Soldado

Acquista su Ibs.it   Dvd Soldado   Blu-Ray Soldado  
Un film di Stefano Sollima. Con Benicio Del Toro, Josh Brolin, Isabela Moner, Jeffrey Donovan, Catherine Keener.
continua»
Titolo originale Sicario: Day of the Soldado. Azione, Ratings: Kids+13, durata 124 min. - USA, Italia 2018. - 01 Distribution uscita giovedì 18 ottobre 2018. MYMONETRO Soldado * * * - - valutazione media: 3,48 su 27 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
gianleo67 lunedì 17 dicembre 2018
soldati, sicari e...adolescenti riottose Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Richiamato in patria a seguito di un attentato terroristico di matrice islamica, l'agente federale Matt Graver viene incaricato di destabilizzare i cartelli messicani e boicottarne il fiorente traffico di esseri umani con il quale si alimenta la manovalanza radicalizzata in territorio americano. L'operazione passa attraverso il reclutamento di un sicario con più di un conto in sospeso con i boss del narcotraffico ed il rapimento della figlia adolescente di uno di questi. L'imprevisto però è il crudele convitato di pietra con cui l'uomo dovrà presto fare i conti.
Da primo capitolo di una ideale trilogia della moderna frontiera americana al succulento spin off di una autonoma trilogia (Sicario 3, coming soon?) del gioco sporco del governo yankee sulla frontiera tex-mex il passo è breve, tanto più se la produzione ha milioni da spendere, miglia cinematografiche da percorrere e cavalli di razza da lanciare a briglie sciolte attraverso le lande desertiche della simbolica terra di nessuno che separa l'autarchia criminale di una storica terra di conquista dall'autoritarismo marziale della prima potenza economica mondiale. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
andrea sabato 3 novembre 2018
grande film d'azione, schietto, senza mezze misure Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Confine tra Messico e Stati Uniti. Migliaia di persone cercano di attraversare "la linea" clandestinamente, nella speranza di un futuro migliore. Tra di essi però si infiltrano anche dei terroristi. Alcuni di essi si fanno esplodere senza scrupoli all'interno di un piccolo supermercato. Il governo americano, preso atto dell'accaduto, risponde alla minaccia: l'agente della CIA Graver scende in campo applicando le misure più estreme per combattere questo male, assoldando anche Alejandro Gillick assetato di vendetta privata.
Il regista italiano Stefano Sollima scende nel campo di battaglia e dirige il sequel di Sicario, anche se la pellicola è tranquillamente visionabile senza aver preso parte al primo capitolo americano. [+]

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
saturno mercoledì 31 ottobre 2018
vale la pena guardarlo? Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

la risposta è si ne vale la pena ma non aspettatevi un capolavoro di altri tempi
Sono lontani ormai i tempi di film per un pugno di dollari o c'èra una volta in america
qui un anteprima https://bit.ly/2J7Rf2X il film è godibile (non voglio spoilare) complimenti a Benicio del Toro vera gemma del film ,riesce a essere sempre carismatico sia nella parte del cattivo che del buono (lui Benicio del Toro grande Frankye 4 Dita) da SNATCH film veramente CULT da non perdere è sempre godibile.

[+] lascia un commento a saturno »
d'accordo?
carlosantoni lunedì 29 ottobre 2018
un bel film di cattivi contro cattivi Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

È un film d’azione dove l’adrenalina scorre come il caffè nei bar la mattina, e la violenza è raccontata con gran sapienza di effetti speciali. Non mi pare un “western”, come è stato scritto, semmai un film di guerra, una guerra combattuta “senza regole d’ingaggio”, con armi leggere e armi pesanti, mezzi blindati muniti di mitragliatrici enormi, aviotrasportati e strumentazioni digitali di ogni tipo. Non a caso vengono citati i tetri di guerra dell’Afghanistan e dell’Iraq. Stavolta però siamo in Messico, più precisamente al confine tra Messico e Texas.
Chi combatte chi? Un po’ tutti. Le forze della Dia americana, che fanno a loro piacere il cattivo tempo a casa d’altri; la polizia federale messicana, al soldo dei trafficanti di droga e di esseri umani; i trafficanti stessi di esseri umani, piccoli ma ferocissimi e spietati; i maxi-cartelli del narcotraffico, che si sono riciclati in altre forme di business. [+]

[+] lascia un commento a carlosantoni »
d'accordo?
maramaldo domenica 28 ottobre 2018
"...tan cerca de estados unidos" Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Rabbia vecchia e motivata verso quel Paese, eppure simile nelle origini e forse anche nell'avvenire. Rancore secolare che non ha impedito ai chicanos di installarvisi a milioni mentre ora, divenuti gringos senza cuore, fanno di tutto affinchè non ve ne arrivino altrettanti. Era il caso che Sollima si addentrasse nel ginepraio di quest'amaro Tex-Mex, e proprio di questi tempi?
Voglia di evasione, direte, di un più ampio respiro, di uscire da un'atmosfera asfittica dove le denunce si risolvono in esercizi di maniera, dove pessimismo e angoscia devono far i conti anche col richiamo dei buoni e gli strilli dei benpensanti. Comunque, muovendo con abilità gli stereotipi Sollima vi consegna un film d'avventura teso ed avvincente. [+]

[+] lascia un commento a maramaldo »
d'accordo?
muttley72 domenica 28 ottobre 2018
trama un pò piatta, film curato e ben fatto Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Amante dei thriller d'azione, sono andato (ieri) a vedere il sequel di "Sicario", ovvero "Soldado" dell'italiano Sollima. Il film come atmosfera e ambientazioni non è inferiore al primo episodio, parimenti anche i dettagli sono molto curati alla maniera Hollywoodiana, anche se c'è chi coglie un tocco di "italianità" de regista (beato lui perchè se mi avessero detto che il regista era americano ci avrei creduto). In realtà Sollima è stato bravo a imitare alla perfezione i film americani di questo genere (non è un crimine, visto che solitamente sono ben fatti). Quello che non mi è piaciuto del film è la trama. [+]

[+] lascia un commento a muttley72 »
d'accordo?
umberto sabato 27 ottobre 2018
soldado Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

 Sequel del ben riuscito "Sicario", risulta non molto collegato al precedente. Questo può essere considerata un'arma a doppio taglio, infatti se da un lato esso può essere tranquillamente visto a sé, chi ha ammirato il primo rimarrà un po' deluso da questa mancanza di continuità. Rispetto alla pellicola di Villeneuve, Sollima usa meno scene cruente, ma, nonostante ciò, riesce lo stesso a tenere la tensione alta dal primo all'ultimo minuto. Questo grazie anche ai meravigliosi Benicio Del Toro e Josh Brolin, due attori che riescono a recitare anche solo con lo sguardo.

Voto: 8,5

[+] lascia un commento a umberto »
d'accordo?
trevanian sabato 27 ottobre 2018
una "sporca dozzina" al confine col messico Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Indubbiamente un film da ricordare. Il figlio (Stefano) ha imparato bene dal padre (Sergio). Questa è la dimostrazione che con i soldi, i cineasti italiani (Sergio Leone in testa) ci sono e fanno la loro bella figura. Due sole sbavature, peraltro già sottolineate. Il colpo di pistola al volto che subisce Alejandro (Benicio del Toro) che, come medico, mi ha fatto sorridere ma che ci poteva stare se avesse chiesto un mio parere e la velocità nel raggiungere i rapitori. Ottima la scelta di Isabela Moner (Isabela Reyes). Attendo con impazienza il seguito. Dulcis in fundo: invito Stefano Sollima a leggersi "Meridiano di Sangue" di Cormac McCarthy perché è ora che un regista italiano torni al West. [+]

[+] lascia un commento a trevanian »
d'accordo?
samanta martedì 23 ottobre 2018
la vendetta è sempre amara Valutazione 0 stelle su cinque
82%
No
18%

Il film è considerato un sequel di Sicario di Villeneuve, anche se è un sequel sui generis, perché può essere visto tranquillamente senza avere visto il precedente. 
La regia, ottima, è di Stefano Sollima che ha applicato una sua recente dichiarazione "Il cinema d'autore è un sofisticato modo di suicidio del cinema", dirigendo un film di azione con fermezza con dialoghi brevi, ma incisivi con buone azioni di fuoco, con una suspence ben calibrata, con un finale che lascia aperta la possibilità di un altro seguito.
La trama si svolge sempre al confine tra USA e Messico e questa volta tratta la lucrosa tratta dei migranti e non la droga, effettuata dai cartelli messicani  (ricordate l'intercettazione di mafia capitale? "si guadagna di più con i migranti che con la droga . [+]

[+] un sequel robusto e decisamente riuscito (di tom87)
[+] buon film...ma sicario?! (di gustibus)
[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
inesperto lunedì 22 ottobre 2018
benicio e josh superbi Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Il film mantiene il livello del primo capitolo, Sicario. E' sulla stessa lunghezza d'onda, pur differenziandosi a partire dalla metà. Qui veniamo catapultati nel mondo della tratta di esseri umani sul confine USA/Messico: l'importanza dell'argomento, quindi, è chiaramente notevole. I personaggi di Del Toro e Brolin subiscono una parziale umanizzazione rispetto al passato e i due sono mostruosi nell'interpretare questo cambio di paradigma caratteriale, tanto più difficile in quanto poco accentuato. Meritevole.

[+] lascia un commento a inesperto »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Soldado | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | samanta
  2° | ashtray_bliss
  3° | gustibus
  4° | muttley72
  5° | umberto
  6° | gianleo67
  7° | andrea
  8° | carlosantoni
  9° | maramaldo
10° | inesperto
Rassegna stampa
Anthony Lane
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 18 ottobre 2018
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità