Schegge di paura

Acquista su Ibs.it   Dvd Schegge di paura   Blu-Ray Schegge di paura  
Un film di Gregory Hoblit. Con Richard Gere, Laura Linney, Edward Norton, Alfre Woodard, Frances McDormand.
continua»
Titolo originale Primal Fear. Thriller, durata 129 min. - USA 1996. MYMONETRO Schegge di paura * * * 1/2 - valutazione media: 3,82 su 34 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
nick castle venerdì 1 giugno 2012
buon thriller giudiziario... Valutazione 3 stelle su cinque
75%
No
25%

Era il 1996, l'anno in cui Edward Norton fa il suo debutto. Il film anche a distanza di anni risulta godibile, nonostante il sapore di film televisivo alla Law & Order, che si porta dietro ancora oggi (e ci credo, Law & Order l'hanno conclusa nel 2010, non contando tutti gli spin-off). Inizia un po' a rilento, facendo pensare di aver giocato le sue carte migliori da subito, ma man mano che procede, il ritmo si fa incalzante, il montaggio tagliente, per arrivare allo spiazzante finale. Ovviamente dire che Richard Gere (sempre ben doppiato da Mario Cordova) e Edward Norton sono perfetti e assolutamente scontato. Laura Linney che occasioni ne ha avute diverse, non è mai riuscita a diventare una diva, destino forse, bah. [+]

[+] bel film, ma finale .... (di ludwigvan)
[+] lascia un commento a nick castle »
d'accordo?
beppe baiocchi mercoledì 20 gennaio 2016
innocente fino a prova contraria? Valutazione 4 stelle su cinque
64%
No
36%

Chicago, Martin Veil è un avvocato difensore, di quelli bravi, e accetta di difendere Aaron Stampler, giovane chirichetto balbuziente, accusato di aver ucciso efferatamente l'arcivescovo di Chicago. 
Un thriller giudiziario avvincente quello girato Gregory Hoblit che mette in luce il classico rapporto tra avvocato e difensore, e la critica della figura dell'avvocato, che difende persone cattive e a volte colpevoli.
Martin Veil è sicuramente un avvocato che pensa alla fama e ai soldi, ma che ha come ideale di giustizia il fatto che una persona è innocente fino a che non si prova il contrario, anche se in questo processo il suo ideale verrà messo alla prova. [+]

[+] lascia un commento a beppe baiocchi »
d'accordo?
costanza sabato 5 settembre 2009
il crollo degli ideali Valutazione 4 stelle su cinque
64%
No
36%

"Nessuno può avere una faccia per se stesso e un'altra per la moltitudine" . Il brillante avvocato Martin la pensa anche lui così. E' un idealista, alla ricerca della "verità" e dell'autenticità,crede nella bontà originaria dell'uomo, che una persona è innocente finchè non si prova il contrario;ha capito però che forse è un errore mettere i bastoni tra le ruote alle persone potenti e preferisce rinunciare agli incarichi redditizi per difendere chi non può permetterselo. Harold è un ragazzo che rischia la pena di morte, la sua accusa di omicidio sembra innegabile, ma Martin vuole aiutarlo. Le prove contro di lui sono troppo schiaccianti, lo crede innocente perchè lo vede debole, timido,complessato. [+]

[+] lascia un commento a costanza »
d'accordo?
mencio venerdì 17 agosto 2018
le verità sono tre Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Le verità sono tre: quella del dott. Jekyll (che dice di aver inventato mr. Hyde), quella meno nota di mr. Hyde (che dice di aver inventato mr. Jekyll) e poi...c'è la verità. Il film si ferma alla seconda e questa è una sua debolezza. Tutti i personaggi sono noti: li abbiamo visti in tanti films, primo fra i quali, Il Verdetto di Sidney Lumet, ma di ben altra caratura. Anche qui c'è l'avvocato che crede nella giustizia e rischia grosso; l'avvocatessa carina, che ha una storia con l'avvocato avversario; il procuratore distrettuale che non crede neppure nel pan secco ed è più gangster di Al Capone. Personalmente il viso che mi ha colpito maggiormente è stato quello di Frances McDormand, la psichiatra, ma il personaggio che mi ha maggiormente intricato è stato quello del giudice. [+]

[+] lascia un commento a mencio »
d'accordo?
jl mercoledì 11 luglio 2018
illegal thriller Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Una sceneggiatura a quattro mani ispirata dal romanzo thriller Primal Fear, di William Diehl, il quale nel 1996 portò in dote una storia come spesso siamo stati abituati a vederci offerta dal mondo della settima arte. Un legal thriller cupo e ben strutturato senza apparenti colpi d’ala per una sentenza che pare scolpita nella roccia: come può il chierichetto balbuziente Aaron Stampler essere innocente? Martin Vail, avvocato penalista del foro di Chicago è per una volta certo dell’innocenza del suo assistito, dopo che per anni si è professato interessato solo alla sentenza dei giudici e dopo aver impresso alla sua carriera l’aurea di uomo di legge alla quale ha sempre tentato di applicare la massima secondo cui ogni imputato ha diritto alla migliore difesa possibile ed è inizialmente giudicabile solo come un semplice sospettato. [+]

[+] lascia un commento a jl »
d'accordo?
elgatoloco sabato 2 giugno 2018
primal fear ancora interessante, ma... Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

"Primal Fear"(1996,  Gregory Hoblit, da un romanzo di William Diehl)è opera decisamente interessante, anche oggi, pur se il tema(in realtà solo parzialmente trattato o meglio...qui non vorrei dare soluzioni sul finale a chi no abbia visto il film...)delle "personalità multiple"acquista ben altra valenza(anzi ben altre valenze, al plurale)in opere come quelle di Alfred Hitchock e di Brian de Palma, per fare solo due esempi celebri. Diciamo che Hoblit ha voluto"sfiorare"il tema, parlandoci semmai , non so quanto consciamente,del distrubo fittizio(cfr.DSM 5, 300.19),  Certo è che l'effetto più interessante risulta essere il fallimento del grande"avvocatone"(un Richard Gere più problematico del solito, per il ruolo e per come lo rende, con margini di ambiguità interessanti, con risvolti anche inquietanti)-principe del foro, che vuole a tutti i costi dimostrare l'innocenza del suo cliente, il ragazzo sospettato di assassinio(Edward Norton, già bravissimo all'epoca)contro la sua ex, la"pubblica accusatrice"(laura Linney, anch'essa decisamente brava), che invece vuole condannarlo a tutti costri,  ma la vera altercatio è quella tra l'avvocato e il suo cliente, dove emergono aspetti altrimenti quasi"intangibili". [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
elgatoloco mercoledì 8 novembre 2017
film intelligentemente"terribile" Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

"Primal Fear"(come al solito il titolo originale vale ben più di quello tradotto)di Gregory Hoblit(1996)è uni di quei film che segnano, comunque, un'epoca: a proposito della giustizia, di un suo concetto"assolutista"o"relativista"(definizioni disutibili,ma utili almeno come ipotesi di lavoro)per cercare di capire quanto realmente avviene: qui, poi, si tratta di diritto penale, segnatamente di omicidio, di"dissociazione di personalità"e altro ancora, ma è meglio che si veda il film piuttosto che discettarne...o che si legga il libro da cui è tratto, di cui però non ho contezza non avendolo letto. Dirò dunque, limitandomi al film, che esso è un legal thriller molto ben costruito, con il tema specifico(preparazione delle arringhe di accusa e difesa etc. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
emanuele r. mercoledì 13 luglio 2016
capolavoro con finale che lascia senza respiro Valutazione 5 stelle su cinque
50%
No
50%

Un vero capolavoro, un film affascinante, che attraversa molti temi. Un thriller legale pazzesco. Un avvocato assume gratuitamente la difesa di un ragazzo balbuziente, ex chierichetto e partecipante al coro della chiesa, che viene accusato di aver ucciso l'arcivescovo, poiché si trovava sulla scena del delitto. Grande tensione in questo film, con colpi di scena continui e un finale a dir poco mozzafiato. I temi sono i sentimenti e gli abusi. L'ambiente prevalente è il tribunale, dove il pubblico ministero è una vecchia fiamma dell'avvocato difensore del ragazzo. Solo alla fine si scoprirà la verità che lascerà tutti a bocca spalancata

[+] lascia un commento a emanuele r. »
d'accordo?
Schegge di paura | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | nick castle
  2° | costanza
  3° | beppe baiocchi
  4° | mencio
  5° | jl
  6° | elgatoloco
  7° | elgatoloco
  8° | emanuele r.
Premio Oscar (1)
Golden Globes (2)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità