Miss Violence

Acquista su Ibs.it   Dvd Miss Violence   Blu-Ray Miss Violence  
Un film di Alexandros Avranas. Con Themis Panou, Rena Pittaki, Eleni Roussinou, Sissy Toumasi, Kalliopi Zontanou.
continua»
Drammatico, durata 99 min. - Grecia 2013. - EyeMoon Pictures uscita giovedì 31 ottobre 2013. - VM 14 - MYMONETRO Miss Violence * * * - - valutazione media: 3,46 su 39 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,46/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
Un suicidio incrina la patina di normalità di una famiglia borghese che lentamente si rivela un inferno di violenza e oppressione.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Lo smarrimento umano di un nucleo familiare che aumenta continuamente la sensazione di oppressione
Gabriele Niola     * * 1/2 - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Nella famiglia di Angeliki tutto sembra andare per il verso migliore se non fosse che la bambina, il giorno del suo 11esimo compleanno, a sorpresa si suicida buttandosi dalla finestra. Lo smarrimento che segue è inusualmente cauto, l'annuncio di una serie di altre stranezze che lentamente riveleranno l'inferno familiare vissuto dalla bambina e che ora vivono gli altri membri della famiglia. Il massimo della pulizia del perbenismo borghese che il patriarca mantiene infatti è solo una patina.
Appartenente alla scuola di Michael Haneke, Alexandros Avranas mette il pubblico nei panni degli anelli più deboli del suo film e li vessa dall'inizio alla fine, ne tortura e umilia spirito e animo molto prima della carne (di violenza vera in Miss violence ce n'è pochissima), ma a differenza del regista austriaco sembra non avere una motivazione per tanta distanza e freddezza dai suoi protagonisti.
L'intuizione migliore del film così pare essere quella per la quale lungo tutto il corso della pellicola si fatica a comprendere i ruoli della famiglia. Le parentele sono svelate lentamente e con un continuo ribaltamento di senso, mostrando con i fatti e non con le parole lo smarrimento umano di quel nucleo e aumentando, di scoperta in scoperta, la sensazione di disumana oppressione.
È il punto in cui culmina tutto questo lento costruire a deludere allora. La chiusa di una storia che sembra non avere speranze sceglie una via peculiare, asseconda il titolo, non concilia nè terrorizza davvero ma riesce solo a rendere ancor più fastidiosi e insulsi i personaggi, la cui mancanza di dignità non è mai affrontata, spiegata o solo comunicata. Così, quando è finita, la parabola di Miss Violence e tutta la distanza che il regista prende dai personaggi nel metterli in scena, generano una profonda disaffezione e pochissima partecipazione anche ai drammi più ingiusti che senza empatia risultano artificiosi.
Vista la situazione economica della Grecia non è difficile trovare paragoni, metafore o possibili allegorie con la storia del film, tuttavia l'impressione è che tale aderenze esistano più negli occhi di chi vuole vederle che nel film in sè.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
MISS VIOLENCE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Miss Violence

premi
nomination
Festival di Venezia
2
0
* * * * *

Miss violence (ovvero c’era una volta la famiglia)

giovedì 19 settembre 2013 di Oz1984

“Cosa le ha dato lo spunto per la storia raccontata”, chiede un giornalista in sala stampa ad Alexandros Avranas; “Ci siamo ispirati a una storia realmente accaduta in Germania, ben peggiore di quella raccontata”. Silenzio. Sarebbe stato meglio non aver chiesto; sarebbe stato meglio non aver sentito, perché aver saputo cambierà inevitabilmente il modo di guardare dello spettatore. Il cinema è finzione, e quindi un alibi, una consolazione. E chi cerca questo farà bene a tenersi alla larga da questa continua »

* * * * *

Da vedere assolutamente

giovedì 31 ottobre 2013 di nina-a

Intenso ed emotivamente violento, anche se mai (o quasi) nelle immagini. La freddezzza del regista è perfettamente funzionale al racconto, permette allo spettatore di entrare lentamente in questo baratro di orrore senza capire troppo velocemente quali sono le regole del gioco. E quando ci si è entrati si resta con addosso questa sensazione di dolore e di consapevolezza. Un film importante che ha la capacità di svegliare le coscienze assopite. continua »

* * * * *

Un film per rifarsi gli occhi..e non solo...

giovedì 31 ottobre 2013 di vooodoo

Capolavoro assoluto di mise en scene, di interpretrazione e di fotografia. Avranas sceglie di raccontare il contenuto attraverso la forma, usa la forma cinematografica come mezzo di comunicazione di una emozione e di una tensione costante. Lunghi piani fissi, tesi, pochi ed eleganti movimenti di macchina, nè virtuosistici ne pretenziosi, ma strettamente funzionali, piano sequenza delicati e espressivi, come quello infinito della visita degli assistenti sociali (credo siano 9 minuti...da far continua »

* * * * -

Quando l'inferno si trova nelle proprie case

lunedì 4 novembre 2013 di Flyanto

 Film in cui viene raccontato il suicidio senza un'apparente giustificazione di una ragazzina nel giorno del suo undicesimo compleanno. Da questo tragico episodio, attraverso piano piano la presentazione dei vari componenti della famiglia a cui ella apparteneva, ne verrà svelata la motivazione e reso manifesto l'orrore morale ed abissale imperante nella casa. Questa pellicola, giustamente insignita all'ultimo Festival del Cinema di Venezia della premiazione per ila migliore continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Miss Violence adesso. »
Shop

DVD | Miss Violence

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 26 marzo 2015

Cover Dvd Miss Violence A partire da giovedì 26 marzo 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Miss Violence di Alexandros Avranas con Themis Panou, Eleni Roussinou, Rena Pittaki, Sissy Toumasi. Distribuito da DNA. Su internet Miss Violence (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 14,99 €
Aquista on line il dvd del film Miss Violence

NEWS | In concorso anche Tom à la ferme di Xavier Dolan.

Il giorno di Terry Gilliam

lunedì 2 settembre 2013 - Annalice Furfari

Venezia 70, il giorno di Terry Gilliam The Wind Rises, presentato ieri in concorso al Festival di Venezia, sarà l'ultimo film diretto da Hayao Miyazaki. La notizia è piombata come un fulmine a ciel sereno su una Mostra in fibrillazione per il ritorno, dopo cinque anni di attesa, del maestro dell'animazione giapponese. A comunicarla è stato il presidente dello studio Ghibli Koji Hashino, al Lido in rappresentanza del film con l'attrice Miori Takimoto. Ulteriori dettagli saranno spiegati a Tokyo in conferenza stampa la prossima settimana, ma la notizia ha conferito alla proiezione di ieri sera un sapore dolce e amaro.

   

VIDEO | Una clip tratta da uno dei film più discussi all'ultima Mostra di Venezia.

Fai il tuo esercizio

giovedì 24 ottobre 2013 - Chiara Renda

Miss Violence, fai il tuo esercizio Angeliki è una ragazzina di undici anni che si toglie la vita il giorno del suo compleanno gettandosi dal balcone di casa. La famiglia fa di tutto per superare in fretta l'accaduto, nella convinzione che la morte sia stata causata da un incidente. Ma cosa si cela dietro questa rassicurante famiglia borghese? Già dalla clip in esclusiva di Miss Violence, opera seconda del regista greco Alexandros Avranas, trapela il clima disturbante e inquietante in cui versa questa storia di ordinaria follia che racconta l'orrore della violenza nascosta dietro una facciata di apparente normalità.

   

Foto di famiglia con orco in un interno ateniese

di Valerio Caprara Il Mattino

Un film sconvolgente, avvitato in un crescendo di sin troppo studiata abilità che all'ultima Mostra di Venezia ha colpito sia i media sia la giuria (Leone d'argento al film e Coppa Volpi al protagonista Panou). L'opera seconda del regista Avranas riprende e amplifica la lezione del cinema della crudeltà - più l'Haneke di «Funny Games» e «La pianista» che Pasolini - svelando a poco a poco i segreti di un inferno familiare ateniese custoditi con mostruosa tenacia dal più ignobile dei padri padroni. »

Opportunismi familiari

di Eugenio Renzi Il Manifesto

Alexandros Avranas entra in una casa greca nel giorno dell'undicesimo compleanno di una bella bambina tutta di bianco vestita. Intorno alla torta, solo la famiglia: tre generazioni di donne e un uomo di mezza età. L'uomo, che è quanto di più opaco e laido lo stereotipo di un piccolo borghese possa dare, ha, in più del fisico repellente, un sorriso da infame stampato sulla faccia, ghigno che diventa semplicemente insopportabile nel momento in cui stringe a sé le sue candide fanciulline. Tra di loro, la festeggiata si suicida gettandosi nel vuoto. »

Dalla Grecia con orrore il volto in ombra della crisi

di Francesco Alò Il Messaggero

Il film shock per niente sciocco dell'ultima Mostra di Venezia. In una famiglia greca perfetta, dove si balla allegramente sulle note di Leonard Cohen, una ragazza dal viso angelico si getta dal balcone. Suicida sul colpo. Perché? Lo scopriremo dopo una chirurgica narrazione che incide come un bisturi. Entreremo sempre più a fondo nei misteri di una famiglia dove nessuno è quello che sembra. Soprattutto un pater familias dalle parti di Barbablù (l'immenso Themis Panou, Miglior Attore al Lido) anche se il colore della peluria è rosso come le fiamme dell'inferno. »

Famiglia disfunzionale osservata sullo schermo come in un acquario

di Roberto Nepoti La Repubblica

Quante volte, negli ultimi mesi, abbiamo letto di un film che era "inquietante", "scioccante", destinato a "suscitare polemiche"? Ebbene, Miss Violence (a differenza di tanti altri annunciati come tali) è un film inquietante per davvero. Lo è fin dalla prima scena: in cui l'undicenne Angeliki, mentre festeggia il compleanno assieme alla famiglia, si lancia dal balcone. Lo diventa ancor più dopo, quando si avverte la calma, ai limiti dell'indifferenza, con cui i parenti ne accolgono la morte. I superstiti sono sei: un nonno-padre padrone, una nonna, una figlia adulta e tre ragazzini. »

Miss Violence | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | oz1984
  2° | nina-a
  3° | vooodoo
  4° | flyanto
  5° | geo poulidis
  6° | deborissimah
  7° | giugy3000
  8° | stefanob
  9° | matma
10° | marco michielis
11° | franci9292
12° | vjarkiv
13° | angelo umana
14° | gianleo67
15° | eleonora panzeri
16° | guidobaldo maria riccardelli
17° | andrea lade
18° | eugenio
19° | noia1
20° | stefanocapasso
Festival di Venezia (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2| 3| 4|
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 31 ottobre 2013
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità