Miss Violence

Acquista su Ibs.it   Dvd Miss Violence   Blu-Ray Miss Violence  
Un film di Alexandros Avranas. Con Themis Panou, Rena Pittaki, Eleni Roussinou, Sissy Toumasi, Kalliopi Zontanou.
continua»
Drammatico, durata 99 min. - Grecia 2013. - EyeMoon Pictures uscita giovedì 31 ottobre 2013. - VM 14 - MYMONETRO Miss Violence * * * 1/2 - valutazione media: 3,53 su 43 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
oz1984 giovedì 19 settembre 2013
miss violence (ovvero c’era una volta la famiglia) Valutazione 5 stelle su cinque
97%
No
3%

“Cosa le ha dato lo spunto per la storia raccontata”, chiede un giornalista in sala stampa ad Alexandros Avranas; “Ci siamo ispirati a una storia realmente accaduta in Germania, ben peggiore di quella raccontata”. Silenzio. Sarebbe stato meglio non aver chiesto; sarebbe stato meglio non aver sentito, perché aver saputo cambierà inevitabilmente il modo di guardare dello spettatore. Il cinema è finzione, e quindi un alibi, una consolazione. E chi cerca questo farà bene a tenersi alla larga da questa opera seconda di un regista che scandisce con occhio navigato i ritmi di una storia che si annerisce man mano che la pellicola va avanti. Sarà meglio restar fuori da quelle porte che per tutto il tempo si aprono e chiudono, lasciandoci per gran parte all'oscuro, e quando si apriranno alla fine, tutto d’un tratto, a quel puntò se si vorrà uscire, l’unica via di fuga è contrassegnata dalla scritta Exit della sala. [+]

[+] lascia un commento a oz1984 »
d'accordo?
nina-a giovedì 31 ottobre 2013
da vedere assolutamente Valutazione 5 stelle su cinque
96%
No
4%

Intenso ed emotivamente violento, anche se mai (o quasi) nelle immagini. La freddezzza del regista è perfettamente funzionale al racconto, permette allo spettatore di entrare lentamente in questo baratro di orrore senza capire troppo velocemente quali sono le regole del gioco. E quando ci si è entrati si resta con addosso questa sensazione di dolore e di consapevolezza. Un film importante che ha la capacità di svegliare le coscienze assopite.

[+] lascia un commento a nina-a »
d'accordo?
vooodoo giovedì 31 ottobre 2013
un film per rifarsi gli occhi..e non solo... Valutazione 5 stelle su cinque
96%
No
4%

Capolavoro assoluto di mise en scene, di interpretrazione e di fotografia. Avranas sceglie di raccontare il contenuto attraverso la forma, usa la forma cinematografica come mezzo di comunicazione di una emozione e di una tensione costante. Lunghi piani fissi, tesi, pochi ed eleganti movimenti di macchina, nè virtuosistici ne pretenziosi, ma strettamente funzionali, piano sequenza delicati e espressivi, come quello infinito della visita degli assistenti sociali (credo siano 9 minuti...da far invidia a Tarkovskij!). Efficace e ben fatto, film di grande potenza emotiva, narrativa e soprattutto cinematografica. Bravi!

[+] bravo anche tu! (di -hari)
[+] lascia un commento a vooodoo »
d'accordo?
flyanto lunedì 4 novembre 2013
quando l'inferno si trova nelle proprie case Valutazione 4 stelle su cinque
98%
No
2%

 Film in cui viene raccontato il suicidio senza un'apparente giustificazione di una ragazzina nel giorno del suo undicesimo compleanno. Da questo tragico episodio, attraverso piano piano la presentazione dei vari componenti della famiglia a cui ella apparteneva, ne verrà svelata la motivazione e reso manifesto l'orrore morale ed abissale imperante nella casa. Questa pellicola, giustamente insignita all'ultimo Festival del Cinema di Venezia della premiazione per ila migliore interpretazione maschile,  rappresenta in maniera alquanto cruda e spietata l'orrore che vige, purtroppo, in molte famiglie apparentemente rispettabili. Qui, vi è un padre che approfitta costantemente sia delle figlie come anche della piccola nipote e che usa il suo potere di padrone di casa e capo famiglia per infliggere assurde punizioni a tutti i componenti del proprio nucleo familiare senza che nessuno osi e trovi la forza di ribellarvisi. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
geo poulidis lunedì 4 novembre 2013
capolavoro, regia che non lascia scampo Valutazione 5 stelle su cinque
98%
No
2%

La sconvolgente storia non lascia lo spettatore tranquillo nemmeno un attimo, perché il crescendo sarà micidiale ed eventi e personaggi saranno sviscerati in modo perfetto, sempre in disaccordo con la nostra coscienza che non vorrà ammettere. Ma non è solo il soggetto forte a sconvolgere: Alexandros Avranas fa centro con uno stile minimalista di regia, essenziale nei contenuti se non addirittura vicino al Dogma di Triar, senza musiche (tranne nella scena iniziale), con scarni dialoghi, e montaggio/fotografia che perfezionano un crescendo allucinante. Primi piani sfocati, inquadrature che escludono i visi e che trasmettono la stessa angoscia dei protagonisti, poca o nulla hand camera, ambienti cheap ma così ricchi di un'estetica che riprende molto da Haneke nella sua versione più sud europea, ammesso che ci possa essere una. [+]

[+] lascia un commento a geo poulidis »
d'accordo?
deborissimah lunedì 16 settembre 2013
peggio di quello che vi aspettate: bellissimo Valutazione 4 stelle su cinque
94%
No
6%

Un pugno nello stomaco. Shoccante. Violento. E' già stato definito in molti modi diversi questo film, tutti veri e nessuno che riesca però a far giustizia al senso di oppressione che riesce a instillare dentro vederlo. E' come salire su una brutta giostra che non si ferma mai e che mano a mano che passa il tempo ti fa sempre più paura e ti da sempre più fastidio.
Si è più che meritato il Leone d'Argento, Alexandro Avranas, che è riuscito ad accompagnarci in questa storia di ordinaria follia senza svelare mai nulla troppo presto e nonostante tutto senza mai far calare una tensione che cresce lentamente ed esponenzialmente, quasi senza che ce ne accorgiamo, finché ne abbiamo accumulata tanta che nulla la può più estirpare, ce la portiamo fuori dalla sala ancora per qualche tempo, perché non si digerisce in fretta un film del genere. [+]

[+] lascia un commento a deborissimah »
d'accordo?
giugy3000 venerdì 8 novembre 2013
niente da nascondere..... ? Valutazione 4 stelle su cinque
93%
No
7%

Il film più chiacchierato di Venezia 2013 promette faville, o meglio vi regala un posto in prima fila dritto all'inferno, benchè non sia un horror e la vista del sangue esigua, vi tiene inchidiodati alla poltrona per tutti i suoi 99'. A firmarne la regia è un regista misconosciuto greco, esordiente anni orsono e poi finito nel dimenticatoio, che trova il suo riscatto nel portare in scena una storia liberamente tratta da una vicenda realmente accaduta in Germania,in cui emerge compassionevolmente anche il ritratto di una Grecia dei giorni nostri, segnata dalla crisi, economica certo, ma anche e soprattutto sociale. [+]

[+] lascia un commento a giugy3000 »
d'accordo?
stefanob lunedì 11 novembre 2013
bellissimo!! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Film nauseante, delirante, un pugno nello stomaco.. in una parola: bellissimo (purtroppo). Sullo sfondo della crisi greca e dentro l'inferno delle tranquille mura domestiche, un padre/nonno/padrone violento pragmatico e metodico all'inverosimile tiene sotto plagio l'intera famiglia, composta da moglie figlie e nipoti dei quali all'inizio si stenta a capire il legame, in una sorta di sindrome di Stoccolma collettiva. Le vicende si snodano piene di una tensione che tiene lo spettatore incollato allo schermo, nell'attesa/speranza che qualcosa esploda prima o poi.. E alla fine qualcosa esploderà, ma per una manciata di secondi appena, perché l'ultima scena della porta chiusa da fuori, è a dir poco sconvolgente. [+]

[+] lascia un commento a stefanob »
d'accordo?
matma martedì 12 novembre 2013
l'urgenza Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Un film raro, un livello recitativo che non si vede piu al cinema da tanti anni, un pugno allo stomaco che ti costringe a pensare e a metterti in gioco e non ti permette di sottrarti al tuo dovere di spettatore. Mai sguardi in macchina (togliendo chaplin) sono stati piu efficaci e "imbarazzanti", quello sguardo davanti al quale vorresti solo abbassare gli occhi pieni di vergogna. Un film "politico", nel senso estetico e formale, nel modo in cui affronta un tema agghiacciante e ti mette davanti ad una realtà alla quale non ti permette di sottrarti.
Un regista da tenere d'occhio.

[+] lascia un commento a matma »
d'accordo?
marco michielis venerdì 21 febbraio 2014
l'inferno dipinto da avranas Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

“Miss Violence” del giovane regista greco Alexandros Avranas non ha certo deluso le speranze di chi, come me, andando al cinema, si aspettava di godere di una pellicola di livello, visti il Leone d'Argento per la regia e la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile ottenuti a Venezia 2013.
La precisione interpretativa e la cura maniacale che Avranas dona a ogni sua singola inquadratura colpiscono l'occhio attento dello spettatore fin dall'inizio (la prima immagine è significativamente quella di una porta chiusa, così come su una porta chiusa terminerà il film). Ma la ricerca stilistica del regista non si ferma certo al mero simbolismo, perchè in “Miss Violence” è la vicenda narrata stessa, svelandosi pian piano al pubblico e in maniera così diretta da risultare atroce, a modellare e deformare l'angolo di ripresa di qualsivoglia sequenza dell'opera. [+]

[+] lascia un commento a marco michielis »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Miss Violence | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | oz1984
  2° | nina-a
  3° | vooodoo
  4° | flyanto
  5° | geo poulidis
  6° | deborissimah
  7° | giugy3000
  8° | stefanob
  9° | matma
10° | marco michielis
11° | vjarkiv
12° | angelo umana
13° | guidobaldo maria riccardelli
14° | franci9292
15° | eleonora panzeri
16° | eugenio
17° | gianleo67
18° | andrea lade
19° | noia1
20° | stefanocapasso
Festival di Venezia (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 31 ottobre 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità