Bordertown

Un film di Gregory Nava. Con Jennifer Lopez, Antonio Banderas, Kate del Castillo, John Norman (II), Martin Sheen.
continua»
Thriller, durata 115 min. - USA, Gran Bretagna 2007. uscita venerdì 23 marzo 2007. MYMONETRO Bordertown * * 1/2 - - valutazione media: 2,71 su 56 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
flo martedì 27 marzo 2007
la disumanità umana Valutazione 4 stelle su cinque
83%
No
17%

Bordertown è risultato essere un film molto intenso , profondo che in molti tratti scuote il pubblico ,in particolar modo quello femminile .A mio parere è un film che deve essere visto in quanto denuncia la brutalità di cui può macchiarsi l'uomo , nonchè della colpevole incuranza dei governi . Le donne( messicane in questo caso, ma potrebbe essere il ritratto di molte altre zone ) sono indifese e succubi : schiavizzate al lavoro ( guadagnano 5 dollari al giorno che spesso vengono direttamente confiscati dallo stato x pagare debiti insoluti )e molestate appena fuori dalla fabbrica . La storia infatti , basata su fatti veri , racconta della città massicana di Juarez ,confinante con gli Usa , dove circa 5000 donne sono state stuprate e poi sotterrate in una cava della città . [+]

[+] opinioni a confronto (di lucio)
[+] eterno mondo dei ricchi e dei poveri (di andre')
[+] lascia un commento a flo »
d'accordo?
dian71cinema venerdì 25 settembre 2009
un film che tocca i sentimenti umani Valutazione 3 stelle su cinque
73%
No
27%

UNA STORIA TRATTA DA UNA REALTA' QUELLA DELLO SFRUTTAMENTO FEMMINILE (IN PARTICOLARE) IN UN GOVERNO DOVE SOLO IL PROFITTO HA VALORE E LA CORRUZIONE E' DIETRO L'ANGOLO. BEN COSTRUITO, BEN INTERPRETATO LE DUE PROTAGONISTE SONO DAVVERO BRAVE UNA LOPEZ CHE FORTUNATAMENTE HA COMPRESO CHE IL CINEMA ERA LA SUA STRADA. CERTAMENTE E' UN RACCONTO E LA PROTAGONISTA SI COINVOLGE TALMENTE TANTO (DI SANGUE MESSICANA OCCORRE COMUNQUE PRECISARLO) DA STRAVOLGERE TOTALMENTE L'INTERA SUA VITA. UN FILM CHE SCAVA NEI SENTIMENTI UMANI, CHE CREDE FORSE NEL BENE E NELLA GIUSTIZIA E VUOLE RACCONTARE UNA REALTA' POLITICA DI QUEI LUOGHI (SUGGESTIVE LE IMMAGINI PAESAGGISTICHE LO STATO IGIENICO PRECARIO E LA POVERTA' DI QUEI TERRITORI)MANDANDO UN MESSAGGIO POSITIVO NEL QUALE CHI CREDE ANCORA NELLA VERITA' E LOTTANDO PUO' OTTENERE QUALCOSA. [+]

[+] lascia un commento a dian71cinema »
d'accordo?
samanta martedì 23 giugno 2020
la schiavitù globalizzata ... Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film uscito nel 2007, ha la regia di Gregory Nava (anche soggettista e produttore) al suo ultimo film e in precedenza con un modesto curriculum di regia.
Il film è ambientato in Messico a Juarez città di confine con gli USA, dove grazie al NAFTA (Zona di libero scambio con USA e Canada) sono impiantate centinaia di fabbriche che fabbricano televisori e computer, impiegando migliaia di giovani donne costrette a turni massacranti (le fabbriche lavorano 24h tutti i giorni) per una misera paga: 5 $ al giorno!. Eva (Maya Zapata) una giovane operaia alla fine del turno, sale sull'autobus che porta le operaie casa, scendono tutte meno Maya che deve scendere al capolinea, ma l'autista devia il percorso, la porta in un posto deserto l'assale e la violenta, poi interviene un complice che la stupra  brutalizzandola e la strozza, convinto della morte la sotterra sotto un sottile strato di ghiaia, ma Eva è viva, riesce a dissotterarsi e fugge. [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
elgatoloco giovedì 18 giugno 2020
in parte "scompensato"ma... Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

"Bordertown"(2006, Gregory Nava, anche autore di soggetto e sceneggiatura)può essere consideraro un film.inchiesta , anche se certo si rifà a casi reali di violenze ma anche segnatamente uccisioni subite da ragazze messicane sottopagate che lavoravano come operaie nella"maquiladoras", ossia fabbriche che lavorano a ritmo di nanosecondi, a Ciudad Juarez, al confine tra Mexiico e States. zona"Implementata"nel senso del più terribile"turbocapitalismo/neo liberismo )per "merito"del NAFTA(North American Free Trade Agreement)concluso tra Mexico, USA e Canada per favorie ciò che"diplomaticamente"quanto iporcritcamente si chiama"libero scambio". [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
elgatoloco mercoledì 26 giugno 2019
tutto considerato, bene... Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

Se pensiamo che"Bordertown"(2007, Gregory nava) è film USA e che riflette sulle violenze verso ragazze messicane(minorenni)violentate e sfregiate, uccise in aziende di proprietà "gringa"in cui vengono sfruttate, era comunque un bel colpo contro il conservatorsimo USA(allora era presidente Bush junior), ma anche quello mexicano, sempre aggregato(come la Colombia e occasionalmente altri stati)al carro del vincitore USA-ora meglio, con Amlo(Andrés Manuel Lopez Labrador, il cui orientamento anti-imperialista è stato chiaro fin dalla sua elezione. ). Molto bene, questo impasto(o meglio sintesi)filmico tra cronaca(quella che non c'è nei giornali e TG USA e neppure c'era in quelli messicani dell'epoca)e narrazione filmica, con la love story intterrotta poi ripresa tra la giornalista"americana"ma in relatà messicana di origine(Jennifer Lopez)e il fotoreporter(Antonio Banderas, spagnolo nella vita ma mexiano nel film)ed è bello in partciolare il finale nel quale la giornalista , che si era sempre creduta-proclamata gringa, ha un"i remember"delle sue(tragiche)origini mexicane. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
vittorio venerdì 17 agosto 2007
bello ma troppo falso Valutazione 3 stelle su cinque
39%
No
61%

La storia c'è...il film a mio parere doveva essere più duro e meno "americanizzato""...intendo se si vuole denunciare qualcosa bisogna farlo in modo decisamente più duro!! Questo è un thriller che nonostante l'argomento lascia un segno troppo piccolo... Comunque da vedere!!

[+] film realta' (di dony 64)
[+] e' superfluo lasciare un msg.. (di jacop)
[+] lascia un commento a vittorio »
d'accordo?
lucio domenica 25 marzo 2007
poca incisività Valutazione 2 stelle su cinque
25%
No
75%

In un caso eclatante come questo , a mio avviso , ci voleva la " cattiveria " di Ken Loach . L'umanità sembra non affrancarsi mai dalle ingiustizie . Il lavoro , in ogni parte del mondo , è sempre più difficile trovarlo . E , quando ci si riesce , per mantenerlo , occorre spesso chinare la testa al padrone di turno . Se uno protesta sono guai seri . Scatta il licenziamento senza poterci fare nulla . Questa vergognosa ingiustizia accade in Occidente e in Oriente . Tutti stanno zitti . Nessuno , a parte Naomi Klein , ha mai mosso un dito per dire " basta , è ora di finirla " . Il film racconta ciò che è accaduto , e sta ancora accadendo , in una piccola città di frontiera messicana , ove si trova una " maquilladoras " , ovvero una fabbrica di assemblaggio di prodotti che servono per tv , computer o altro . [+]

[+] storia d' amore? sgangherata? (di ele)
[+] uhm..forse ti sei addormentato durante il film? (di luciana)
[+] storia d'amore de che??? (di flo)
[+] storia d'amore de che??? (di flo)
[+] poco incisivo de che??? (di ancora io..flo)
[+] stupidaggini (di lucca)
[+] è l'uomo che fa schifo (di monica)
[+] per fortuna che le mani non erano le tue (di caterina)
[+] lascia un commento a lucio »
d'accordo?
Bordertown | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | flo
  2° | dian71cinema
  3° | samanta
  4° | elgatoloco
  5° | elgatoloco
  6° | vittorio
  7° | lucio
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 23 marzo 2007
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità