Su Re

Acquista su Ibs.it   Dvd Su Re   Blu-Ray Su Re  
Un film di Giovanni Columbu. Con Fiorenzo Mattu, Pietrina Menneas, Tonino Murgia, Paolo Pillonca, Antonio Forma.
continua»
Religioso, durata 80 min. - Italia 2012. - Sacher uscita giovedì 21 marzo 2013. MYMONETRO Su Re * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 16 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
voland mercoledì 5 giugno 2013
su re Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Frammenti di una storia universalmente conosciuta, raccontta atteverso volti e voci, luci e ombre, sotto un cielo plumbeo. Molto vicino a Pasolini, più Anghelopoulos (per le scene in campo lungo e per il linguaggio cinematografico) che Bresson (camera fissa).

[+] lascia un commento a voland »
d'accordo?
noraroma lunedì 8 aprile 2013
un film che da un nuovo impulso al cinema! Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Bellissimo film, forte,intenso,crudo e dignitoso nello stesso tempo. Un film,un opera d'arte in cui tutti sono protagonisti anche e sopratutto nei loro silenzi..... Un film che ha bisogno di attenzione da parte dello spettatore che viene ripagato al termine della visione. Un film che con poche parole muove le nostre sorde coscienze ... Un film, Su Re che da un impulso coraggioso e positivo ad un cinema che troppo spesso è pauroso e che non sta facendo crescere la nostra Italia... Il cinema é qualcosa di prezioso, é arte, cultura, sensibilità e unione. Su Re sempre nei nostri ricordi.  Columbu vai avanti cosí! 

[+] lascia un commento a noraroma »
d'accordo?
fabiofeli lunedì 8 aprile 2013
il re di tutte le genti fuori dagli schemi Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Su Re di Giovanni Columbu

Necessita di una giornata di sedimentazione il racconto cinematografico di Columbu sull’ultimo giorno di vita di Gesù, come viene descritta nei 4 Vangeli.

E’ una sacra rappresentazione popolare che rompe molti degli stilemi fin qui utilizzati nel cinema per descrivere l’argomento. In Lingua Sarda ‘su RE’ significa ‘il Re’, il Re di Giudei, ma anche l’unico vero Re. Non pronuncia molte parole Gesù oltre a quelle che esprimono la necessità che il destino si compia: le parole della Comunione e il triplice, drammatico‘Ho sete’. [+]

[+] lascia un commento a fabiofeli »
d'accordo?
giuditta deledda giovedì 4 aprile 2013
finalmente un film rivoluzionario e di spessore Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

È il film più interessante che abbia visto negli ultimi anni, è talmente coinvolgente che per giorni non smetti di pensarci. Credo che tocchi la tua sensibilità più profonda lasciandoti per sempre qualcosa dentro. Grazie Giovanni.

[+] lascia un commento a giuditta deledda »
d'accordo?
flyanto lunedì 1 aprile 2013
una nuova versione della passione di gesù cristo Valutazione 3 stelle su cinque
7%
No
93%

Film in cui viene rappresentata per l'ennesima volta l'episodio della Passione di Cristo ma qui essa è presentata in una forma abbastanza discosta da quella tradizionale. La performance infatti è eseguita da semplici pastori sardi e non da attori professionisti, la locazione degli eventi non è quella solita dei territori desertici palestinesi od israeliani, o per lo meno di ambientazione ed atmosfera orientale, bensì del brullo e selvaggio ma affascinante entroterra della Sardegna. I dialoghi, che ripropongono abbastanza fedelmente gli episodi riportati dalle Sacre Scritture vengono però pronunciati in uno stretto dialetto sardo (fortunatamente sottotitolato e tradotto nella lingua italiana) ed infine la figura di Gesù Cristo risulta ben distante da quella riprodotta dall' iconografia classica ed a cui noi siamo abituati, e cioè di un uomo emaciato, piuttosto bello ed interessante nel volto, con i capelli lunghi, insomma la tipica figura del Nazareno, a cui fa posto invece una del tutto nuova di un uomo piuttosto grassottello, molto peloso e con la faccia e gli occhi gonfi. [+]

[+] stereotipi e luoghi comuni (di grogu)
[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
renato volpone domenica 31 marzo 2013
la passione dopo duemila anni Valutazione 4 stelle su cinque
93%
No
7%

SU RE ovvero la "Passione" di Cristo. Una passione dolorosa, povera, scarna, come effettivamente ha dovuto essere, fortemente sottolineata da uno strettissimo dialetto sardo che rende ancora più aspra la sofferenza della salita al Golgota. Una passione cosi lontana dai fasti delle cattedrali, sottolineata da Columbu con le citazioni più sferzanti di tutto il doloroso cammino. Sono i sacerdoti cattivi che condannano il Cristo e un popolo che richiama su di sé la maledizione "se è innocente che il suo sangue ricada su di noi tutti e sui nostri figli". I testimoni davanti a Pilato non hanno visto, ma sentito, sentito che distruggerà il Tempio e in tre giorni ne costruirà uno nuovo, ma più di questo hanno sentito che lui è contro i ricchi, è dalla parte dei poveri che fomenta per ribellarsi e rovesciare il governo dei ricchi. [+]

[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
no_data domenica 24 marzo 2013
ma perché? Valutazione 1 stelle su cinque
72%
No
28%

Mi chiedo: perché questo film? 
Brutale, triste, aggressivo, senza speranza, un Cristo talmente umano, drammaticamente appiattito su questa dimensione. 
La Sardegna, così detta arcaica, non ha speranza, è sempre in bianco e nero, la gente è "ruvida", "aspra", piegata dalla sofferenza, la lingua, pur nella sintesi tagliente del tribunale barbaricino (ambientato in tristi reggie nuragiche), vive una dimensione metropolitana regionale, mischiando declinazioni campidanesi con sonorità barbaricine.
Sapevo che sarebbe stato così, ma ho avuto il coraggio di vederlo fino alla fine, in una sala dove gli amici degli attori e delle comparse interagivano spontaneamente con la pellicola . [+]

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
giairo venerdì 22 marzo 2013
un grido silenzioso che assorda le coscienze Valutazione 2 stelle su cinque
60%
No
40%

Su Re non è un film struggente che punta a commuovere e a scuotere lo spettatore. Sia per ambientazioni, per la scelta dei costumi e della lingua usata nei dialoghi, si distingue e propone come il racconto personale ed intimo dell' ingiusta condanna e dell' altrettanto iniquo processo che condusse al patibolo Gesù Nazareno, il  Re dei Giudei , l' uomo dei dolori  che, "maltrattato si lasciò umiliare... e che, come agnello condotto al macello, non aprì la sua bocca ( Is.: 53 , 7-8). A predominare la scena è il silenzio delle coscienze di oggi come di allora che assistono inermi e passive all'esecuzione di una condanna satisfattoria pagata con il sangue scaturito dalle piaghe dell' innocente da cui- tutti noi- siamo stato guariti. [+]

[+] cadenza e tonalità (di light one)
[+] lascia un commento a giairo »
d'accordo?
Su Re | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | renato volpone
  2° | giairo
  3° | fabiofeli
  4° | flyanto
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 21 marzo 2013
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità