Wall Street

   
   
   
fabrizio cirnigliaro mercoledì 20 maggio 2009
bassa finanza Valutazione 5 stelle su cinque
87%
No
13%

Buddy Fox (Charlie Sheen) è un giovane broker neolaureato, pronto a tutto per ottenere il successo, che sfrutta una notizia “confidenziale” rivelata dal padre (Martin Sheen), operaio e sindacalista di una compagnia aerea in piena crisi, per attirare le simpatie, e i soldi, del cinico finanziere Gordon Gekko (Michael Douglas, che verrà premiato con l’Oscar per il miglior attore protagonista). Inizia cosi una collaborazione fra i due che farà ottenere a Buddy il successo tanto sognato, ma la ricerca della sua felicità si scontrerà presto con l’avidità senza limiti di Gordon Gekko,. Dopo aver vinto l’Oscar per Platoon , Oliver Stone decide di tornare in America per raccontare l’ingordigia dei finanzieri di Wall Street e il crollo del sogno americano, realizzando così il suo capolavoro. [+]

[+] lascia un commento a fabrizio cirnigliaro »
d'accordo?
gordongekko mercoledì 6 ottobre 2010
capolavoro per stile e messaggio Valutazione 5 stelle su cinque
90%
No
10%

Un must da rivedere sempre all'infinito, ogni volta con una nuova sfaccettatura che omaggia la grandezza del lavoro di Stone, qui quando era in stato di grazia. Si è già certficato e magnificato un Douglas giustamente premiato, sappiamo tutti quanto ha caratterizzato forse il personaggio che nella ns. generazione di giovani negli anni '80 più ha fatto presa per incisività nel iconizzare una specie di modello coinvolgente in mille dettagli nonostante la sua generale negatività, cosa che a 23 anni di distanza ancora Stone si rimprovera perchè voleva creare un modello negativo e ha avuto quasi effetto contrario...ha giurato che con Money never sleeps ha rimediato. [+]

[+] hai colto il segno! (di hermes v. b. malavasi)
[+] lascia un commento a gordongekko »
d'accordo?
ilpredicatore venerdì 2 aprile 2010
e' il libero mercato... e tu ne fai parte. Valutazione 4 stelle su cinque
88%
No
12%

Albeggia su Manhattan. La città si sveglia, il ritmo quotidiano si riaccende, i broker corrono al proprio posto, i computer si accendono, le azioni cominciano ad essere trattate. Compra e vendi. Siamo a Wall Street, bellezza. Il regno incontrastato e indomabile del capitalismo mondiale. Il commercio del denaro, ed è solo di questo che si parla, niente è più importante. E' tutta questione di soldi, il resto è conversazione. Soldi che non si vedono mai, che non si toccano mai, essi sono solo un trasferimento, un'azione, un numero sullo schermo di un computer o su un pezzo di carta. Sono un'illusione, l'illusione che diventa realtà. Oliver Stone traccia un magnifico e complesso affresco sul capitalismo e su tutto ciò che vi ruota attorno e ne esce con una sola risposta: avidità. [+]

[+] lascia un commento a ilpredicatore »
d'accordo?
ale9191 giovedì 24 febbraio 2011
è il libero mercato Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Quanto è spietato il mondo degli affari il povero Buddy lo avrà sicuramente capito alla fine dei conti. In questo film ambientato nella Grande Mela conta solo una cosa: i soldi! E per farli vale tutto, dall'insider traiding allo smembramento di aziende da parte di raider. Questa è l'America degli Yuppy, dell'avidismo senza freni e dell'amoralità che ne fa da padrona che ha come simbolo il self-made man Gordon Gekko, interpretato da un magistrale Douglas a cui va meritatamente l'Academy Award. Il film descrive bene il meccanismo del libero mercato e di come  un uomo senza scrupoli ne può approfittare per diventarne "il falco" e, penso, anche se data la mia giovane età non lo so per certo, che in molti nel settore dopo aver visto questa pellicola si saranno fatti delle domande a riguardo. [+]

[+] lascia un commento a ale9191 »
d'accordo?
dux mercoledì 12 settembre 2001
un grande scontro edipico Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Michael Douglas fa scuola di vita al giovane Charlie Sheen il quale all'inizio pende dalle sue labbra ma poi rifiuta la logica speculatrice del padre putativo. E si schiera dalla parte del vero padre (vero anche nella realtà visto che si tratta di Martin Sheen). Un bel film da giudicare nel contesto storico in cui è uscito. Ogni tentativo di remake è miseramante fallito davanti alla bravura del cast e di Oliver Stone, qui al massimo della sua bravura.

[+] lascia un commento a dux »
d'accordo?
filippo catani giovedì 30 maggio 2013
inno all'avidità Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

New York 1985. Un giovane agente di borsa cerca di farsi strada all'interno di un'agenzia di intermediazione. Il suo vero sogno nel cassetto è però quello di poter trascorrere cinque minuti con il più grande speculatore di Wall Street, Gordon Gekko. Una volta avutane la possibilità, il giovane ragazzo verrà preso sotto l'ala protettiva dello speculatore che gli garantirà lauti guadagni in barba a qualsivoglia regola finanziaria e umana.
Oliver Stone, con un quarto di secolo d'anticipo, aveva ben tracciato il ritratto della società di allora e di quella a venire. Il film infatti è un vero e proprio inno degli yuppies che negli anni '80 cercavano di scalare il mondo della finanza senza guardare in faccia nessuno. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
antonio the rock domenica 30 agosto 2009
wall street:ritratto imparziale della gilded age Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Oliver Stone si dimostra,dopo Platoon,nuovamente all'altezza della situazione con un film,che egli dedica interamente al padre "broker" di borsa.E' il suo un ritratto imparziale di un'America,quella degli anni ottanta,in pieno boom economico con una situazione che molto somigliava a quella precedente la crisi del 1929:i consumi erano alle stelle,le esportazioni ai massimi storici,la speculazione edilizia,incontrollata da corrotte politiche governative,rischiava da un momento all'altro di esplodere come una grossa bolla.La crisi infatti sarebbe arrivata pochi anni dopo. In un regno,quello di Wall Street,in cui l'imperativo e' venerare la dea "Avidità",si muove Gordon Gekko,un noto operatore di borsa i cui unici interessi sono i soldi e il successo ad essi connesso. [+]

[+] lascia un commento a antonio the rock »
d'accordo?
edueccì martedì 10 giugno 2014
possente. Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Film impegnativo, ma assolutamente riuscito. Oliver Stone ci propone un meraviglioso quadro del mondo dell'alta finanza, senza rinunciare a dipingerne le più aspre e crude realtà. Protagonista assoluta del film è l'avidità, impersonata dal cinico Gordon Gekko, magistralmente interpretato da uno straordinario Michael Douglas. Il cast è uno dei punti di forza del film, c'è da segnalare infatti anche un'ottima prova di Charlie Sheen. È però il personaggio di Gekko a brillare su tutti: egli non è un uomo, ma rappresenta un vizio dell'uomo. Questo risultato è stato possibile grazie a un processo di estremizzazione di ogni suo atteggiamento, di enfatizzazione di ogni sua parola, che lo hanno reso un'icona, tagliando ogni suo legame con qualsiasi forma di umanità. [+]

[+] lascia un commento a edueccì »
d'accordo?
nicolò mercoledì 2 maggio 2007
la borsa di new york secondo stone Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

E' una critica al capitalismo, nel miglior stile di un autore che di film-denuncia ne ha una bella esperienza, fin da quell'indimenticabile sceneggiatura di "Fuga di mezzanotte" (1977) che gli valse l'Oscar. Solo uno come Oliver Stone poteva girare un film del genere: "Wall Street" funziona, avvince e inchioda alla poltrona lo spettatore catturandolo con la sua storia e le interpretazioni degli attori, sopra tutti un ottimo Michael Douglas - ben doppiato da Giancarlo Giannini - che ebbe l'Oscar nell'anno dell'"Ultimo Imperatore". Notevoli anche Martin e Charlie Sheen, che interpretano padre e figlio, ma non si trascuri anche la bella Daryl Hannah. E la colonna sonora di Stewart Copeland dei The Police. [+]

[+] lascia un commento a nicolò »
d'accordo?
http://www.ernyblog.com venerdì 27 luglio 2007
rappresenta gli anni 80 perfettamente Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

Rappresenta al meglio gli anni 80, e il fenomeno dei giovani rampanti, che arriverà anhce in Italia. Film da rivedere e anche un pò profetico, anticipa un certo modo di gire tipico del capitalismo anche Italiano. Riguardatevi su youtube il discorso di Gordon Gekko agli azionisti, assomiglia un pò a quello di Beppe Grillo agli azionisti Telecom, ed anticipa una tendenza recente del capitalismo italiano, ovvero il controllo di una azienda pur detenendone una percentuale minima di azioni, e di fatto senza rischiarci nulla. Piccolo svarione da Bloopers: Il film si apre con un' immagine della borsa e riportando l'anno 1984, nel quale sarebbe ambientato il film. Poi nelle scene sucessive Bud FOX e Il suo amico collega Marvin discutono su come Gekko abbia venduto le azioni della Nasa poco prima dello scoppio dello Shuttle Challenger, che però avverrà nel 1986. [+]

[+] lascia un commento a http://www.ernyblog.com »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Wall Street | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | fabrizio cirnigliaro
  2° | gordongekko
  3° | ilpredicatore
  4° | ale9191
  5° | dux
  6° | filippo catani
  7° | antonio the rock
  8° | edueccì
  9° | nicolò
10° | http://www.ernyblog.com
11° | dado1987
12° | lore64
13° | enzo70
Premio Oscar (2)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (2)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità