Treno di notte per Lisbona

Acquista su Ibs.it   Dvd Treno di notte per Lisbona   Blu-Ray Treno di notte per Lisbona  
Un film di Bille August. Con Jeremy Irons, Mélanie Laurent, Jack Huston, Martina Gedeck, Tom Courtenay.
continua»
Titolo originale Night Train To Lisbon. Drammatico, durata 111 min. - Svizzera, Portogallo, Germania 2013. - Archibald Enterprise Film uscita giovedì 18 aprile 2013. MYMONETRO Treno di notte per Lisbona * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 35 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
renato volpone domenica 21 aprile 2013
garofani e fucili Valutazione 4 stelle su cinque
85%
No
15%

Un uomo, un giorno di pioggia, un ponte, una ragazza che vuole suicidarsi e un libro. L'uomo salva la ragazza: lei fugge e a lui rimane nelle mani un impermeabile con un libro nella tasca e un biglietto di sola andata per Lisbona. Inconsapevolmente abbandona tutto e prende quel treno di notte. Il viaggio sarà un sogno e un tuffo nel passato che ci porta nell'ormai lontano 1974 alla rivoluzione dei garofani. Una storia d'amore e di ribellione, le amicizie di una vita che si cristallizzano nell'odio e i ricordi che pervadono e ancora si incontrano per i vicoli di Lisbona. Amadeu de Prado è un giovane medico e scrittore e il film è una rilettura della sua vita attraverso i ricordi delle persone che lo hanno vissuto negli affetti: uno splendido affresco della cultura e del pensiero della borghesia portoghese. [+]

[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
emme elle santi martedì 23 aprile 2013
...come strvolgere la propria routine quotidiana Valutazione 4 stelle su cinque
93%
No
7%

Un professore di liceo salva una ragazza dal suicidio, perde le sue tracce, ma trova in un libro da lei smarrito dei legami con il Portogallo. L'autore del testo e i personaggi che lo popolano diventano una vera ossessione e, spinto da un impellente bisogno di scoprire il perchè del gesto estremo della giovane,  prende un treno che da Berna porta a Lisbona sconvolgendo  la sua routine quotidiana. Inizia così la sua accurata, folle ricerca della VERITA': avvicina persone  segnate dalla dittatura di Salazar e impara quanto può far male amare senza riserve ed essere succubi della gelosia.
Il film è condotto con rigore  e i frequenti flashback, incisivi e girati in bianco e nero, ci portano in un passato-recente che non si può e non si deve dimenticare-
La buona musica, la recitazione corretta e senza sbavature, alcune immagini di grande impatto visivo, consentono di passare i 110 minuti di questo film senza alcuna stanchezza, un segnale che sempre accompagna la visione di un buon film. [+]

[+] lascia un commento a emme elle santi »
d'accordo?
mericol mercoledì 10 luglio 2013
si può cambiare la propria vita in un attimo? Valutazione 3 stelle su cinque
80%
No
20%

 “Puoi cambiare la tua vita in un attimo” è il messaggio che il regista Bille August ha lanciato alla presentazione del suo film “Treno di notte per Lisbona”.
Raimund Gregorius, annoiato e noioso professore di Liceo a Berna, vive da solitario tanto da giocare a scacchi da solo. L’”attimo” per Raimund sembra scoccare quando salva una giovane donna dal suicidio. La insegue quando lei fugge,trova nel suo impermeabile un libro,ne legge alcune pagine e ne è affascinato. Segue la ragazza a Lisbona(ecco “il treno per Lisbona”), interessato particolarmente ad approfondire il contenuto del libro e conoscere il suo Autore. [+]

[+] lascia un commento a mericol »
d'accordo?
flyanto martedì 23 aprile 2013
una storia d'amore ai tempi della dittatura di sal Valutazione 3 stelle su cinque
83%
No
17%

 Film in cui si narra di un professore (Jeremy Irons) che vive a Berna e che salva una mattina una giovane donna portoghese, la quale poi fugge via, dal suo intento di suicidarsi gettandosi da un ponte della città. L'uomo, fortemente incuriosito e desideroso di movimentare la sua routine esistenziale, decide di partire improvvisamente per la città di Lisbona al fine di cercare e trovare uno scrittore portoghese il cui libro egli ha trovato nella tasca dell'impermeabile della donna salvata e da cui è rimasto fortemente affascinato. Nel corso del suo soggiorno a Lisbona così il professore intraprenderà numerose ricerche ed incontrerà numerosi personaggi che tempo addietro erano entrati in contatto od avevano conosciuto lo scrittore scoprendone la sua militanza contro la dittatura di Salazar ed infine la sua morte avvenuta per un aneurisma cerebrale. [+]

[+] se mi posso permettere... (di obiler)
[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
luigi chierico venerdì 26 aprile 2013
come viaggiare dentro Valutazione 4 stelle su cinque
95%
No
5%

La solitudine rotta da una partita a scacchi, giocata contro se stesso, in una oscura stanza, un mattino uggioso sotto una pioggia battente, un ombrello portato via dal vento, i compiti corretti dal prof. Raimund Gregorius sparsi per terra sotto l’acqua, una vita strappata al suicidio, una lezione su “Marco Aurelio era guerriero e filosofo”, servono da introduzione per comprendere l’intera vicenda. Dal grigiore della vita appiattita a Berna, del metodico professore, ad una ricca di eventi sconvolgenti in una Lisbona piena di luce e di sole; dalla morte al risveglio. Al cinema non ci si va solo per divertirsi ma anche per interiorizzare, per partecipare, condividere e soprattutto per apprezzare. [+]

[+] lascia un commento a luigi chierico »
d'accordo?
muttley72 giovedì 25 aprile 2013
massime filosofiche o voyerismo lisbonese? Valutazione 3 stelle su cinque
72%
No
28%

Il Film è tratto da un libro che non ho letto e quindi non so valutare il film sull'aspetto dell'aver saputo rendere pienamente o meno il "senso" dello scritto. Mi limito quindi a fare delle considerzioni sul film che ho visto.
Sicuramente vedendo il film si capisce che che la "storia portoghese" in cui il professore svizzero viene coinvolto dopo aver salvato dal suicidio una ragazza (una storia di persone tutte implicate nella resistenza alla dittatura anni '70 in Portogallo), dovrebbe servire solo come "pretesto" (o meglio come "sprone") per far cambiare il modo di vivere la vita (al vecchio prof. "bibliofilo"). [+]

[+] segno blu !! (di muttley72)
[+] lascia un commento a muttley72 »
d'accordo?
achab50 sabato 21 febbraio 2015
il solco che divide il critico dallo spettator Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

Ve la sentireste di vivere cibandovi di solo caviale? Il critico cinematografico si, ed è per questo che inevitabilmente in tutte le occasioni ci spiega i motivi perchè ogni film non è un capolavoro. Invece lo spettatore non pretende di vedere solo capolavori, ma alle volte si lascia incantare dal profumo, da una vetrina colorata, da un rumore evocativo. Ora immaginiamo di mettere nel cesto Lisbona, la rivoluzione portoghese, una (bella) ragazza misteriosa, ed una affascintantissima Charlotte Rampling che con grande intelligenza ha rinunciato alla falsa seduzione dei lifting ed è stata premiata dal tempo col raffinarsi del suo sguardo liquido ed inquietante.. [+]

[+] lascia un commento a achab50 »
d'accordo?
ashtray_bliss martedì 29 dicembre 2015
incompleto ritratto di una generazione sofferta. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Un titolo accativante quanto intrigante, il treno che da sempre è simbolo di nostalgia e romanticismo, un libro il fascino del quale è sempre intramontabile e irrinunciabile, la revoluciòn, i garofani, la Lisbona decadente e romantica che fa da sfondo e un ottimo cast di attori, quasi tutti conosciuti, amati ed affermati. Non possiamo che ammettere che le premesse per questo film erano ottime, le aspettative altissime, e se a tutto quanto detto in precedenza sommiamo il fatto che c'è un bestseller internazionale ha fare da spina dorsale al film dovevamo essere davanti ad un capolavoro annunciato.
Purtroppo invece ci ritroviamo davanti ad un prodotto mediocre, che non riesce mai a penetrare nella mente e nel cuore dello spettatore, non riesce a fargli vivere quelle emozioni che racconta e di cui il protagonista principale, Raymund Gregorious, è cosi disperatamente assetato. [+]

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
totybottalla mercoledì 22 marzo 2017
film dalla visione impegnativa! Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Basato sul romanzo di Pascal Mercier il film di Bille August è un lavoro che non ha pretese ruffiane e non cerca compiacimenti popolari, al contrario, sembra selezionare un pubblico rilassato e che non ha fretta di sbirciare l'ultima pagina, il racconto affidato alla casuale intraprendenza del prof. Gregorius assume le sembianze d'unavventura necessaria che diventa poetica nei versi di Amadeu, il discorso in chiesa che tanto indigna fa riflettere, il film dalle argomentazioni complicate e per certi versi angoscianti mette in scena i vecchi sentimenti del genere umano causa di gioie e dolori, arrivi e partenze come un treno che ti porta altrove! Saluti.

[+] lascia un commento a totybottalla »
d'accordo?
enzo70 domenica 4 maggio 2014
un viaggio riuscito a metà Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Un anziano professore svizzero che poco si aspetta dalla vita che gli salva una giovane donna che si sta lanciando da un ponte a Berna. La salva e del suo gesto gli rimane un libretto, alcune riflessioni di un giovane portoghese scritto qualche anno prima della rivoluzione di aprile. In maniera inconsapevole il professor Gregorius si imbarca su un treno, di notte, per Lisbona, alla ricerca della storia dell’autore del libro. Un modo per rivivere da dentro la rivoluzione dei colonnelli, attraverso le vite di tre giovani portoghesi e del loro amore condiviso per la stessa donna. La violenza del regime di Salazar si sovrappone ai sogni di libertà dei protagonisti, sullo sfondo la splendida città di Lisbona, sintesi di cultura e storia, di sogni e drammi, costante del popolo portoghese. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Treno di notte per Lisbona | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | renato volpone
  2° | emme elle santi
  3° | mericol
  4° | flyanto
  5° | luigi chierico
  6° | muttley72
  7° | achab50
  8° | ashtray_bliss
  9° | totybottalla
10° | enzo70
11° | marcobrenni
12° | rita branca
13° | pensierocivile
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 18 aprile 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità