Third Person

Acquista su Ibs.it   Dvd Third Person   Blu-Ray Third Person  
Un film di Paul Haggis. Con Liam Neeson, Olivia Wilde, Adrien Brody, Moran Atias, James Franco.
continua»
Titolo originale Third Person. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 130 min. - Belgio 2013. - M2 Pictures uscita giovedì 2 aprile 2015. MYMONETRO Third Person * 1/2 - - - valutazione media: 1,98 su 25 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
samanta lunedì 20 gennaio 2020
cosa ci tocca vedere! Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Film con una sceneggiatura confusa delle vicende di 3 coppie a Roma (e Taranto), Parigi e New York   a tratti inverosimile (la storia della coppia a Roma) con un cast di riguardo che recita male, non per nulla il film costato 28 milioni di $ ne ha incassatri neanche 3). Il regista dal suo primo film è in caduta verticale.

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
lorenzodv domenica 1 settembre 2019
l'angusto spazio di due ore e un quarto Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

La visione del film mi ha lasciato un senso di incompiuto che non mi sono spiegato immediatamente, cercavo di capire, con la mia scarsa cultura in materia, se fosse stata colpa della regia o della sceneggiatura ed ero fuori strada.
I bambini (tutti i cuccioli) hanno bisogno di protezione; il film esamina tre modi sbagliati (rectius malati) di fornire protezione ai piccoli: l'eccesso, il pretesto, il possesso. Tre storie si dipanano senza aver nulla in comune che il tema di base, lo scarsissimo intreccio è troppo artificioso per offrire la sensazione di continuità e tutta l'opera risulta disorganica.
Il matematico Fermat aveva l'abitudine di scrivere le sue osservazioni sul margine delle pagine del libro di algebra, fintanto che non giunse ad enunciare un teorema la cui dimostrazione (che è o andata persa oppure mai scritta) "non può essere contenuta nel margine troppo stretto della pagina". [+]

[+] lascia un commento a lorenzodv »
d'accordo?
matteo domenica 5 maggio 2019
parigi in new york Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Il film in se, pur rispecchiando i canonici clichè che plasmano la vita di ogni giorno, tra amore e menzogne,non riesce nell’intento di trasmettere allo spettatore la possibilità di immedesimarsi nelle storie vissute dai protagonisti.
il buco spazio/temporale in cui il regista Paul Haggins collega le due storie tra New York e Parigi rende meno credibili i dialoghi e il racconto tra i protagonisti ed evidenzia una scarsa attenzione nei “particolari”; come è
possibile essere a Parigi, uscire dalla camera del hotel e sperare di arrivare in tempo con il taxi a New York ? 

[+] lascia un commento a matteo »
d'accordo?
filippo catani lunedì 5 settembre 2016
uno sparo nel buio Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

Roma, New York e Parigi sono i tre palcoscenici in cui si sviluppano le storie dei protagonisti. A Roma un uomo si innamora di una ragazza Rom appena conosciuta in un bar. A Parigi uno scrittore cerca di ritrovare la vena creativa e di fare i conti con un tormentato passato e una giovane e complicata amante. A New York una ex attrice deve fare i conti con un passato incidente domestico.
Da Haggis è lecito aspettarsi qualcosa di più. Questa volta ci troviamo davanti ad un'idea appena abbozzata e sviluppata ancora peggio. Insomma poco più di uno sparo nel buio. La storia ambientata a Roma è veramente inverosimile e a tratti sfiora il ridicolo. La storia parigina potrebbe essere un pelino più interessante ma alla fine si riduce al classico scrittore di successo che non ritrova la vena poetica ed è perseguitato dai sensi di colpa e da una moglie che ha lasciato da poco. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
liuk! venerdì 6 maggio 2016
dispersione finale Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Il problema di Third Person è che se si leggono recensioni di differenti critici o post in differenti forum, ognuno dà una diversa interpretazione del finale e del senso complessivo della trama. E non è un problema da poco.

[+] lascia un commento a liuk! »
d'accordo?
stuff domenica 19 luglio 2015
la kunis prende un taxi a parigi e arriva a n.york Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

forse non ho seguito bene il film, però chiedo: se Neeson e Wilde sono a Parigi e la Kunis e la cameriera che pulisce la loro stanza (tanto da perdere li l'indirizzo del dibattimento), come fa a prendere un taxi e arrivare dalla Bello a New York?
Brody e Atias come arrivano da Roma a Taranto?

[+] lascia un commento a stuff »
d'accordo?
astromelia venerdì 1 maggio 2015
opinabile Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

il film non è male,bella fotografia, ma la storia risulta in gran parte confusa o non perfettamente seguibile,la prima parte sembrano scene montate a spezzoni,ma quello che alla fine mi è venuto da pensare è che brody fosse neesom da giovane che rivedesse la sua vita dopo la morte del bambino,molte incongruenze me l'hanno fatto pensare,oppure il film me lo sono fatto io,mah....

[+] lascia un commento a astromelia »
d'accordo?
no_data lunedì 13 aprile 2015
no ma che davero Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

ma scusate. ma quindi lei se la fa con il daddy? ma quindi lui è un sadico? ma james franco è gay? ma nella lingua zingara c'è una radice anglosassone? 

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
andreamovie venerdì 10 aprile 2015
l'otto e mezzo di fellini in formato americano Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Il FIlm è ben scritto, all'inizio si fa fatica a seguirlo perchè bisogna aspettare circa un'ora  per capire il film, quando tutto si risolve e si ricollega  si esce dal cinema increduli, i personaggi sono bellissimi, personaggi felliniani

[+] lascia un commento a andreamovie »
d'accordo?
lupoautarchico venerdì 10 aprile 2015
haggis torna a parlare di fiducia Valutazione 4 stelle su cinque
29%
No
71%

A volte capita allo spettatore di potersi confrontare con la visione dello spettacolo umano,questa possibilità è offerta soltanto da un regista che sceglie il proprio sacrificio.
E' questo il caso;Haggis intraprende la strada del racconto reale ed immaginario che colpisce solo chi ha la forza di osservare.

Il protagonista del racconto è un solo uomo che si impegna nella scrittura al fine di porre la giusta,indispensabile distanza fra sè e il proprio intollerabile dolore;prendere coscienza del proprio personale vissuto,rielaborare l'accaduto,sopportare il pregresso al fine di poter porre lo sguardo non tanto al futuro quanto ad un presente in cui ci si possa muovere senza il pericolo di venirne oppressi. [+]

[+] lascia un commento a lupoautarchico »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Third Person | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | eugenio
  2° | alex2044
  3° | flaw54
  4° | no_data
  5° | filippo catani
  6° | nino pell.
  7° | flyanto
  8° | lupoautarchico
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 2 aprile 2015
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità