I magnifici sette

Acquista su Ibs.it   Soundtrack I magnifici sette  
Un film di John Sturges. Con Yul Brynner, Eli Wallach, Steve McQueen, Charles Bronson, Robert Vaughn.
continua»
Titolo originale The Magnificent Seven. Western, durata 126 min. - USA 1960. MYMONETRO I magnifici sette * * * * 1/2 valutazione media: 4,50 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

FILM PSICOLOGICO, CON TROPPA RETORICA Valutazione 3 stelle su cinque

di DOMENICO RIZZI


Feedback: 7126 | altri commenti e recensioni di DOMENICO RIZZI
mercoledì 24 aprile 2013

Sarebbero molti i punti da discutere riguardo a questo film, che comunque anticipa il declino del pistolero di professione, tema conduttore dei successivi "L'uomo che uccise Liberty Valance", "C'era una volta il West" e "Il pistolero". I sette magnifici non sono degli stinchi di Santi, uccidono senza troppi scrupoli e lavorano da mercenari, sebbene accontentandosi di una paga globale di 20 dollari ciascuno, che corrisponde al mensile di un operaio delle grandi fabbriche dell'Est. Oltre a ciò sono anche sleali, perchè quando il bandito Calvera consente loro di andarsene con armi e cavalli, tornano indietro e fanno una strage dei suoi uomini. Al di là di questo, sembra che l'unica motivazione a spingerli nella loro azione di difesa dei contadini sia il denaro, essendo tutti praticamente a bolletta. Ma l'intento di John Sturges è un altro: tracciare la parabola discendente di un simbolo del selvaggio West, quello che in lingua spagnola viene definito il "pistolero", costretto ad arrendersi di fronte a valori più elevati. L'ammissione finale dei due superstiti - "Hanno vinto i contadini" - suona come un'amara autocritica da parte di chi ha sprecato la propria vita ad ammazzare gente, mentre il laborioso contadino, quantunque pecorone e costantemente sottomesso dai prepotenti, costruiva qualcosa di molto più solido come una famiglia. Scrupoli che si può fare il regista di un film, ma che certamente non sfioravano neppure da lontano i "gunmen" dell'epoca. Alla fine gli emarginati risultano proprio quelli dalla pistola facile, che intuiscono quanto i tempi stiano cambiando, restringendo il loro campo d'azione. La medesima morale viene ripetuta da Sergio Leone in "C'era una volta il West", ma qui la retorica appare meno pesante, riducendosi ad una constatazione della nuova realtà che avanza sulle rotaie. Se il vincitore in "I magnifici sette" è il ragazzo messicano che decide di prendere moglie, trasformandosi in un contadino, nel film italiano è una donna con un passato da prostituta, l'unica a mettere radici in una terra ostile che il progresso sta trasformando. In definitiva, il lavoro di Sturges è un buon western crepuscolare ricco d'azione, ma con qualche accento filosofico di troppo, che a volte stona addosso a soggetti come Yul Brinner, James Coburn e Charles Bronson, quest'ultimo particolarmente esagerato nei panni dell'"educatore" dei bambini messicani, ai quali tesse l'elogio dei loro padri ingiustamente considerati vigliacchi.

Domenico Rizzi, scrittore

[+] lascia un commento a domenico rizzi »
Sei d'accordo con la recensione di DOMENICO RIZZI?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
13%
No
88%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di DOMENICO RIZZI:

Vedi tutti i commenti di DOMENICO RIZZI »
I magnifici sette | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | camillo
  2° | mondolariano
  3° | samanta
  4° | chriss
  5° | brando fioravanti
  6° | chriss
  7° | domenico rizzi
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità