Nuovomondo

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Nuovomondo   Dvd Nuovomondo   Blu-Ray Nuovomondo  
Un film di Emanuele Crialese. Con Charlotte Gainsbourg, Vincenzo Amato, Francesco Casisa, Aurora Quattrocchi, Filippo Pucillo.
continua»
Titolo originale The Golden Door. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 111 min. - Italia, Francia 2006. - 01 Distribution uscita venerdì 22 settembre 2006. MYMONETRO Nuovomondo * * * 1/2 - valutazione media: 3,55 su 94 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
tacc lunedì 9 ottobre 2006
sognare l'america Valutazione 3 stelle su cinque
81%
No
19%

Nonostante l'uso del colore, il film di Crialese è un film in bianco e nero, con luci (anzi con Luce) ed ombre, a tratti convincente e a tratti deludente. E' convincente quando racconta l'America come un sogno, come il Paradiso in terra, come l'unica possibilità per scappare dall'inferno di pietre e povertà di una Sicilia in cui c'è a malpena l'aria che si respira. E' ancor più convincente quando racconta proprio di questa terra povera, dove si cammina a piedi nudi sulle rocce, dove per giungere al primo luogo un po' abitato si fanno chilometri a piedi e si va al porto con il carretto e i somari. E' deludente quando forza l'uso della metafora, quando l'autore si sente un po' Fellini, con il fiume di latte che scorre e nel quale i protagonisti si immergono, fiduciosi che il sogno americano li renderà ricchi e felici. [+]

[+] lascia un commento a tacc »
d'accordo?
ziogiafo lunedì 2 ottobre 2006
un nuovo stile nel cinema italiano... Valutazione 4 stelle su cinque
81%
No
19%

ziogiafo - Nuovomondo Italia 2006 - Un nuovo stile nel cinema italiano:"Nuovomondo" - un viaggio all'interno dell'umana sofferenza, un passaggio epocale vissuto attraverso lo stupore e il disorientamento della famiglia Mancuso, che scappa dalla propria Terra per raggiungere la "Golden door"... "la porta del paradiso", dove venivano concentrati gli emigranti all'inizio del 900, Centro di prima accoglienza: Ellis Island, un'isola nei pressi di Manhattan, prima frontiera, dove le autorità americane effettuavano rigidamente le pratiche di registrazione di quei tanti disperati. Un viaggio senza tempo raccontato dal bravo regista in una maniera insolita, con la forza delle immagini miste al sogno, calate in una dimensione narrativa poetica che evoca aspetti profondi della psiche, scavando nella vita interiore del singolo. [+]

[+] sarà il prossimo film che vedrò! (di nikita)
[+] lascia un commento a ziogiafo »
d'accordo?
robbie23 giovedì 28 settembre 2006
un sogno... un viaggio... un unico respiro... Valutazione 4 stelle su cinque
72%
No
28%

Carico di immagini evocatrici di un "sogno americano" che i nostri poveri immigrati di inizio Novecento, speravano di poter trasformare in realtà, il film "NuovoMondo" si inserisce tra i dieci film, a mio parere, più intensi e suggestivi degli ultimi anni. Straordinaria interpretazione è quella di Charlotte Gainsbourg, nel ruolo di Lucy, l'unico personaggio "estraneo" nella nave che trasporta gli immigrati nel Nuovo Mondo. Lucy è una ragazza che parla benissimo l'inglese, che deve tornare in America a tutti i costi (poco interessa sapere il perchè) e per farlo è costretta addirittura a chiedere a Salvatore Mancuso (Vincenzo Amato) di sposarla una volta giunti in America. Figura che funge da legame tra il Vecchio e il Nuovo Mondo, Lucy sembra apparire, a prima vista, superba, quasi stizzita dal comportamento delle sue compagne di viaggio, e al tempo stesso i suoi occhi appaiono velati da quell'incantevole tenerezza che la rende così vicina al gruppo di immigrati italiani. [+]

[+] lascia un commento a robbie23 »
d'accordo?
alessio martedì 11 dicembre 2007
dovete vederlo Valutazione 4 stelle su cinque
77%
No
23%

Un viaggio benedetto dall’alto è un viaggio che si intraprende con i vestiti buoni dei giorni di festa, anche quando si parte da posti che non conoscono feste e che maledicono i giorni: dovete vederlo con i vostri occhi. Non si possono dividere due gemelli per sempre, neanche se in mezzo ci metti un oceano, anche se non sai cos’é un oceano, la parola ti spaventa, ma la forza avvinghia le parole e il coraggio si sa è nei segni: dovete vederlo con i vostri occhi. Il punto d’inizio è la Sicilia: terra, animali, pietre e affetti; la meta: l’America. Nell’era delle immagini (dove abbiamo visto ogni cosa anche se non ci siamo mai spinti al di là della tangenziale) come posso chiarire il percorso mentale di un uomo che non conosce che razza di faccia ha la meta? Alcuni raccontano di ortaggi giganti, di alberi di monete, altri parlano di verità ma nel vuoto, perché la lingua a volte è straniera. [+]

[+] lascia un commento a alessio »
d'accordo?
piernelweb venerdì 26 gennaio 2007
dreaming america Valutazione 4 stelle su cinque
73%
No
27%

Nuovomondo è l'eterna storia migratoria dell'uomo che cinica e indifferente si ripete uguale a se stessa, è la deformazione delle speranze che si materializza in forme abnormi e fasulle, è il grande cinema che rinasce rigoglioso dalle sue ceneri. Crialese rielabora il sogno de "Lamerica" suddividendo la sua portentosa opera in 3 distinte parti: lo sradicamento e l'abbandono dalle antiche e spoglie natie radici, il parrallelo doppio viaggio transoceanico e metafisico verso certezze idealizzate ma ignote, il confronto amaro con la realtà della "golden door" di Ellis Island, anticamera del paradiso. Diverse le sequenze da ricordare, dalle oniriche visioni del protagonista, agli incroci di sguardi sul ponte della nave "fantasma", al drammatico confronto finale per l'amissione. [+]

[+] lascia un commento a piernelweb »
d'accordo?
francesca martedì 26 settembre 2006
cambiando si impara Valutazione 4 stelle su cinque
62%
No
38%

Appena visto... l'ho trovato bellissimo: nell'attesa che il film finisse perchè avevo voglia di fumare, volevo non finisse più. Ho trovato molto bello l'accostamento tra la storia di stampo melanco - nostalgico e delle trovate registiche davvero nuove, di stile. Questa è una prerogativo molto lontana dal cinema italiano a cui siamo abituati. LO STILE, inteso come novità visiva del taglio, della luce, dell'accostamento... Noi italiani siamo un pò Merit, un pò nostalgici, un pò anni '50 e spesso storciamo il naso al design post moderno se non di importazione. Ho trovato innovativo l'accostamento musicale stridente e fluido allo stesso tempo, le immagini confuse e poi eteree, minimali..."lattacee" appunto. [+]

[+] cambiando si impara...... (di helodie)
[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
luca scial� martedì 22 dicembre 2015
quando gli immigrati eravamo noi Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Emanuele Crialese è uno dei registi più interessanti partoriti dal cinema italiano negli ultimi anni, per il modo da un lato rude e dall'altro onirico col quale affronta i problemi della sua Sicilia e dei siciliani. Ora emigranti verso la lontana america, ora accoglitori di immigrati stranieri.
In questa pellicola, affronta l'emigrazione di massa d'inizio 900 dei siciliani verso l'America. Da loro definita Nuovo mondo. Un Nuovo mondo che li accetta solo dopo averli sottoposti a test ed esami psico-fisici. E che va raggiunto solo con un'estenuante viaggio sull'oceano. Salvatore Mancuso, pastore che vive in un paesino di montagna, ci porta la famiglia e sulla nave viene anche adescato da un'americana che deve trovare un compagno per essere rimpatriata. [+]

[+] lascia un commento a luca scial� »
d'accordo?
scorpio giux sabato 24 febbraio 2007
il nuovomondo errabondo! Valutazione 3 stelle su cinque
60%
No
40%

Un'nteressante trasposizione cinematografica di taglio singolare, la visione del giovane Crialese, sugli emigranti errabondi! Costruito su una linea estetica veramente di alto livello, molto fine e accurata. Un prodotto ben presentato, ma a mio parere molto lento e che poco coinvolge, nonostante la tematica intereessante sull'errare dei nostri precedessori, che nutriti dai soli sogni si IMBARCANO (è il caso di dire)contro ogni pronostico, verso la nuova terra prospera e all'avanguardia!La parte che più mi fatto sorridere, e che ho trovanto esaustiva delle politiche sociali estere di oggi, molto attuale e di contro sovverchiante..è stata quando Lucy chiede aglia americani il perchè di tutti i loro test,e dunque l'americano risoluto puntualizza per non permettere all'ingoranza di contagiarli!Come dire la metafora dei popoli migranti, se avessimo avuto il necessario nella nostra terra non saremmo mai partiti allo sbaraglio, ergo non siamo stati proprio così gnoranti da non lottare per noi stessi!Di questo film colpisce l'essenzialità, la ricercata mimica delle parole, la volglia di essere felici, anche ingenuamente felici, anche contro l'esagerata impossibilità dei presupposti!Ben orchestrata,la regia ma poco avvincente, purtroppo, e dico purtroppo poichè piacevolmente dal regista criolesi, che si è imbattutto comunque in bel prodotto, molto poetico. [+]

[+] come mai qui? (di olivia)
[+] lascia un commento a scorpio giux »
d'accordo?
angelo sabato 30 settembre 2006
abbiamo un nuovo grande regista Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Dalla cinepresa di una persona che ha venduto gli orecchini della bisnonna per produrre il suo primo film, usciranno molti altri capolavori come questo. Il talento traspare da tutte le componenti di cui un film è composto. La fotografia è un incanto pittorico, alcune scene come i paesaggi aspri e pietrosi della Sicilia di inizio secolo, la partenza della nave, il grande oceano e molte altre oltre a quella finale del fiume di latte, rimangono negli occhi e nel cuore per giorni. La coreografia dei corpi sbattuti nelle viscere della nave dalla tempesta, raggiunge i livelli più alti del teatro - danza degli ultimi anni. La ricostruzione della storia della emigrazione Italiana attraverso il viaggio della famiglia Mancuso è leggera ma approfondita nello stesso tempo, e viene raccontata senza mai stonare o cercare facili emozioni. [+]

[+] desiderio di angelo per un film come harry potter (di danilo merenghini)
[+] lascia un commento a angelo »
d'accordo?
fabio "mavors" pacione sabato 4 novembre 2006
nuovomondo, capolavoro mancato Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

La sicilia brulla, in una stagione indefinita, grigia e fumosa, forse fredda. La sicilia rurale, senza luce nelle povere case contadine. La sicilia dialettale, che crede nei miti religiosi sia cristiani, sia pagani. La sicilia contadina che crede nel mito del nuovo mondo, l'America, e contemporaneamente ne è attratta e timorosa. La sicilia degli uomini coraggiosi, forse perchè nulla hanno da perdere, quelli che decidono di lasciare la terra per andare alla ricerca della fortuna. Il film scava nei timori, nelle speranze e soprattutto negli occhi degli emigranti. Lo spettatore è trasportato in un altra dimensione, estramamente intima; il regista esplora, in modo a volte ermetico ed onirico, specie nel tentativo di immaginare i pensieri nascosti ed intimi dei protagonisti. [+]

[+] nuovo mondo, capolavoro mancato (di raffaella)
[+] concordo con quasi tutto (di marv)
[+] lascia un commento a fabio "mavors" pacione »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Nuovomondo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Link esterni
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
giovedì 16 settembre
Freaky
mercoledì 15 settembre
100% Lupo
Adam
martedì 14 settembre
Black Widow
giovedì 9 settembre
Rifkin's Festival
Corpus Christi
Morrison
mercoledì 8 settembre
Il cattivo poeta
Il sacro male
martedì 31 agosto
Amazing Grace
giovedì 26 agosto
The Conjuring - Per ordine del dia...
mercoledì 25 agosto
Crudelia
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità