Tucker - Un uomo e il suo sogno

Consigliato sì!
3,30/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Martin Landau
Martin Landau (86 anni) 20 Giugno 1931 Interpreta Abe Karatz
Jeff Bridges
Jeff Bridges (67 anni) 4 Dicembre 1949 Interpreta Preston Tucker
Frederic Forrest
Frederic Forrest (80 anni) 26 Dicembre 1936 Interpreta Eddie Dean
Dean Stockwell
Dean Stockwell (81 anni) 5 Marzo 1936 Interpreta Howard Hughes
Christian Slater
Christian Slater (47 anni) 18 Agosto 1969 Interpreta Junior Tucker
Elias Koteas
Elias Koteas (56 anni) 11 Marzo 1961 Interpreta Alex Tremulis
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * - -

La storia di Preston Tucker, un geniale self made man dell'industria americana, che nel dopoguerra, inventò un nuovo tipo di automobile, ma venne messo fuori gioco dalle manovre delle majors automobilistiche di Detroit. Tra le cose migliori di Coppola, che tra le righe si fa l'autobiografia (anche lui come per Tucker, conta il "sogno", nel suo caso gli avveniristici studios della Zoetrope che l'avrebbero spedito sull'orlo della bancarotta).

Stampa in PDF

Premi e nomination Tucker - Un uomo e il suo sogno MYmovies
Premi e nomination Tucker - Un uomo e il suo sogno

premi
nomination
Premio Oscar
0
3
Golden Globes
1
1
* * * * -

Tucker e l'american dream

venerdì 23 novembre 2007 di avv. Marco Brenni

Direi che è un ottimo film, con un coinvolgente ritmo di narrazione: trascorre in un fiato, grazie all'abilità ed all'indubbia passionalità di Coppola. Inoltre il film ha l'indubbio merito di far conoscere al pubblico un "eroe" del dinamico mondo imprenditoriale USA, ma pure l'enorme forza delle grosse lobby istituite che rappresentano l'irrigidimento dell'iniziale fase di entusistica espansione del primo capitalismo industriale. È un pò la denuncia della fine di un mito del "American Dream" continua »

Christian Slater e Jeff Bridges
Io non voglio diventare presidente degli Stati Uniti, non me ne importa niente.
Non ti ci ho mai visto come presidente degli Stati Uniti.
Io credevo di sì.
Per me le due professioni più schifose del mondo sono quelle dell'avvocato e del politico. Come potevi immaginare che ti avrei visto presidente degli Stati Uniti? Di solito il presidente è l'uno e l'altro.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Christian Slater e Jeff Bridges
Io non voglio diventare presidente degli Stati Uniti, non me ne importa niente.
Non ti ci ho mai visto come presidente degli Stati Uniti.
Io credevo di sì.
Per me le due professioni più schifose del mondo sono quelle dell'avvocato e del politico. Come potevi immaginare che ti avrei visto presidente degli Stati Uniti? Di solito il presidente è l'uno e l'altro.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Dall'autodifesa in tribunale dell'inventore-sognatore Jeff Bridges (Preston Tucker)
Dalle stalle alle stelle: questo non è il titolo di un libro, è la vera essenza del nostro Paese. Noi abbiamo inventato il sistema della libera impresa, dove chiunque non importa chi fosse, non importa da dove venisse, a quale classe sociale appartenesse se si presentava con una buona idea, di qualsiasi genere poteva arrivare dovunque. Io sono arrivato in ritardo di una generazione: perché nel sistema di adesso il solitario, il sognatore, l'eccentrico, che se ne esce con un'idea bizzarra di cui tutti ridono ma che poi si dimostra valida e rivoluzionaria, viene schiacciato dall'alto prima ancora di tirare fuori la testa dall'acqua. Perché i burocrati preferiscono uccidere un'idea nuova piuttosto che vederla esplodere. Se Franklin fosse vivo oggi, finirebbe in galera per aver fatto volare un aquilone senza permesso...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Fu un sogno lungo un giorno, quello di Preston Tucker, valente progettista di automobili, già conosciuto per alcune `'estrose macchine belliche, che si mise in testa nel 1947 di sfidare i colossi Ford, General Motors e Chrvsler. Un'impresa davvero temeraria, nella quale il giovane ingegnere si gettò avendo tra le mani semplicemente, oltre a una volontà di ferro e a una buona dose di incoscienza, una grande idea: un'auto rivoluzionaria per quei tempi, dotata di «diavolerie» quali freni a disco, cinture di sicurezza, motore posteriore e parabrezza pronto a sganciarsi automaticamente in caso di urto. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Tucker è proprio il film di un italoamericano. Lo è in due sensi. Il primo, meno importante, riguarda l»'italo», con tutto l'attaccamento di Preston Tucker alla famiglia, così simile a quello dello stesso Francis Ford Coppola alla propria (pare che non se ne separi neppure sul set; del resto, il film è dedicato con amore a Gio, un figlio morto qualche anno fa). Il secondo senso, più decisivo, riguarda invece l»'americano». Coppola è un americano recente, di seconda generazione: per questo è americano davvero, e lo è anche il suo film. »

Tucker - Un uomo e il suo sogno | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | avv. marco brenni
Rassegna stampa
Luigi Paini
Roberto Escobar
Premio Oscar (4)
Golden Globes (2)


Articoli & News
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità