I magnifici sette

Acquista su Ibs.it   Soundtrack I magnifici sette  
Un film di John Sturges. Con Yul Brynner, Eli Wallach, Steve McQueen, Charles Bronson, Robert Vaughn.
continua»
Titolo originale The Magnificent Seven. Western, durata 126 min. - USA 1960. MYMONETRO I magnifici sette * * * * 1/2 valutazione media: 4,50 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
camillo giovedì 2 giugno 2011
capolavoro d'altri tempi! Valutazione 5 stelle su cinque
88%
No
13%

Calvera ed i suoi uomini terrorrizzano un villaggio di contadini da molto tempo;questi decidono di trovare degli uomini disposti ad aiutarli a cacciare i banditi.Trovano così Chris,un pistolero che raduna altri sei compagni per il lavoro.Per un sedicenne,vedere un film così all'antica potrebbe rivelarsi noioso,ma non per il sottoscritto:gli attori che interpretano i pistoleri (compreso Calvera) sono dei professionisti ed è logico che la recitazione sia superba;di effetti speciali non ce ne sono (stiamo parlando di un film del 1960);ottimo anche il mutare delle musiche da scena a scena.La trama del film è un classico,compagni di lavoro e di viaggio che compiono il loro dovere anche per fare del bene (inizialmente per denaro),ciò la rende tuttora convincente. [+]

[+] lascia un commento a camillo »
d'accordo?
mondolariano martedì 26 aprile 2011
eroismo amaro Valutazione 4 stelle su cinque
73%
No
27%

Una tappa obbligata nella storia del cinema. Se la morale dei “Magnifici 7” rivoluzionò il genere western - presentando per la prima volta la figura del cow boy come “perdente” - il film resta comunque ancorato alla leggenda americana, l’unica epopea che gli Stati Uniti possono dire di avere. Lo è per lo stile eroico della famosa colonna sonora e dei sette protagonisti, che per quanto venati di amarezza rispecchiano appunto l’eroismo a tutto tondo. E’ come se il film, per trattare il tema dell’insensatezza della vita e dei suoi miti, esaurisca il mito elevandolo all’ennesima potenza. Qui sta l’incoerente grandezza di questo dramma, nonostante un Brynner troppo sicuro di se stesso per impersonare la crisi esistenziale di un uomo (che traspare meglio in Charles Bronson e negli altri). [+]

[+] lascia un commento a mondolariano »
d'accordo?
samanta mercoledì 28 novembre 2018
dobbiamo fare qualcosa ... Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

E' un film che visto la prima volta o le prime volte fa dare il giudizio di ottimo, in realtà vedendolo a distanza e riflettendoci si rivela un capolavoro, anche se nel genere western altri film siano superiori (Il cavaliere della Valle Solitaria, Mezzogiorno di fuoco e soprattutto Sentieri selvaggi). La storia del villaggio messicano taglieggiato ferocemente dal bandito Calvera (Un bravissimo Eli Wallach) assume il carattere di un'epopea allorquando gli abitanti allo stremo "dobbiamo fare qualcosa..." assoldano 7 pistoleri dandogli tutto il poco oro che avevano e Chris (Yul Brinner) il loro capo dice una bellia frase "Mi hanno offerto molto per il mio lavoro, ma mai tutto . [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
chriss venerdì 13 agosto 2010
non un capolavoro. però si difende ancora bene... Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

Sette pistoleri, per 20 miseri dollari ciascuno, decidono di difendere un paesino al confine tra Usa e Messico dalle razzie di Calvera e dei suoi amigos. Chris Adams capeggia i sette eroi che dovranno difendere i contadini del villaggio. Ogni uomo, accuratamente scelto, è diverso dall' altro. Vin (Steve McQueen) è il braccio destro di Chris; Bernardo (Charles Bronson) è l' amico dei bambini; Britt (James Coburn) è abile sia con la pistola, sia col coltello; Harry sembra un amico di Chris, mentre Lee è un vigliacco, un disertore che, solo alla fine, prende un pò di coraggio per risolvere una situazione; l' ultimo dei sette è Chico, un ragazzo che si dimostrerà molto generoso, specie con una ragazza del posto. [+]

[+] lascia un commento a chriss »
d'accordo?
brando fioravanti venerdì 30 marzo 2012
molto bello Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Remake dei sette samurai. Imparagonabile all'originale , ma con qualche buona trovata da distinguersi e avere una propria voce in capitolo nel mondo del cinema. Sette mercenari accettano di aiutare degli abitanti di un villaggio messicano continuamente derubato da un gruppo di banditi. Il protagonista accetta l'incarico non solo per i soldi. Venti dollari al giorno non rendono un lavoro così difficile, ma è tutto cio che hanno, un sacrificio giustamente ricompensato. Non riceveranno una buona accoglienza e verranno anche traditi. Ma sono contadini e per continuare a lavorare sono disposti a tutto. Degli uomini che hanno sempre vissuto al margine della società è giusto che si sacrificano per delle persone che hanno lottato per tutta la vita. [+]

[+] lascia un commento a brando fioravanti »
d'accordo?
chriss venerdì 27 agosto 2010
mea culpa! e quattro stelle e mezzo... Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Assegnare le famose stelle, non è mai facile, specialmente per chi recensisce. Credo che un film sia un capolavoro solo se rispetta certe condizioni: unicità, premi vinti e gusti personali. Un film diventa unico nel momento in cui comincia a trattare di un argomento sconosciuto, di cui non hanno mai parlato. Anche il periodo storico, e la cultura con cui il film arricchisce la propria nazione, hanno un peso decisivo. Gli americani, per esempio, salvaguardano tali necessità (nuovo tema, periodo storico e cultura). Se poi un film si vanta di aver vinto qualche premio Oscar, tanto meglio. Per quanto riguarda i gusti personali, ognuno "custodisce gelosamente in fondo al cuore il proprio film". [+]

[+] lascia un commento a chriss »
d'accordo?
domenico rizzi mercoledì 24 aprile 2013
film psicologico, con troppa retorica Valutazione 3 stelle su cinque
13%
No
88%

Sarebbero molti i punti da discutere riguardo a questo film, che comunque anticipa il declino del pistolero di professione, tema conduttore dei successivi "L'uomo che uccise Liberty Valance", "C'era una volta il West" e "Il pistolero". I sette magnifici non sono degli stinchi di Santi, uccidono senza troppi scrupoli e lavorano da mercenari, sebbene accontentandosi di una paga globale di 20 dollari ciascuno, che corrisponde al mensile di un operaio delle grandi fabbriche dell'Est. Oltre a ciò sono anche sleali, perchè quando il bandito Calvera consente loro di andarsene con armi e cavalli, tornano indietro e fanno una strage dei suoi uomini. [+]

[+] lascia un commento a domenico rizzi »
d'accordo?
I magnifici sette | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | camillo
  2° | mondolariano
  3° | samanta
  4° | chriss
  5° | brando fioravanti
  6° | chriss
  7° | domenico rizzi
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità