Quei bravi ragazzi

Acquista su Ibs.it   Dvd Quei bravi ragazzi   Blu-Ray Quei bravi ragazzi  
Un film di Martin Scorsese. Con Robert De Niro, Ray Liotta, Joe Pesci, Lorraine Bracco, Paul Sorvino.
continua»
Titolo originale Goodfellas. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 146 min. - USA 1990. MYMONETRO Quei bravi ragazzi * * * * - valutazione media: 4,27 su 79 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
marv89 domenica 21 marzo 2010
i bravi ragazzi di scorsese Valutazione 5 stelle su cinque
97%
No
3%

Goodefellas è un gangster-movies del maestro Scorsese basato sulla vita di Henry Hill, pentito mafioso e sul libro "Il delitto paga bene " di Nicholas Pileggi, che vede la luce nel 1990 e facente parte della brillante trilogia della mafia del regista italo-americano insieme agli altri due capolavori Mean streets(1973) e Casinò(1995).
La pellicola descrive la storia dell'adolescente italo-irlandese Henry Hill cresciuto in una famiglia povera nella New York di quartiere, con l'aspirazione di fare il gangster, per lui fare il gangster era meglio che fare il presidente degli stati uniti; le sue volontà lo portano a soli dieci anni ad entrare nel sistema svolgendo lavoretti per uno dei capi della famiglia Lucchese con un coinvolgimento tale che lo porta ad abbandonare la scuola e a mettere anima e corpo nelle sue aspirazioni giovanili. [+]

[+] lascia un commento a marv89 »
d'accordo?
il fido nava mercoledì 24 gennaio 2007
forse uno dei miglior film di mafia mai realizzato Valutazione 5 stelle su cinque
72%
No
28%

QUei bravi ragazzi è uno di quei film relegati ai un orso d'oro che meritava tutti gli oscar salvo quello ai migliori effetti speciali. Ha un ritmo allucinante,Joe Pesci e De niro sono i tipici killer asettici e insenibili al sangue. Liotta è un grande...mi stupisco che vaghino incapaci come Cage e Pitt e Liotta poi di grandi film ne ha fatti pochi. La cosa sconvolgente è l aricerca psicologica di Henry Hill. Alla fine del film il soggetto ha la nausea da soldi e da morto, e questo è esattamento l'intento del regista:dipingere un quadro della mafia. Stupende anche le musiche anni 50! Capolavoro da 5 meritato!

[+] soldi e sopravvivenza (di nathan)
[+] accezioni grammaticali nel cinema (di gianluigi colombo)
[+] tra i più belli mafia-movies (di memole)
[+] si e no (di alek)
[+] un gran bel film (di giovy)
[+] lascia un commento a il fido nava »
d'accordo?
danilodac martedì 30 novembre 2010
la normalità del delitto Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film narra la vicenda di Henry Hill (Ray Liotta), italo-irlandese cresciuto a Brooklyn che sogna di diventare un gangster. Il sogno diventa realtà, ma Henry sarà destinato a perdere tutto e ad abbandonare la vita dei bravi ragazzi. Utilizzando un puntiglioso stile documentaristico, Scorsese racconta la malavita organizzata con impassibile occhio da antropologo, dirigendo una ventina di personaggi uno più memorabile dell’altro. E’ un vero e proprio trattato sullo stile di vita dei goodfellas: sul loro modo di parlare, vestire, cucinare, tradire e uccidere. Non si può negare, in questo capolavoro del cinema gangsteristico, la potenza filmica di molte sequenze, l’energia e la fluidità delle immagini, gli interpreti eccellenti (con un Joe Pesci sopra tutti che meritò un Oscar), la secca costruzione narrativa. [+]

[+] lascia un commento a danilodac »
d'accordo?
riccardo venerdì 4 marzo 2005
bel film Valutazione 5 stelle su cinque
74%
No
26%

Il film è uno spaccato della mafia italoamericana con il suo evolversi e i suoi degradi. Il ritmo è travolgente, Liotta in gran forma e Joe Pesci odioso per davvero. Un film riuscito. Forse qualcuno voleva una posizione più netta nel condannare i bravi ragazzi e meno compiacimento nelle scene violente (sono tante) ma non era questo l'intento che si voleva raggiungere. L'esempio lampante è De Niro, il cui personaggio è più preoccupato di far fuori i suoi complici che a godersi i frutti della rapina. Penso che alla fine del film non si possa non provare disgusto per il modo di vivere dei protagonisti, con le loro falsità e lo scarso valore che danno alla vita. E' un bellissimo film, superiore anche al suo antesignano Mean Street.

[+] lascia un commento a riccardo »
d'accordo?
wiseguy giovedì 5 aprile 2007
goodfellas Valutazione 4 stelle su cinque
74%
No
26%

Film capolavoro sulla mafia.Tre attori straordinari...Una regia avvincente e intelligente..Ed una colonna sonora che consiglio di ascoltare a tutti gli amanti della musica...Attraverso le immagini incalzanti di Scorsese entriamo nel mondo dei bravi ragazzi,percorriamo una quotidiana storia di mafia,e nel frattempo passiamo attraverso le varie epoche dell'America..La colonna sonora sottolinea magistralmente i vari passaggi:si va dalla musica che ripronone l'atmosfera degli anni 50 (lo spensierato inizio della carriera di Henry Hill tra i "goodfellas"),alla lirica di Giuseppe di Stefano e ai classici di Mina (la radice italiana dei bravi ragazzi,la tradizione di Tommy),per passare attraverso Dean Martin e Donovan fino ad arrivare ai Cream e al rock dei Rolling Stones e di Sid Vicious nella parte finale del film (sesso,paranoia e cocaina). [+]

[+] lascia un commento a wiseguy »
d'accordo?
lorenzonero27 martedì 29 gennaio 2013
scorsese e i suoi bravissimi ragazzi Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Questo film ha tutte le componenti importanti per essere un capolavoro: Regia,attori,storia.Partiamo della regia, con uno Scorsese magistrale che mette sul piatto una pellicola incalzante ed estremamente veloce.I fatti si susseguono in modo spasmotico senza pause noisose,i pensieri in sottofondo del protagonista(Ray Liotta)immedesimano lo spettatore col film.La scelta delle musiche è come al solito la ciliegina sulla torta, con una collezione di pezzi indimenticabili montati su una colonna sonora ininterrotta. Gli attori:Il protagonista Ray Liotta,riesce a stare benissimo al passo col film,mettendo a segno in rapida serie sequenze veloci,originali,pazze e scorbutiche. Robert De Niro,seppur sminuito a un ruolo secondario coglie nel segno. [+]

[+] lascia un commento a lorenzonero27 »
d'accordo?
davide_chiappetta domenica 11 settembre 2011
uno dei miglior film degli anni '90 Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Il più comune (e in molti casi l'unico) a affascinante film sulla mafia in coppia al capolavoro del 1972 di Francis Ford Coppola "Il padrino", i quali si presentano come un'istituzione guidata da un antica tradizione di virtù come onore, lealtà e solidarietà.  Martin Scorsese,moviemaker Italoamericano, registrò la propria visione "terra-terra" della Mafia nel 1973 con il suo capolavoro "Mean Streets", che si occupò delle sfere ancora più inferiori della criminalità organizzata. Purtroppo per Scorsese, il suo film fu poco spettacolare e troppo "artsy" per competere con l'influenza di Coppola. [+]

[+] lascia un commento a davide_chiappetta »
d'accordo?
francesco manca giovedì 19 giugno 2008
"la mafia secondo scorsese" Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Per questa mia recensione, vale stesso discorso che feci per il film “Full Metal Jacket” di Stanley Kubrick, ed è debito rifarlo. La mafia, la vera mafia, è stata, nel corso della storia del cinema, raccontata da svariati cineasti, americani, italiani e italoamericani; cinematograficamente parlando, il punto di riferimento della parola “mafia”, rimane e rimarrà per sempre la trilogia de “Il Padrino”(1972-1974-1990) del Maestro Francis Ford Coppola interpretata da due dei più grandi Mostri Sacri della settima arte, quali Marlon Brando e Al Pacino; non è da meno anche la notevole prova del nostro Giuseppe Tornatore con lo sconvolgente “Il camorrista”(1986) con Ben Gazzara; da sottolineare anche le grandi prove di Brian De Palma con gli spettacolari “Scarface”(1983), “Gli Intoccabili”(1987) e “Carlito’s Way”(1993) e ci aveva provato lo stesso Scorsese con l’indiscutibile capolavoro del 1973 dal titolo “Mean Street”, pellicole che ha contribuito a consacrare definitivamente incredibili talenti recitativi come Robert De Niro e Harvey Keitel. [+]

[+] lascia un commento a francesco manca »
d'accordo?
readcarpet giovedì 4 settembre 2008
the goodfellas Valutazione 5 stelle su cinque
83%
No
17%

Leggendo le recensioni del più recente The Departed mi chiedevo come mai non si gridasse al capolavoro, ma solo ad un ottimo film. Cosa volessero di più quei rompipalle non lo capivo, si stava parlando di un gangster movie quasi perfetto. Quasi. Cosa mancava lo capisco solo ora che riguardo (ma è come se fosse la prima volta) i Goodfellas. O meglio, capisco cosa c’era che non andava. Ma prima la storia. Dal 1955 al 1985 circa, vita di Henry Hill, mezzo irlandese scagnozzo di una famiglia mafiosa, i Cicero. Dalle intercettazioni di merci all’aeroporto fino ad arrivare al traffico di cocaina degli ultimi anni che lo rende inviso alla famiglia. Se vogliamo paragonarlo a Coppola, manca l’enfasi sui temi della famiglia, dell’onore, della religione, di ciò che con Il Padrino sembrava essere diventato il marchio di fabbrica dei mafiosi al cinema. [+]

[+] lascia un commento a readcarpet »
d'accordo?
g. romagna lunedì 12 luglio 2010
goodfellas Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La parabola di Henry Hill (Ray Liotta), gangster americano di origine irlandese, che entra sin da giovane nell'orbita della mafia di origine siciliana. Dai primi lavoretti per il boss della zona alla collaborazione con i malviventi più rispettati della città fino all'"affrancamento" per seguire nuove piste d'arricchimento nel business della cocaina. Lo scotto da pagare se si sbaglia è però elevato, per quanto non certo nel senso che in tanti potrebbero immaginarsi... Scorsese parla in maniera capace di mafia con un film a metà tra il narrativo e l'illustrativo, in cui la vicenda vera e propria pare passare spesso in secondo piano per mostrare piuttosto quello che la mafia era ed è, il modo in cui viene percepita da coloro che vi sono indirettamente a contatto e coloro che ve ne sono concretamente parte e le ferree tradizioni che ne determinano i regolamenti. [+]

[+] lascia un commento a g. romagna »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Quei bravi ragazzi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | il fido nava
  2° | marv89
  3° | danilodac
  4° | riccardo
  5° | wiseguy
  6° | lorenzonero27
  7° | davide_chiappetta
  8° | francesco manca
  9° | readcarpet
10° | g. romagna
11° | flegiàs tn
12° | shiningeyes
13° | tony montana
14° | ibracadabra 8
15° | alex41
16° | groucho900
17° | everbigod
18° | vinnie
19° | aristoteles
20° | tomdoniphon
21° | tiamaster
22° | poliziano
23° | leonardos
24° | kiro
25° | piernelweb
26° | nathan
27° | pispus
Festival di Venezia (2)
Premio Oscar (8)
Golden Globes (6)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità