Crudelia

   
   
   

Il diavolo veste Crudelia Valutazione 4 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 27827 | altri commenti e recensioni di Eugenio
lunedý 31 maggio 2021

Crudelia De vil….She has a lot of money but she doesn't have love; when you see her you die from fear.
Recitava così la canzone dell’identitaria quanto iconica protagonista del “cattivo” per eccellenza della Carica dei 101, film di culto del 1961 a segnar un'esperienza estetica e al tempo stesso anti-veristica dell'universo Disney volta a esasperare il tono espressionista come stessimo vedendo uno Schiele.
Senza scomodare troppo gli artisti viennesi in questo nuovo omaggio o potremmo dire più specificatamente un prequel al celebre film Disney, vediamo la nascita e la genesi di Crudelia appunto per opera di Craig Gillespie.
Il cineasta grazie alla morbida interpretazione di Emma Stone, al trucco perfetto e alla scelta di co-primari eccellenti con una baronessa Emma Thompson che gigioneggia già tra le righe impomatata e terribilmente cinica, non sbaglia un colpo e centra in pieno, nelle sue due ore e quindici minuti, il ritratto sociologico perfettamente calzante di una donna resa schiava dal dolore e soprattutto da un passato tormentato e che sceglie la via del male come redenzione.
Con robusti piani sequenza, ricercate scenografie artistiche e fotografiche, Gillespie ci mostra una stella creativa dal sogno nel cassetto di diventare una stilista, dall'egocentrico desiderio di diventare sempre più dominatrice e stella splendente di supernova memoria. E il suo nome ne contiene quasi la radice sistematica. Estella, come ex stella appunto. Estella, anima inquieta e solitaria, dall'animo difficile e turbato dai primi vagiti Estella che ha visto la morte della madre per mano della "baronessa", crudele (lei di più della protagonista) padrona di una rinomata casa di moda con una schiera di dalmata a circondarla; Estella orfana tormentata che vive cantando di piccoli furti in una Londra dura degli anni 60 dove conosce due simpatici ladruncoli Gaspare e Orazio.
Grazie al loro affettuoso aiuto, l'ambiziosa donna inizierà a dar vita al suo sogno, lasciandosi alle spalle il malaffare ma non il suo proposito di vendetta che la spingerà, per converso, a trovarsi alle dipendenze dell'egocentrica baronessa con un problema di fondo: il cinismo di quest'ultima sta risvegliando in Estella la sua stessa cieca cattiveria istintiva, che sua madre aveva cercato, inutilmente, di contenere. 
È possibile sfuggire al passato si domanda Gillespie? Si può abbandonare la propria natura e quanto la società ci impone affrontando delle scelte che spesso spingono il nostro io nel sempre più oscuro e schizofrenico universo della follia?  Non sembra neanche un film Disney Crudelia di Gillespie. Il suo elogio trionfale del male, i fragili e delicati temi di contrasto identitario tra madre e figlia, lo rendono un parossistico ossimoro. 
Rare scene di risa, ancorate a serrati denti stretti dove i cani della celebre “carica”, i dalmata non sono proprio quelle nobili creature rassicuranti anzi, è il contrario. Crudelia non è una vamp svanita, col volto di un parruccato Due Facce ma un Joker di sadica malignità. Non siamo agli squilibri di Joaquin Phoenix, ma il lungometraggio di Gillespie, un autore che in passato ha saputo colpire sotto la cintura con Lars, e Tonya, presenta diverse analogie con l’apologo delirante del nemico di Batman.Entrambe sono creature sole, derelitte, segnate da un passato tremendo, forse Joker ancora più, ma Crudelia è cinica, sofisticata, precisa, a suo agio con se stessa, spietata e non isterica con un volto alla Harley Quinn dochioscittescp capace di reggere la scena a un altrettanto crudele baronessa.
 
Nelle due figure, i due volti con un unico vertice dato dall’ambizione e dall’avidità, assonanza dissacratoria del Diavolo veste Prada, Crudelia  gioca con il visitatore, irretendolo in una affascinante  discesa agli inferi senza scampo rendendo quel lumicino di umanità dell’ex stella oramai, un sottile velo di fumo come foschia permeato da una riuscita colonna sonora.
 

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio :

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
Crudelia | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Uscita nelle sale
mercoledý 26 maggio 2021
Distribuzione
Il film Ŕ oggi distribuito in 10 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Abruzzo
  2 | Lazio
  3 | Liguria
  1 | Puglia
  1 | Sicilia
  1 | Toscana
  1 | Trentino Alto Adige
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 22 giugno
Cosa sarÓ
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità