La mia vita è uno zoo

Acquista su Ibs.it   Soundtrack La mia vita è uno zoo   Dvd La mia vita è uno zoo   Blu-Ray La mia vita è uno zoo  
Un film di Cameron Crowe. Con Matt Damon, Scarlett Johansson, Thomas Haden Church, Patrick Fugit, Elle Fanning.
continua»
Titolo originale We Bought a Zoo. Commedia, Ratings: Kids, - USA 2011. - 20th Century Fox uscita venerdì 8 giugno 2012. MYMONETRO La mia vita è uno zoo * * 1/2 - - valutazione media: 2,80 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

20 secondi di coraggio per tornare a vivere Valutazione 3 stelle su cinque

di Giorpost


Feedback: 16104 | altri commenti e recensioni di Giorpost
giovedì 25 maggio 2017

Benjamin è un bravo reporter rimasto vedovo da circa 6 mesi, ha due figli ed un importante capitale a disposizione, retaggio del suo lavoro dal quale presto decide di dimettersi e di un fondo lasciato dalla defunta consorte; non riuscendo ad elaborare il lutto ed avendo varie difficoltà nella crescita solitaria di un adolescente e di una bimba di 7 anni, decide di cambiare aria cercando una nuova casa lontano dalla città. La ricerca termina allorquando il giovane padre trova, con l'aiuto della piccola Rosie, un'abitazione all'interno di uno zoo in disuso, tuttavia ancora abitato da svariate specie animali. Pur impaurito, ma al contempo disperatamente alla ricerca di nuove motivazioni, Benjamin acquista la proprietà con la promessa di prendersi cura di quel piccolo ecosistema nel quale, peraltro, vivono in affitto ed in strutture autonome i dipendenti -in aspettativa- del vecchio parco. 
La nuova esperienza non pare entusiasmare il primogenito Dylan, ancora scosso dalla morte della madre, evento che lo ha portato ad alienarsi dal mondo fino all'inevitabile espulsione dalla scuola; evidenti i suoi problemi psicologici dovuti a mancanza d'affetto ed esteriorizzati attraverso disegni alquanto preoccupanti, nonostante una buona vena creativa; la piccola Rosie, invece, si lascia trasportare da una favola tanto bella quanto inattesa, godendosi il contatto diretto con animali bellissimi (i pavoni i suoi preferiti), cosa che farebbe invidia alla quasi totalità della popolazione infantile mondiale. Tra non poche difficoltà di carattere economico e pratico (sfamare e accudire bestie come leoni ed orsi non è cosa da tutti i giorni), il protagonista sa che la riapertura dello zoo non è soltanto un obbligo contrattuale ma anche, se non soprattutto, l'unica cosa che darebbe un senso alla sua attuale vita, ma non certo l'unica, dovendo riconquistare la fiducia del figlio. 
Assistiamo, così, alla graduale conoscenza dello strambo ma tenace staff del giardino zoologico (nel quale figurano la bella Kelly/Johansson e la teenager Lily/Fanning) e alla sfida contro il calendario e la burocrazia per la riapertura al pubblico in tempo per il successivo 7 luglio, data designata per l'inaugurazione ed entro la quale il rispetto dei requisiti ed il benestare dell'ispettore del comune determineranno il futuro sia di Benjamin che degli inermi ed ignari animali...

La mia vita è uno zoo (We bought a zoo, USA, 2011 ) è un storia realmente accaduta, ancora in essere, rimodulata dal libro autobiografico del vero Benjamin Mee. Il film parla di argomentazioni importanti, l'amore anzitutto, e di come questo possa sopravvivere nonostante la morte; ma proprio quest'ultima può rappresentare, per chi resta, un vicolo cieco dal quale è difficile uscirne se non (in alcuni casi) con un cambio repentino e deciso degli obiettivi e di una buona dose di casualità. Il bravo Matt Damon risalta fortemente l'aspetto psichico del suo personaggio per l'intera durata della pellicola, durante la quale il regista non omette di farci conoscere la bella Katherine, prematuramente scomparsa. Lezioni di vita vere e proprie non ce ne sono, ma possiamo scorgere (senza nemmeno troppi sforzi) un insieme di piccole cose che, messe insieme, formano un punto di vista ammirevole: la vita è complicata, talvolta durissima, ma potrebbero bastare 20 secondi di puro coraggio ed una risposta emblematica del tipo “perché no?” per cambiare il corso degli eventi.

In questa storia ben raccontata, in un film più che discreto, sono presenti alcune sequenze delicate (il difficile rapporto padre-figlio, Benjamin che, disperato, osserva i farmaci nel bagno), talune commoventi; l'opera ci ricorda quanto possano essere importanti le persone che ci circondano, almeno quelle che restano ma, parallelamente, quanto sia impossibile provare a dimenticare chi non c'è più: bisogna semplicemente accettare che una persona amata, pur scomparsa, farà sempre parte di noi.

Voto 7

[+] lascia un commento a giorpost »
Sei d'accordo con la recensione di Giorpost?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Giorpost:

Vedi tutti i commenti di Giorpost »
La mia vita è uno zoo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità