedi ad applaudire al grido di "Pozza sterile" del pretore Pannofino, che fisicamente risponde alla perfezione all'idea che mi ero fatto del "pattavuncia" Augusto Vanghetta. Accanto a lui una Sarah Maestri intensa e riflessiva e un azzeccato Zaccaro Garau in salsa "dottor Jekyll e mister Hyde". Belle le ambientazioni (ho passato tante vacanze a Luino, mi fa sempre piacere rivedere la "costa fiorita"). Magari la regia poteva essere a tratti più "briosa" come Chiara lo fu con la penna, ma tutto sommato ha svolto egregiamente il suo lavoro. [+]

[+] lascia un commento a vecchiaciabatta »
d'accordo?
torbole venerdì 4 aprile 2014
un film piacevole e ben fatto Valutazione 4 stelle su cinque
80%
No
20%

Sì, è vero, come altri hanno notato: Pannofino eccede un po'...non ha inflessioni dialettali (ma perché dovrebbe?)...ma nell'insieme tutto si tiene bene. Commedia non priva di profondità, che si guarda molto volentieri, e con un giovane comprimario attore sconosciuto scelto davvero bene:  adatto alla parte, che si cala nel ruolo come un consumato professionista...insomma proprio bravo. Musiche e scene belle. Un'ottima commedia, da vedere.

[+] lascia un commento a torbole »
d'accordo?
selfecce giovedì 17 aprile 2014
rivederlo giova Valutazione 5 stelle su cinque
89%
No
11%

mi sono rivisto il film nella quiete di una sala semivuota. Se da un lato di delude un po', ciò ti consente di apprezzare finanche le minime sfumature della pellicola. E devo concludere che nessun personaggio si salva dalla scure della civiltà, nemmeno la tenera Sarah Maestri, che la fa pagare ferocemente al marito che tanto le ha messo le corna. Non parliamo del Landriani, rivoltante trasformista e arrivista che - dopo essere arrivato - trascura l'amore. Il Vanghetta nell'ultima parte fa alti e bassi: seppur ubriaco, porta la moglie moribonda all'ospedale, salvo poi ironizzare sul figliolo "povero orfanino".

A latere, peccato che si sia lasciato così poco spazio a Carlo Gabardini, perfetto avvocato incapace che vince grazie alle corna che il pretore gli mette. [+]

[+] lascia un commento a selfecce »
d'accordo?
ultimoboyscout venerdì 30 gennaio 2015
una storia tutta luinese. Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
100%

Il film è l'adattamento dell'omonimo romanzo di Piero Chiara, pubblicato da Mondadori nel 1973. Lo stesso Chiara aveva lavorato ad una trasposizione cinematografica ma non venne trovato nessuno disposto a realizzarla. Solo nel 2013, nell'anno del centenario della nascita dello scrittore, grazie all'intervento della luinese Sarah Maestri, concittadina di Chiara, si è trovato l'accordo per la produzione. Regia e sceneggiatura sono affidate a Giulio Base, i protagonisti sono la stessa Maestri e Francesco Pannofino, ovvero la moglie trascurata e il pretore fedifrago. La vicenda si svolge proprio a Luino, sulle sponde del Lago Maggiore, negli anni Trenta, nel pieno del periodo Fascista. Augusto Vanghetta è il potente pretore che non ha certo l'aspetto del seduttore e dello sciupafemmine ma sfrutta alla grande la sua professione per concretizzare l'amplesso. [+]

[+] lascia un commento a ultimoboyscout »
d'accordo?
Il pretore | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | selfecce
  2° | mpazz
  3° | eugenio la mesa
  4° | vecchiaciabatta
  5° | torbole
  6° | selfecce
  7° | ultimoboyscout
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Link esterni
Facebook
Twitter
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 3 aprile 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità