Zombie contro Zombie

Acquista su Ibs.it   Dvd Zombie contro Zombie   Blu-Ray Zombie contro Zombie  
Un film di Shuichiro Ueda. Con Takayuki Hamatsu, Yuzuki Akiyama, Harumi Shuhama, Kazuaki Nagaya, Hiroshi Ichihara.
continua»
Titolo originale Kamera o tomeru na!. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 96 min. - Giappone 2018. - Tucker Film uscita mercoledì 7 novembre 2018. MYMONETRO Zombie contro Zombie * * * 1/2 - valutazione media: 3,94 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Non spegnete la stramaledettisima telecamera! Valutazione 3 stelle su cinque

di laurence316


Feedback: 27050 | altri commenti e recensioni di laurence316
martedì 9 aprile 2019

La commedia horror dei record che ha fatto impazzire i fan del genere di mezzo mondo, fortunatamente distribuita anche in Italia, Zombie contro zombie, esordio alla regia di Ueda che l’ha realizzato grazie all’aiuto dell’Enbu Seminar, una scuola di cinema di Tokyo, con un budget irrisorio e con attori e colla­boratori del tutto sconosciuti, è un film che definire spiazzante sarebbe quasi un eufemismo.

Un film vir­tuosistico quando non parossistico (vedi l’“assurda” mezz’ora iniziale), forsennato, capace nella seconda parte di regalare
gag memorabili, giocando abilmente e con evidente divertimento con gli stilemi del genere, ma anche e soprattutto con i mezzi del cinema stesso, costruendo una narrazione che va’ decisamente oltre il puro gusto del metacinematografico per concretizzarsi in un assoluto delirio da sintassi cinematografica ag­giornata in qui si assiste prima alle ripresa delle ripre­se (si suppone), e si viene portati a pensare di trovarsi di fronte all’ennesimo prodotto che si diverte a far ir­rompere la realtà nella finzione, salvo poi scoprire (come si rende palese ad esempio quando una mano entra nell’inquadratura a pulire l’obiettivo imbrattato di “sangue”) che le cose non sono affatto così semplici (meglio non dire altro, per non rovinare la “sorpresa”).

Basti dire che le cose non sono per nulla così semplici, ma per di più al momento della rivelazione (concluso il piano sequenza) il film non ha assolutamente esauri­to la propria spinta, anzi, è proprio da quel momento in avanti che si fa sempre più appassionante. E non può che scatenare ripetute e fragorosissime risate (tra acqua “dura” che interferisce con i normali cicli gastrointestinali e attrici che si fanno talmente prende­re dal proprio personaggio da “dimenticarsi completamente di se stesse” e di star solo recitando in un film).


Quando poi, sui titoli di coda, si assiste alla “ripresa della ripresa delle riprese” si può ragione­volmente essere portati a pensare di star assistendo all’apogeo della più “iconoclastica” metacinemato­grafia.

In ogni caso, nonostante tutto il successivo e irresistibile divertimento, b
isogna però ammettere che il piano sequenza iniziale di ben 36 minuti (e non 27 come riportato da talune fonti) risulta franca­mente frustrante, e in più di un punto induce quasi a sospendere la visione. Certo, nella successiva ora il film si riprende pienamente, ma quella lunghissima sequenza iniziale che pare protrarsi letteralmente all’infinito non può che influire in parte sulla valutazione complessiva dell’opera che, comunque, per il resto, risulta essere, per l’appunto, una horror-comedy assolutamente riuscita, avvincente e, soprattutto, dannatamente esilarante.

Un poco esagerato il divieto ai minori di 14 anni all’uscita nelle sale italiane, vista e considerata la voluta,
giocosa, artificiosità del tutto (e, nella prima parte, anche la velocità e, tal­volta, per buoni motivi [come viene chiarito in seguito, naturalmente] la fondamentale caoticità).

In sintesi, come già detto, più che far paura, questo
Zombie contro zombie (ma il titolo originale significa, letteralmente, “Non spegnere la telecamera”), fa sganasciare dal ridere. E non si tratta certo di una cri­tica.

Costato appena 3 milioni di yen (l’equivalente di circa 27.000 dollari), il film, dopo la notorietà ot­tenuta soprattutto grazie al passaggio all’Udine Far East Film Festival (dove ha raccolto ampi consen­si), ri-distribuito nelle sale in patria, è arrivato ad incassarne oltre 800 milioni (all’incirca 7,5 milioni di dollari), divenendo un vero e proprio fenomeno.
Tra le tante battute, veramente memorabile quella, a cui si è già accennato, che riguarda la moglie del regista e la sua tendenza a “prendere un po’ troppo sul serio il suo mestiere”.

[+] lascia un commento a laurence316 »
Sei d'accordo con la recensione di laurence316?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di laurence316:

Vedi tutti i commenti di laurence316 »
Zombie contro Zombie | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Rudy Salvagnini
Pubblico (per gradimento)
  1° | laurence316
Video recensione
la video recensione
Tokyo Film Festival
un pianosequenza li resusciterà
Immagini
1 | 2 | 3 |
Uscita nelle sale
mercoledì 7 novembre 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità