Via Castellana Bandiera

Acquista su Ibs.it   Dvd Via Castellana Bandiera   Blu-Ray Via Castellana Bandiera  
Un film di Emma Dante. Con Emma Dante, Alba Rohrwacher, Elena Cotta, Renato Malfatti, Dario Casarolo, Carmine Maringola.
continua»
Drammatico, durata 94 min. - Italia, Svizzera 2013. - Cinecittà Luce uscita giovedì 19 settembre 2013. MYMONETRO Via Castellana Bandiera * * 1/2 - - valutazione media: 2,97 su 40 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

una tragedia della magna grecia Valutazione 3 stelle su cinque

di MAURIDAL


Feedback: 12486 | altri commenti e recensioni di MAURIDAL
venerdì 21 febbraio 2014

VIA CASTELLANA BANDIERA UN FILM DI EMMA DANTE . ITALIA 2013
Quando una civiltà antica, come la classicità greca    non muore mai , malgrado il passare dei millenni e  l’avvento delle macchine , intese come macchine da ripresa , come automobili,  ma anche come  macchinazione , cioè una serie di avvenimenti messi insieme , congegnati in maniera tale da sembrare una vicenda semplice ,ma in realtà , a ben vedere si tratta di una trappola , di una gabbia, di un ingorgo, allora,  è opportuno rintracciarla,  nella trama di questo film : VIA CASTELLANA BANDIERA. Un’opera dalla Magna Grecia , una vicenda da tragedia classica siciliana  con accento palermitano.  La macchina da ripresa, cioè il cinema, è fondamentale nel caso del film VIA CASTELLANA BANDIERA, poiché una regista di teatro, come  Emma Dante  anch’essa attrice, commediografa tragica, dal volto di una  drammaticità unica  , un volto severo senza sconti,  adatta una azione teatrale, alla modernità del cinematografo  .Dunque è la storia di  un confronto –scontro tra due donne, protagoniste Samira e Rosa  votate alla reciproca  distruzione di sé e dell’altra .Nel proemio   Le troviamo  con tutti gli altri personaggi  in una strada stretta, quasi  un vicolo cieco,   una via degradata e squallida,  del centro storico di Palermo   bloccate  in due auto  una  di fronte l’altra, senza che nessuna delle due ceda il passo finendo entrambe   come in una trappola., e nell’epilogo  invece    con la magia del cinema appunto,la via    diventa una grande strada da cui fuggire ,una vera  via di fuga  liberatoria. Questo della strada è un tema  non inconsueto per il cinema, basterebbe  il solo riferimento a La  strada di Fellini dove però lungo una strada si svolge un metaforico viaggio nell’immaginario, mentre qui in questa via castellana bandiera si sta assolutamente  fermi e chiusi fisicamente e mentalmente  in automobile. Il compimento del dramma si ha quando tra le due donne , diverse per età,ed estrazione  si instaura una sfida all’annientamento distruttivo.  L’una Samira   anziana è prigioniera infelice del suo passato, di profuga albanese orba di una figlia morta   ma con un altro coccolato figlio maschio,   insieme ospiti di  un genero  odiato dalla   famiglia numerosa  , l’altra  donna è Rosa  donna emancipata  con una compagna lesbica , altrettanto infelice di questa relazione,omosessuale,  ma che  esprime la sua rabbia proprio in questo casuale ingorgo con la caparbietà di scontrarsi con tutti  e non cedere niente a nessuno. Lo stile del racconto non rientra nel road movie, anche se  tuttavia stando le auto ferme  e i personaggi  chiusi dentro  e bloccati in una  strada, ugualmente raccontano la dinamica storia  di un duello psicologico  all’ultimo sangue dove come nei migliori duelli, una morte chiuderà la vicenda. Ora I significati psicoanalitici all’origine di questa storia tra donne , dove i personaggi maschili sono del tutto comparse  irrilevanti , vanno ricercati nell’ancestrale ruolo delle donne nella tragedia greca ,come già accennavo.
La conclusione  è la  morte della duellante Samira  e la conseguente   fuga liberatrice di tutti gli altri,  Rosa compresa che finalmente libererà la strada con l’auto, sturando il tappo occlusivo alla libertà per tutti gli abitanti della via, ma forse alludendo alla fuga per tutti i palermitani donne bambini  e uomini in cerca di emancipazione da oppressioni sociali, economiche e politiche. Mauridal.

[+] lascia un commento a mauridal »
Sei d'accordo con la recensione di MAURIDAL?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di MAURIDAL:

Vedi tutti i commenti di MAURIDAL »
Via Castellana Bandiera | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Facebook
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 19 settembre 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità