Spartacus: Sangue e sabbia

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Spartacus: Sangue e sabbia   Dvd Spartacus: Sangue e sabbia   Blu-Ray Spartacus: Sangue e sabbia  
Un film di Michael Hurst, Rick Jacobson, Jesse Warn. Con Andy Whitfield, John Hannah, Lucy Lawless, Manu Bennett, Nick Tarabay.
continua»
Formato Serie TV, Titolo originale Spartacus: Blood and Sand. Azione, durata 60 min. - USA 2010. MYMONETRO Spartacus: Sangue e sabbia * * * 1/2 - valutazione media: 3,64 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Spartacus: la STARZ della disinibizione Valutazione 4 stelle su cinque

di mikeMaister


Feedback: 1543 | altri commenti e recensioni di mikeMaister
venerdì 2 marzo 2012

La serie narra l’avvincente storia di Spartacus, il disertore trace delle truppe ausiliarie di Roma ridotto in schiavitù. Indomito, ribelle, passionale e sanguinario, sotto la guida del lanista Quinto Lenulo Batiato, Spartacus conseguirà gloria e fama, divenendo di fatto il più grande gladiatore che l’arena di Capua avesse mai ospitato. Ma il suo successo sarà solo l’incipit della popolarità che raggiungerà in seguito. Giustizia e libertà saranno le sabbie che Spartacus bagnerà al di fuori dell’arena col sangue dei romani, capeggiando una delle più grandi rivolte schiaviste mai viste dalla storia dell’Impero Romano.
Questa serie ha del rivoluzionario in sé, e non perché il protagonista di fatto lo sia, no, questa serie ha della rivoluzionarietà intrinseca. La storicità della stessa non ha sede nella narrazione delle mille avventure di Spartacus: il Trace ribelle, no, la storicità vera, quella persuadente, quella che piace a noi va letta tra le righe, va intravista nel contesto, va cercata nella storicità stessa. Il buon Steven S. DeKnight ha fortemente voluto due storici accanto a sé nella produzione della serie, non per ricostruire dettagliatamente le eroiche imprese del protagonista, le quali sono facilmente reperibili da un qualsiasi libro di storia, la stessa Wikipedia ha una pagina molto curata in merito, bensì per erigere un “teatro storico” adeguato a far sì che venga inscenato lo spettacolo che tratti le gesta dell’eroico Spartacus. Infatti, come noterete, la storia del nostro protagonista non sarà pignola e spigolosa come le pagine di un manuale anzi, al contrario, sarà una narrazione “morbida” delle sue imprese inserite però in un contesto storico molto ben ricostruito e curato, e sarà proprio questo contesto storico a godere delle sovracitate caratteristiche di spigolosità e pignoleria. Insomma, in Spartacus potrete notare un mondo storico fedele più che mai alla verità di quel tempo, un climax decisamente forte e denudato da tutti quei filtri ipocriti che il cinema del buon costume ci impone. Sesso e violenza saranno il cemento della forte struttura narrativa: l’erotismo è costantemente dietro l’angolo, e la nudità praticamente onnipresente scinde da noi quel senso di inadeguatezza e meraviglia che si potrebbe provare in un qualsiasi altro contesto che inneggia alla moralità e al buon costume… ma qui la moralità è una farsa, e il buon costume è solo il suo abito da cerimonia.  Ed ecco allora che Spartacus si fa leader di un’altra rivolta: una guerra ideale, che vede opporsi corruzione, ricchezze, intrighi e cinismo da un lato, moralità, rispetto, onore e fedeltà dall’altro.
Con un capitale più cospicuo la serie sarebbe stata indubbiamente molto più attenta su alcuni dettagli, gli effetti speciali molto spesso sono grossolani e maldestri, a discapito di una regia mozzafiato, lo stesso Frank Miller a mio avviso non avrebbe potuto fare di meglio. Per chi non lo conoscesse, Miller è il padre dei capolavori Sin City, The Spirit e il romanzo grafico 300, film distintisi nella storia per una regia altamente particolareggiata ed una forte saturazione dei colori, in particolar modo per il rosso, che assume accezioni diverse in base al contesto scenografico: un mantello, una cravatta, del sangue… e di sangue in Spartacus se ne potrà godere in abbondanza.
Ultraviolenza da Kubrick, erotismo da Brass, effettistica da Méliès  e regia da Miller… troppi nomi strani ed inconcludenti nella stessa frase forse direte, ma vi assicuro che non è una finzione, cadono tutti a pennello nel dipingere i tratti di una serie cruenta e disinibita come mai avrete visto.

[+] lascia un commento a mikemaister »
Sei d'accordo con la recensione di mikeMaister?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di mikeMaister:

Spartacus: Sangue e sabbia | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Mattia Nicoletti
Pubblico (per gradimento)
  1° | mikemaister
  2° | kammo
  3° | allucinato
  4° | nicksesta
  5° | valvestino
Rassegna stampa
Silvia Bizio
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità