I Origins

Acquista su Ibs.it   Soundtrack I Origins  
   
   
   
wazzy domenica 12 marzo 2017
film stupendo Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%


[+] lascia un commento a wazzy »
d'accordo?
bianca. mercoledì 30 settembre 2015
geniale Valutazione 4 stelle su cinque
80%
No
20%

il film propone un dialogo tra due mondi comunemente ritenuti inconciliabili, quello scientifico e quello spirituale. Il primo incarnato da un giovane biologo ( Michael Pitt), il secondo dalla ragazzina Sofi (Astrid Berger-Frisbey): i due si trovano "per caso" e si innamorano follemente l'uno dell'altro, di un amore vero spontaneo carnale potente bramoso e chi più ne ha più ne metta. Fatto sta che per quanto possa risultare banale questo innamoramento in realtà non lo è neanche lontanamente poiché è uno di quegli amori "passionali" tra due persone che non hanno niente in comune tra loro, anzi sono l'antitesi l'uno dell'altro. [+]

[+] lascia un commento a bianca. »
d'accordo?
bianca. mercoledì 30 settembre 2015
geniale Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

il film propone un dialogo tra due mondi comunemente ritenuti inconciliabili, quello scientifico e quello spirituale. Il primo incarnato da un giovane biologo ( Michael Pitt), il secondo dalla ragazzina Sofi (Astrid Berger-Frisbey): i due si trovano "per caso" e si innamorano follemente l'uno dell'altro, di un amore vero spontaneo carnale potente bramoso e chi più ne ha più ne metta. Fatto sta che per quanto possa risultare banale questo innamoramento in realtà non lo è neanche lontanamente poiché è uno di quegli amori "passionali" tra due persone che non hanno niente in comune tra loro, anzi sono l'antitesi l'uno dell'altro. [+]

[+] lascia un commento a bianca. »
d'accordo?
tyler durden 76 mercoledì 9 settembre 2015
nel suo genere un capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Bellissimo film. Non servono molte parole basta dire che merita di essere visto dall'inizio alla fine senza tralasciare ogni dettaglio.

[+] lascia un commento a tyler durden 76 »
d'accordo?
fabio57 venerdì 4 settembre 2015
originale Valutazione 3 stelle su cinque
60%
No
40%

Originale film di fantascienza con forti richiami filosofici-esistenziali.Il tema della reincarnazione è stato affrontato spesso al cinema,ma non in questa declinazione veramente sorprendente.Forti interrogativi sull'origine dell'uomo,tra fede e scienza.Convincenti interpretazioni per una trama molto intrigante.
Da vedere

[+] lascia un commento a fabio57 »
d'accordo?
kondor17 sabato 22 agosto 2015
un occhio particolare Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Ian è un giovane scienziato, che lavora come ricercatore in un laboratorio di iridologia. Il suo sogno è quello di trovare un particolare gene che gli permetta di trovare l'origine zero nella catena evolutiva dell'occhio, da lui visto non come strumento, bensì più come sede dell'anima. Il collega lo esorta ad uscire, a vedere gente, e così Ian esce e conoscerà una persona che influirà molto sul suo destino. La mattina dopo avrà un'altra sorpresa, quando si troverà in ufficio una nuova stagista del primo anno, Karen, che avrà anch'essa un ruolo fondamentale nella sua crescita scientifica umana e spirituale. [+]

[+] lascia un commento a kondor17 »
d'accordo?
william domenica 19 luglio 2015
il massimo Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Sto esagerando, in effetti non è un capolavoro, ma lascio il punteggio così com'è. 
Non mi va di commentare, quello preferisco farlo al bar, bevendo una birra con amici e avendo una conversazione più fluida.
A chi legge le recensioni per farsi un'idea, dico di guardarlo, secondo me è un bel film.
Buona visione.

[+] lascia un commento a william »
d'accordo?
movieater sabato 14 febbraio 2015
non esistono risposte certe, solo domande certe Valutazione 4 stelle su cinque
43%
No
57%

Le minime imperfezioni della regia e i passaggi temporali forse troppo veloci vengono annullati da una sceneggiatura lineare e coerente e dalla capacità interpretativa degli attori in ruoli tutt'altro che facili e tra loro dicotomici. Tutta la storia è incentrata sulla casualità e l interpretazione che viene data a ciò che normalmente chiamiamo coincidenza o sorte. Non è un film che dà risposte né convince alla conversione alla scienza o alla spiritualità; al contrario dimostra come in ogni circostanza, di fronte a cose che non riusciamo a spiegarci l'importante non è avere le risposte ma la fede nel fatto che le risposte, da qualche parte, esistono e che ciò che di meglio possiamo fare è porsi le domande giuste. [+]

[+] lascia un commento a movieater »
d'accordo?
gianleo67 giovedì 5 febbraio 2015
eyes wide...open Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Giovane biochimico, impegnato in una ricerca sull'origine evolutiva dell'occhio e sulle caratteristiche che rendono l'iride un elemento unico di identificazione biometrica, inizia a sospettare che alla morte degli individui queste peculiarità vengano ereditate da un nuovo nascituro in un infinito processo di trasmigrazione delle anime. Aiutato da una giovane tirocinante che finisce per sposare dopo la morte prematura della sua compagna, partirà per un viaggio in India alla ricerca di conferme alla sua bizzarra teoria. I risultati dello studio però, finiranno solo per confermare l'ambiguità di un esito tanto sconcertante quanto controverso. Gli occhi sono lo specchio dell'anima sembra volerci dire Mike Cahill con questo secondo sci-fi dall'anima intimista e filosofeggiante dopo il primo e fortunato 'Another Earth' del 2011, arruolando allo scopo la dolce e perfettina Brit Marling, qui nelle vesti solo di attrice al fianco del giovane ricercatore interpretato dall'occhialuto Michael Pitt, e confermando la sua predilezione per quel tipo di fantascienza speculativa in cui il cinema russo rivolgeva le sue attenzioni,piuttosto che alla scoperta dello sconosciuto spazio profondo, agli insondabili misteri dell'inner space e di una dimensione metafisica della ricerca scientifica. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
cinecinella giovedì 5 febbraio 2015
uno sguardo nell'anima Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Scienza e religione, due percorsi spesso in antitesi, eppure a volte basta orientarsi al di là delle cose tangibili per scoprire quello che il nostro sguardo a volte non può cogliere e per comprendere che esse non sono poi così distanti da come le si crede. Questa pellicola è davvero meravigliosa per la semplicità e la profondità del messaggio che lascia allo spettatore, credente o ateo che sia chiunque di noi ha vissuto nella propria vita deja vu o sensazioni simili a quelli del protagonista nello scorrere della normalità quotidiana. Il film non ha nessuna pretesa strettamente scientifica ma colpisce dritto all'animo ed emoziona, il tutto per farci comprendere che lo sguardo è il più potente mezzo di conoscenza di se stessi, degli altri e delle nostre anime. [+]

[+] lascia un commento a cinecinella »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
I Origins | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | mauro lanari
  2° | stefano capasso
  3° | bianca.
  4° | fabio57
  5° | kondor17
  6° | gianleo67
  7° | cinecinella
  8° | bianca.
  9° | lorenzo76bg
10° | liuk!
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità