I sette samurai

Acquista su Ibs.it   Dvd I sette samurai   Blu-Ray I sette samurai  
Un film di Akira Kurosawa. Con Toshir˘ Mifune, Takashi Shimura, Yoshio Inaba, Seiji Miyaguchi, Minoru Chiaki.
continua»
Titolo originale Shichi-nin no Samurai. Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 95 min. - Giappone 1954. MYMONETRO I sette samurai * * * * 1/2 valutazione media: 4,63 su 58 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
laurence316 domenica 21 ottobre 2018
un indimenticabile racconto di coraggio e speranza Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Riconosciuto come uno dei film più influenti, citati e imitati della storia del cinema (com’è ben noto, non da ultimo dal cinema americano), punto di partenza per qualunque trama che preveda il recluta­mento di un gruppo in vista di una missione da compiere (non solo I magnifici sette, dunque, ma anche, ad esempio, Quella sporca dozzina, I cannoni di Na­varone, Il mucchio selvaggio), I sette samurai è un imponente affresco (ma forse, meglio ancora, “una tragedia di smisurate dimensioni” [F. Di Giammat­teo]), umanista e poetico, a tratti commovente, a tratti persino divertente (e ciò si deve soprattutto al perso­naggio di Kikuchiyo, interpretato da un irrefrenabile Mifune), che possiede l’indubbio fascino delle cose semplici e profonde. [+]

[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
mencio lunedý 12 settembre 2016
la murasaki non c'entra niente col film Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Un piccolo appunto alla recensione: il film non è ambientato nel periodo Heian, in cui i samurai erano ancora di là da venire come d'altronde anche gli archibugi, ma presumibilmente nel periodo Tokugawa di molto posteriore 

[+] lascia un commento a mencio »
d'accordo?
contrammiraglio venerdý 19 febbraio 2016
avanti Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Questo film Ŕ ancora a vanti, quanto a tutto quello che riguarda la cinematografia; a parte i remakes dichiarati, tanto per fare un esempio, avreste mai pensato di trovarci anche ispirazione per........ Brancaleone? ;-)

[+] lascia un commento a contrammiraglio »
d'accordo?
aristoteles sabato 15 agosto 2015
i sette semplici eroi Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Ho visto la versione integrale che dura più di tre ore.
La semplicità di fondo che accompagna il film conduce lo spettatore a non annoiarsi nonostante l'elevato minutaggio.
La storia ci regala sette splendidi eroi ,piuttosto che guerrieri,nel senso che nella fase del reclutamento, si nota che non tutti i samurai accettano la missione.
Alcuni infatti inorridiscono causa ricompensa quasi inesistente se non per vitto e alloggio.
Un manipolo di uomini invece trasportati dal sentimento di una causa giustissima ,si ergono a difensori dei malcapitati di turno.
Splendido il lavoro di caratterizzazione dei samurai,nel senso che ognuno ha una propria distinta personalità sebbene si ragioni come un gruppo unito. [+]

[+] lascia un commento a aristoteles »
d'accordo?
aldo marchioni lunedý 19 gennaio 2015
forse un po' sopravvalutato Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Sono andato a vederlo in un piccolo cineclub con grandi aspettative: forse per questo mi ha, non dico deluso, sarebbe una parola grossa: ma mi aspettavo qualcosa di pi¨. Il taglio del film Ŕ decisamente "western": ed infatti, nel vederlo, in certi momenti mi sembrava di rivedere I Magnifici Sette (che, dei Sette Samurai, Ŕ remake dichiarato). C'Ŕ qualche ingenuitÓ, secondo me, come ad esempio l'uso dei gruppi di persone, il loro modo di muoversi insieme. E l'espressivitÓ di alcuni personaggi Ŕ francamente molto teatrale: ma, probabilmente, Ŕ lo stile giapponese, vedo lo stesso uso di espressioni esasperate nella produzione di cartoons giapponesi contemporanei. Ci˛ detto, Ŕ indubbiamente un grande, anzi grandissimo film. [+]

[+] succede (di contrammiraglio)
[+] lascia un commento a aldo marchioni »
d'accordo?
tomdoniphon sabato 28 giugno 2014
"guerra e pace" ai tempi dei samurai Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Giappone, XVI secolo. Cinque samurai, scelti dal saggio Kambei (Shimura), accettano di difendere i contadini di un villaggio costantemente attaccato dai briganti. A loro si aggiunge un contadino fanfarone che vuole diventare guerriero. Quattro dei sette samurai moriranno per difendere il villaggio, ma assieme ai contadini batteranno i banditi. Il capolavoro di Kurosawa e del cinema giapponese, ed uno dei primi cinque-dieci film di tutti i tempi.  Al centro de "I sette samurai" c'è il confronto tra due culture, quella contadina e quella dei samurai: la prima è rappresentata globalmente, la seconda più analiticamente; ciascuno dei sette samurai corrisponde ad un diverso carattere. [+]

[+] lascia un commento a tomdoniphon »
d'accordo?
lucaguar martedý 6 maggio 2014
un inno all'umiltÓ Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Dopo aver visto "I sette samurai" è venuto spontaneo chiedermi perchè tale film sia da decenni considerato un caposaldo del cinema mondiale.
La risposta non può essere immediata, in quanto ritengo che questa pellicola vada considerata tenendo conto del contesto culturale che espone e che fa rivivere. Senza un minimo di conoscenza della cultura e della storia giapponese è infatti non solo superficiale ma anche irrispettoso giudicare a priori le intenzioni di quest'opera.
Che sia un film tecnicamente ben realizzato è chiaro: le ambientazioni, il montaggio in perfetto stile Kurosawa che ricorda e porta avanti la strepitosa innovazione di "Rashomon" (che ha ispirato generazioni di registi), la bellissima fotografia in bianco e nero e soprattutto la straordinaria bravura degli attori sono tutti elementi apprezzabili e di qualità. [+]

[+] lascia un commento a lucaguar »
d'accordo?
jacopo b98 venerdý 21 febbraio 2014
un epico capolavoro del cinema giapponese! Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

 Nel Giappone medievale dei briganti vogliono saccheggiare un villaggio. I contadini allora assoldano sette samurai per difendere il villaggio. La vittoria verrà pagata a caro prezzo. È il più grande capolavoro di Kurosawa, insieme allo splendido Ran, nonché uno dei più grandi film giapponesi (e non solo) della storia del cinema. È il più lungo film mai girato da Kurosawa, anche se, per la distribuzione, la produzione lo accorciò da 200’ a 140’, tagliando buona parte delle splendide scene di battaglia. Recentemente la versione originale è stata nuovamente distribuita in tutta la sua durata integrale. È la storia di sette guerrieri che si sacrificano per salvare il cuore pulsante della civiltà giapponese: i contadini. [+]

[+] lascia un commento a jacopo b98 »
d'accordo?
dante cruciani sabato 30 marzo 2013
l'epica di kurosawa Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Ho letto la recensione dell'utente Claudus, che ha assegnato un voto minimo al film, adducendo come motivazione il fatto che le azioni narrate in questa pellicola siano patetiche e poco spettacolari, asserendo di preferire il cinema d'azione di Tarantino (nella fattispecie "Kill Bill"). Sotto un certo punto di vista concordo con lui : forse i combattimenti sostenuti dai samurai di Kurosawa sono tutto meno che spettacolari; guerrieri che barcollano e cadono nel fango avvinghiati con gli avversari, fendenti menati a vuoto,ecc. Ma è proprio questo che rende il fim un capolavoro ; provate a pensare all'Iliade di Omero e ad immaginarvi - riprodotti fedelmente in chiave visiva - i duelli ivi descritti: sono tutto meno che ciò che siamo abituati a definire spettacolare : guerri che barcollano, colpiscono alla cieca, in mancanza di meglio prendono a selciate l'avversario , colpiti in testa "girano come trottole". [+]

[+] lascia un commento a dante cruciani »
d'accordo?
dandy mercoledý 20 aprile 2011
i samurai non vincono mai. Valutazione 5 stelle su cinque
75%
No
25%

Film d'avventura di respiro epico che unisce l'elegia della terra e della solidarietà cari al regista a alla riflessione sul confronto-scontro di due culture.I contadini,descritti in modo lineare e globale.E i Samurai,approfonditi attraverso i veri caratteri dei sette protagonisti,che incarnano i diversi aspetti del comportamento morale e dell'onore del Giappone cinquecentesco:Kambei è saggio e disincantato(non manca di sottolineare il lato autodistruttivo dell'impresa,e alla fine sentenzia"Ancora una volta abbiamo perso....").Heiachi e Gorobei sono astuti e gioviali, e i più dotati di buon senso.Kyuzo è ascetico(a lui si ispira il personaggio di James Coburn in "I magnifici sette"). [+]

[+] lascia un commento a dandy »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 »
I sette samurai | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi

Pubblico (per gradimento)
  1░ | laurence316
  2░ | g. romagna
  3░ | paola di giuseppe
  4░ | lucaguar
  5░ | tomdoniphon
  6░ | dandy
  7░ | il cinefilo
  8░ | adriano sgarrino
  9░ | jos d
10░ | jacopo b98
11░ | aristoteles
12░ | claudus
13░ | claudus
Rassegna stampa
Mario Gromo
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (2)


Articoli & News
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità