Ombre rosse

Acquista su Ibs.it   Dvd Ombre rosse   Blu-Ray Ombre rosse  
Un film di John Ford. Con John Wayne, Thomas Mitchell, John Carradine, George Bancroft, Andy Devine.
continua»
Titolo originale Stagecoach. Western, b/n durata 99 min. - USA 1939. MYMONETRO Ombre rosse * * * * 1/2 valutazione media: 4,71 su 36 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
ignazio serra sabato 3 gennaio 2009
quando i pregiudizi ammazzano più delle frecce Valutazione 5 stelle su cinque
97%
No
3%

In una diligenza che si porta da Tonto a Lordsburg vi si trova a bordo il mondo con le sue virtù e i suoi vizi. Vi è l’uomo che rappresenta la legge e chi ha l’etichetta di fuorilegge; colui che appare onesto e invece è un ladro; chi è additata come donna dai facili costumi e chi è schiavo dell’alcool o del gioco; come pure chi esercita una professione causa di molti mali. Lo stare in tanti, concentrati in uno spazio ristretto, li rende metafora della società, dove male e bene sembrano confondersi e non sempre è facile operare una distinzione netta. Sta di fatto che per diversi di quei passeggeri il pericolo maggiore non viene dall'esterno (indiani) ma è soprattutto interno: i pregiudizi espressi a parole e attraverso una comunicazione non verbale uccidono i rapporti umani e creano fossati incolmabili. [+]

[+] meglio tombstone !!! (di marvelman)
[+] lascia un commento a ignazio serra »
d'accordo?
mario sconamila venerdì 16 febbraio 2007
la leggenda del western. Valutazione 5 stelle su cinque
88%
No
12%

Ogni entità,seppur piccola,ha un preciso punto di riferimento."Ombre Rosse" è senza alcun dubbio il simbolo del cinema western,intendendo con questo termine l'autentica vita di frontiera piena di mille contraddizioni.Si compie normalmente l'errore di giudicarlo alla stregua della tecnica dei nostri giorni:quindi una pellicola malridotta(risente notevolmente dell'usura del tempo),una musica incomprensibile ai profani(che vinse un Oscar)e l'ingombrante(solo per chi non capisce)presenza degli indiani.A queste persone bisognerebbe rammentare che non è la qualità della pellicola a far considerare leggendario un film,ma ciò che vuole esprimere.Ombre Rosse possiede queste sublimi stelle.E' quindi non invecchierà mai,costituirà sempre un punto di riferimento,un qualcosa cui relazionarsi,cui raffrontarsi. [+]

[+] lascia un commento a mario sconamila »
d'accordo?
chiari alessandro lunedì 28 gennaio 2008
western doc. Valutazione 4 stelle su cinque
94%
No
6%

Se qualcuno vi chiede il titolo di un film epico, credo che possiate citare “Ombre rosse” in tutta sicurezza. Vi troneggia (per carità, l’origine è sempre la parola “trono”, ma non nell’attuale senso spregiativo) un imberbe John Wayne, circondato da un impressionante stuolo di caratteristi che fanno a gara nel superarsi in bravura, icona tagliata a colpi d’ascia ed insuperata in onestà, integrità, lealtà ma comunque (lui, rude uomo del west) capace di innamorarsi perdutamente al primo sguardo della prostituta che diventerà la donna della sua vita. Il genere western non gode certo in questo momento di buona salute (peccato) ma questo film rimane calorosamente consigliato a tutti gli amanti del buon cinema “di annata”. [+]

[+] lascia un commento a chiari alessandro »
d'accordo?
il cinefilo lunedì 3 maggio 2010
ecco il grande cinema western americano Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

OMBRE ROSSE del regista John Ford si potrebbe definire,a mio giudizio,il più grande film western realizzato negli stati uniti(ma ci sono anche altri "classici" come MEZZOGIORNO DI FUOCO). TRAMA:Nell'1880 una diligenza con a bordo un fuorilegge,una prostituta,un rappresentante di alcolici,un medico ubriaco e un meschino banchiere si dirige verso il New Mexico ma dovranno vedersela con gli indiani... RECENSIONE:il film è un compendio di molti "clichè" hollywoodiani(come li vedremmo oggi)e mi riferisco all'fuorilegge,agli indiani come nemico e alla sfida finale contro i tre fratelli farabutti da parte di Ringo(John Wayne)e affrontati nell'film con una tonalità degna dell'migliore cinema western ma si tratta anche(e forse soprattutto)di una velata metafora riguardante il periodo precedente a Roosvelt e all'suo "new deal"(basta pensare all'immagine dell'banchiere che sottrae i soldi alla banca e all'riscatto degli emarginati)anche se questo è un tema che J. [+]

[+] la fantasia del reale (di claudus)
[+] lascia un commento a il cinefilo »
d'accordo?
tomdoniphon domenica 18 maggio 2014
il più classico dei western Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Un medico alcolizzato, una prostituta, un giocatore, un rappresentante di liquori, la moglie incinta di un ufficiale, un banchiere disonesto, uno sceriffo (e poco dopo un bandito) viaggiono sulla diligenza per Lordsburg, che verrà in seguito attaccata dagli apaches (e salvata dalla cavalleria), mentre scorrono visioni svologoranti della Monument Valley (fino ad allora sconosciuta allo spettatore cinematografico). Ispirato da un racconto di Maupassant, è il più classico ed il paradigma del western a venire. Opera capitale nella Storia del Cinema, il film non è soltanto importante per il genere western (basti pensare che fu la consacrazione, oltre che del regista John Ford, anche dell'attore John Wayne), ma costituisce ancora oggi un memorabile atto di accusa verso l'epoca precedente a Roosvelt, contro l'ipocrisia sociale e l'emarginazione nei confronti dei più deboli, autentici protagonisti del film. [+]

[+] lascia un commento a tomdoniphon »
d'accordo?
dandy domenica 27 marzo 2011
do you ringo?:) Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Uno dei western più celebri(per alcuni il migliore),quintessenza del genere e summa dei temi che caratterizzeranno i film futuri del genere.Segnò il ritorno di Ford al western e fu il trampolino di lancio per Wayne.Ed è oltre alle cose sovraelencate,un coraggioso atto d'accusa contro l'ipocrisia sociale e l'emarginazione in pieno New Deal di Roosvelt(nel momento del bisogno,tutti scordano i pregiudizi contro l'ubriacone,la prostituta,il fuorilegge e il giocatore d'azzardo).Entrata nella storia del cinema la sequenza dell'inseguimento degli indiani(aperta da una memorabile panoramica laterale sui comanci appostati sulle colline).Girata nell'allora sconosciuta Monument Valley,fu realizzata con una cinepresa che correva a 60 km orari a fianco della diligenza. [+]

[+] lascia un commento a dandy »
d'accordo?
brunus10480 martedì 14 dicembre 2010
il western: un film sempre attuale Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%


Una diligenza nel vecchio West, 7 persone, 7 anime diverse che devono condividere forzatamente un pericoloso vaggio verso il nuovo Messico. La società americana con i suoi pregi e suoi difetti è rappresentata magistralmente dal migliior John Ford: Ringo dovrà farsi giustizia da solo in una terra ingiusta, Dallas proverà a riscattare la propria immagine di prostituta mostrando il lato nobile e gentile di ogni donna: il contorno di personaggi (il dottore ubriacone, l'egoista uomo d'affari, lo sceriffo duro e..comprensivo) arricchisce il piatto. Le riprese sono eccezionali, celeberrimo il primo piano che presenta Ringo: in una sola inquadratura traspare l'intera psicologia del protagonista, per non parlare delle stupende scene dell'inseguimento della diligenza. [+]

[+] lascia un commento a brunus10480 »
d'accordo?
elgatoloco martedì 17 aprile 2018
opera capostipite Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Tratto, se pur con la mediazione di un'altra opera letteraria(statunitense)da"Boul de Suif"di Guy  de Maupassant, "Stagecoach"(carrozza di scena, letteralmente mentre in italiano è"Ombre rosse", 1939, di John Ford è non solo archetipo di tanti"western", con Nativi americani-pellerossa(qui gli Apaches di jeronimo)molto aggressivi, da cui il titolo italiano"Ombre rosse", ma un film drammatico che guarda con intelligenza critica a un classico della letteratura europea, realizza il film in un bianco e nero terso, di straordinaria efficacia, facendosi beffe all'inizio del film della"Morality's League"(antesignana, negli States, della"New Moral Majority")qui contrappone, tra i viaggiatori della carrozza pericolosa per il tragitto che fa, tre personaggi"ribelli": la prostituta buona(Claire Trevor)), Thomas Mitchell(il doc, ossia medico, sempre"alterato"dall'alcol)e il pistolero che per vari motivi è divenuto un"bandito"(pià che altro in senso letterale), ossia John Wayne. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
stefanocapasso venerdì 1 dicembre 2017
il confronto dei sentimenti porta il cambiamento Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Una diligenza composta da una variegato gruppo di viaggiatore, sta per intraprendere il viaggio verso un forte, correndo il rischio di essere attaccata dai pellerossa. Siamo nel Nuovo Messico nel 1880 e la conquista del west è in pieno svolgimento, la promessa di raggiungere quei territori di confine mobilità tutti. Durante il viaggio si unisce Ringo, famoso fuorilegge che diventerà punto centrale delle vicende che si svilupperanno trai protagonisti.
Grande classico del cinema Western di John Ford, è riconosciuto come uno dei più importanti film del genere. Le relazioni umane vengono indagate e mostrate con precisione, il perbenismo e il pregiudizio che si confrontano con la buona volontà e il coraggio; sentimenti semplici e nitidi, cosi come i personaggi che li manifestano, che sono necessari a quello schietto confronto tra le parti in causa perché possano essere elaborati per ricostruire le relazioni partendo da un nuovo punto di vista. [+]

[+] lascia un commento a stefanocapasso »
d'accordo?
greatsteven lunedì 24 aprile 2017
una leggenda d'avventura e romanzo cinematografico Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

 

OMBRE ROSSE (USA, 1939) diretto da JOHN FORD. Interpretato da JOHN WAYNE, CLAIRE TREVOR, JOHN CARRADINE, THOMAS MITCHELL, ANDY DEVINE, DONALD MEEK, LOUISE PLATT, GEORGE BANCROFT

A Tonto, nel 1880, una diligenza deve partire, diretta a Lordsburg, nel New Mexico, vicino alla frontiera meridionale. [+]

[+] lascia un commento a greatsteven »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Ombre rosse | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | ignazio serra
  2° | mario sconamila
  3° | chiari alessandro
  4° | il cinefilo
  5° | brunus10480
  6° | tomdoniphon
  7° | dandy
  8° | elgatoloco
  9° | stefanocapasso
10° | greatsteven
11° | greatsteven
12° | claudus
Premio Oscar (16)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità